A meno di due mesi dall'uscita del primo, annunciato Project Cars 2

A meno di due mesi dall'uscita del primo, annunciato Project Cars 2

A sorpresa, Slightly Mad Studios ha rivelato ufficialmente Project Cars 2. Si tratta di "una continua evoluzione per l'esperienza di guida definitiva".

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:13 nel canale Videogames
Bandai Namco
 

Slightly Mad Studios ha annunciato tramite il sito ufficiale del gioco Project Cars 2, dopo che il primo capitolo della serie di simulatori di guida è stato rilasciato solamente nello scorso mese di maggio. Come per il primo Project Cars, anche questo seguito sarà finanziato con l'aiuto dei giocatori tramite il WMD Portal.

Project Cars 2

La software house britannica però non specifica la quantità di denaro che serve per realizzare Project Cars 2. Il suo obiettivo è quello di mantenere costantemente aggiornato il suo simulatore. L'annuncio probabilmente viene fatto così a ridosso del primo Project Cars perché servirà molto tempo per portare a termine i lavori su questo seguito, con il denaro degli appassionati che serve fin dalle primissime fasi dello sviluppo.

Si parla di 50 scenari per le corse per questo seguito con più di 200 configurazioni di tracciato. Ognuno di questi circuiti beneficerà di condizioni meteo dinamiche e vi si potrà correre in qualsiasi momento della giornata. Project Cars 2 accoglierà 8 differenti discipline automobilistiche tra cui Rallycross, Hillclimbs e Touge, con più di 200 vetture appartenenti a 40 classi differenti.

Si potrà affrontare la carriera in co-op giocando come compagni di squadra o nelle modalità co-pilota, spotter e driver swap. Sms promette anche maggiore integrazione social, con la possibilità di entrare al volo in una sessione in solitaria di un altro giocatore e rimpiazzare l'IA. Non mancheranno nuove opzioni di tipo e-sport, la possibilità di creare sessioni online personalizzate e di trasmettere le gare in diretta. I giocatori disporranno anche del proprio personale test track per provare e mettere a punto tutte le loro auto.

"Con un'esperienza di più di 10 anni nella realizzazione di giochi di corse come GTR, Need For Speed e Test Drive, Slightly Mad Studios è stata ancora una volta pioniere nel 2015 e acclamata dalla critica grazie al gioco campione di incassi Project Cars", si legge sul sito ufficiale. "Un gioco interamente finanziato e realizzato da una community di appassionati di corse formata da membri provenienti da ogni parte del mondo".

"Con decine di migliaia di giocatori che hanno testato il gioco durante tutte le fasi dello sviluppo, e che hanno fornito continuamente il proprio feedback e creato contenuti personali, Project Cars si è rivelato un degno competitor di franchise di guida più consolidati, e leader del mercato come fedeltà visiva e caratteristiche tecniche".

"Con una pianificazione di contenuti on demand già in corso, volta a fornire sempre nuovi elementi di gioco per l'attuale Project Cars, Slightly Mad Studios ora rivolge le attenzioni al futuro con l'annuncio della prosecuzione del franchise con Project Cars 2. E anche questo seguito verrà creato, testato e approvato da voi attraverso la piattaforma di crowdfunding WMD Portal".

La nostra recensione di Project Cars si trova qui.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
beppe9023 Giugno 2015, 11:10 #1
Io non penso che un annuncio simile, anche a fronte dei 4-5-6 anni che ci vorranno per lo sviluppo, faccia molto felici tutto quelli che hanno supportato project cars soprattutto economicamente dall'inizio e chi lo ha acquistato all'uscita. Almeno io non lo sono. Le uniche mie speranze sono queste, primo e che il 2 sia una roba mastodontica DAVVERO completa e che riunisca tutte quelle discipline, sarebbe sicuramente il simulatore definitivo. Secondo che cmq PCARS venga degnamente supportato durante tutto l'arco dello sviluppo del secondo e con dlc degni di nota come l'Icon pack. 5 vetture mostruose a 3,89€ sono un affare.
Apachi2223 Giugno 2015, 12:06 #2
Già per la Ford Escort mk1 rally in copertina va comprato
hotak23 Giugno 2015, 18:02 #3
non vedo il problema se hanno già iniziato a sviluppare il secondo capitolo: il team è molto grande e ci sono un tot di persone che attualmente non avevano un impiego, è perfettamente logico che questi inizino a lavorare sul sequel, che comunque non vedrà la luce prima del 2018. Per il primo capitolo continuerà il bugfixing e il supporto tramite DLC almeno per un altro anno, anche perchè c'è ancora tanta carne al fuoco (indycar, nascar, circuiti storici..)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^