Company of Heroes 2: sette anni e tanto da dimostrare

Company of Heroes 2: sette anni e tanto da dimostrare

Finalmente, dopo un'attesa di ben 7 anni, Relic Entertainment è pronta a rilasciare il seguito del titolo RTS con il voto più alto di sempre, Company of Heroes 2, che ci vedrà stavolta protagonisti sul fronte orientale al comando dell'Armata Rossa durante la Seconda Guerra Mondiale.

di Marco Fiore pubblicato il nel canale Videogames
 

Theater of War

Theater of War è una modalità ibrida costituita da sfide in solitaria, missioni da giocare in cooperativa con un altro giocatore o con un IA e schermaglie storiche. Al lancio del gioco, Theater of War presenta 18 missioni (9 con ognuna delle fazioni), tre per ogni modalità, e si sviluppa lungo una linea temporale: è infatti disponibile al momento solo l'anno 1941, quindi tutte le missioni giocabili comporteranno un arsenale utilizzabile decisamente modificato rispetto all'anno in questione, in funzione dell'accuratezza storica.

Relic punta quindi ad un piano di DLC corposo per inserire nuove missioni di Theater of War negli anni successivi fino al termine della guerra. TOW è sicuramente una modalità molto interessante perché unisce intermezzi di narrazione a missioni specificatamente costruite per avvicinare il giocatore novizio al multiplayer, mettendolo alla prova in missioni a tempo o in missioni molto tattiche in cui ad esempio dovrà usare dei cecchini tedeschi per uccidere silenziosamente una serie di ufficiali russi.

Le 18 missioni garantiscono poi una longevità del gioco davvero molto alta, soprattutto paragonata ad altri RTS sul mercato. Se consideriamo poi che i bonus per il preorder garantiscono ancora più missioni di Theater of War arriviamo ad una longevità complessiva per l'esperienza in solitaria che supera le 30 ore. Anche le missioni di questa modalità sono state curate in ogni singolo dettaglio e offrono un'esperienza nuova ed appagante, soprattutto per le missioni in cooperativa, con obiettivi multipli e una buona durata per missione.

Una menzione finale va fatta al sistema di tutorial e aiuti del gioco: infatti COH2 ha tutta una serie di "consigli" su ogni aspetto del gioco, consultabili dal menu "Tattiche", insieme ad un tutorial con una decina di video-spiegazione e una missione giocabile in cui si mettono in pratica i concetti appresi dai video.

Ho letto numerose critiche a questo approccio e sono assolutamente in disaccordo: i tutorial sono spesso delle missioni noiose e pesantemente scriptate, risultando quindi molto lente e non immediate. I video invece sono molto brevi, mostrano quello che viene spiegato, il "come si fa", risultando molto facili da capire e rendendono anche l'apprendimento più immediato. La missione tutorial poi è anch'essa abbastanza semplice e breve e spiega le meccaniche di base. In ogni caso non c'è da preoccuparsi, perché l'ottima campagna in giocatore singolo e la modalità Theater of War insegnano molto bene tutti i rudimenti di Company of Heroes 2 in vista dell'esperienza di gioco definitiva, ovvero quella del multiplayer.

 
^