Evolve: il miglior titolo multiplayer dell'anno è innovativo e simil-MOBA

Evolve: il miglior titolo multiplayer dell'anno è innovativo e simil-MOBA

Dopo aver vinto i premi come miglior gioco sia all'E3 che al GamesCom, le aspettative su Evolve sono altissime. Sviluppato dal team che già una volta ha sconvolto il mondo multiplayer, parliamo di Turtle Rock Studios e di Left4Dead, Evolve si rivela un titolo innovativo e capace di precorrere i tempi su certe meccaniche di gioco rispetto a un certo Overwatch di Blizzard.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
2K GamesEvolve
 

Sulle tracce del Mostro

Le prime partite sono incredibilmente esaltanti. Lo sono perché il gioco è veramente innovativo e perché è bilanciato: non solo per gli equilibri di forza dei vari personaggi coinvolti nei match ma anche per quanto riguarda la distribuzione del divertimento all'interno della struttura asimmetrica. Mi spiego meglio: l'asimmetria esalta in maniera efficace gli elementi di forza del gioco. Come abbiamo già visto, infatti, nella precedente anteprima, in Evolve un team di quattro cacciatori deve mettersi sulle tracce di un possente e resistente Mostro.

Proprio il coinvolgimento all'interno di questa perenne caccia è uno degli elementi più riusciti del titolo Turtle Rock. Non c'è neanche un attimo da perdere: non appena i cacciatori si paracadutano a terra devono subito seguire le tracce della bestia. Questa nel frattempo deve fuggire il più velocemente possibile e uccidere le creature gestite dall'IA e mangiarne i loro corpi per migliorare il suo scudo e scalare verso gli stadi evolutivi successivi. Al primo stadio, infatti, il Mostro è assolutamente vulnerabile, e non può affrontare i cacciatori con i loro jetpack e le loro abilità.

[HWUVIDEO="1708"]Evolve Live Gameplay: Inside the Game[/HWUVIDEO]

L'inseguimento dei cacciatori non è facile, e devono essere reattivi, abili nel padroneggiare le loro abilità e capaci di interpretare subito la mappa di gioco. Vengono in loro soccorso alcuni segnali più o meno evidenti: devono scrutare la vegetazione, nel caso il Mostro abbia involontariamente abbattuto degli alberi, e la fauna. Dei rapaci, infatti, si posano sulle carogne divorate dal Mostro, il quale lascia anche delle voluminose orme. Uno dei cacciatori, il Trapper, è poi dotato di una "simpatica" bestiola, conosciuta come Daisy, che fiuta automaticamente la posizione del Mostro e si mette sulle sue tracce.

Da parte sua il Mostro deve uccidere velocemente, mangiare senza esitazioni e poi fuggire verso una direzione che non sia prevedibile per gli umani. Una strategia valida potrebbe essere quella di uccidere sporadicamente: ricordiamo, infatti, che per lui nutrirsi è cruciale ma allo stesso tempo in questo modo rivela la sua posizione ai Cacciatori. Quando sarà al secondo stadio potrà iniziare a ingaggiare una lotta equilibrata contro i quattro umani, ma solamente al terzo stadio sarà in grado di sfruttare al meglio la sua mole e le sue abilità.

La partita base di Evolve si svolge così: i Cacciatori si mettono subito sulle tracce delle bestia e cercano di segnalarsi a vicenda vari indizi. Con il tasto "Q" (su PC) possono indicare la direzione verso la quale il Mostro si sta muovendo, e se premono in corrispondenza della sua sagoma lo "spottano", consentendo ai compagni di team di avere consapevolezza della posizione dell'avversario. I Cacciatori devono poi stare sempre uniti, perché rimanere da soli si traduce, praticamente istantaneamente, in un'uccisione a favore del Mostro.

Una volta individuato quest'ultimo, il Trapper deve abilitare la Cupola Portatile per imprigionare il Mostro. Questi, infatti, non potrà più scappare dall'area e dovrà cercare di resistere il più possibile, e verificare se può far danni ai Cacciatori, per ottenere una nuova possibilità di fuga. Naturalmente poi potrà muoversi liberamente, sfruttando le sue eccellenti doti di arrampicata e di devastazione del mondo di gioco.

All'interno della Cupola Portatile il Medico deve poi usare il suo Fucile Tranquillante per rallentare i movimenti del Mostro, e poi il Fucile di Precisione per creare punti deboli sulla corazza delle prede che i compagni possono prendere di mira. A questo punto subentrano in gioco Assaltatore e Supporto. La prima è sostanzialmente la tipica classe DPS, mentre il secondo può proteggere il primo, parando i colpi ricevuti, mentre è "focussato" dalla bestia. Ma il Supporto può anche sopperire ad alcune funzioni di inviduazione del Mostro, per esempio tramite il dispositivo UAV, che in altri casi sono di competenza del Trapper.

Il Mostro, da parte sua, invece, deve concentrarsi inizialmente sul Medico. Questa classe è infatti fondamentale per rimettere in salute i compagni e per potenziarli, in modo da aumentare la loro efficacia nell'attacco al Mostro. Questo, comunque, è solo uno schema di attacco e di difesa, visto che le cose possono variare sulla base della mappa e della modalità di gioco, ma spero che sia sufficiente per dare un'idea iniziale sulla profondità strategica offerta da Evolve.

 
^