Assetto Corsa: le novità su feature e prezzi da Kunos

Assetto Corsa: le novità su feature e prezzi da Kunos

Marco Massarutto, Production Director di Assetto Corsa, svela ai lettori di Hardware Upgrade e di Gamemag come procedono i lavori su Assetto Corsa, l'attesissima simulazione di guida che si propone di raggiungere nuovi livelli in fatto di autenticità e di realismo per la guida riprodotta in un videogame. All'interno anche i dettagli sui prezzi.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Le auto di Assetto Corsa

Kunos Simulazioni punta molto anche sull'aspetto legato alle licenze sia per quanto riguarda le auto che per i circuiti che avremo nella versione definitiva di Assetto Corsa, o che verranno introdotti con i successivi DLC. L'ultima licenza annunciata in ordine cronologico è quella relativa alla McLaren. In Assetto Corsa quindi sarà possibile guidare la McLaren MP4-12c stradale e la MP4-12c GT3.

McLaren MP4-12c

La McLaren MP4-12C è un'automobile Gran Turismo in commercio dal 2011. La vettura è spinta da un motore V8 siglato M838T. È montato in posizione centrale longitudinale posteriore, mentre la cilindrata è di 3,8 litri, con albero motore piatto. È sovralimentato da 2 turbocompressori e sviluppa 600 CV a 7.500 giri al minuto e può raggiungere anche gli 8.500 giri al minuto, la coppia massima è di 600 Nm. Questa McLaren è una delle poche vetture stradali a raggiungere gli 8.500 giri giri/min (comunque meno di vetture come la Ferrari 458 Italia).

Quanto alla MP4-12c GT3, si tratta della versione della MP4-12C in configurazione da corsa, pensata inizialmente per competere nel Campionato Europeo FIA GT3. Rispetto alla versione stradale, la GT3 dispone di meno potenza, limitata a 500 CV tramite flange sui condotti di aspirazione, il cambio è a 6 marce e pesa 80 kg in meno della versione di serie.

Kunos Simulazioni ha poi raggiunto un accordo con BMW per avere nella sua simulazione alcune delle BMW più ambite, attingendo sia alla produzione di serie che alle derivate per i campionati GT. Nella versione 1.0 di Assetto Corsa troveremo, dunque, BMW Z4 E89, M3 E92, M3 E30 EVO, 1M, Z4 GT3, M3 GT2; mentre con futuri DLC verranno aggiunte anche BMW 1M Safey Car e BMW E30 DTM.

La BMW Z4 è un modello di roadster tedesca, lanciata dalla casa bavarese BMW nel 2002 per sostituire la BMW Z3. La lettera Z abbrevia la parola tedesca Zukunft, "futuro". La vettura contrassegnata dalla sigla E89 costituisce il nuovo modello della roadster tedesca, introdotto nel 2009. La Z4 E89 è prevista con tre motorizzazioni, tutte a 6 cilindri: 2.5 litri da 204 CV, 3 litri da 258 CV e 3 litri biturbo da 306 CV. Nel 2010, la BMW Motorsport ha sviluppato una versione della Z4 adatta a competere nelle nella categoria FIA GT3, che è stata alleggerita fino a raggiungere un peso di 1.200 kg. Dal punto di vista meccanico, la vettura è stata dotata di un motore V8 4.0 da 480 CV.

BMW Z4

Con la M3 E92, invece, la BMW ha abbandonato lo schema tipico dei sei cilindri in linea per un più importante 8 cilindri a V, denominato S65B40, che si ispira alla Formula 1. La cilindrata è di 3.999 cc, e sviluppa 420 CV con una coppia di 400 Nm a 3900 giri/min. Il motore della M3 E92 può raggiungere addirittura gli 8300 giri/min. La BMW M3 E30, inoltre, è una vettura che ha fatto la storia delle competizioni automibilistiche, riportando innumerevoli successi in diverse specialità. In Assetto Corsa, quindi, avremo anche la M3 in versione DTM.

BMW M3 E92

In Assetto Corsa, poi, ci saranno naturalmente diversi modelli Ferrari, dalle potenti vetture attuali, equipaggiate delle più recenti innovazioni tecnologiche ai modelli più leggendari e indimenticabili per chiunque ami l’emozione delle Corse. Kunos ha infatti esteso la sua collaborazione con Ferrari dopo aver lavorato su Ferrari Virtual Academy.

La Ferrari più interessante sarà ovviamente la 458 Italia. Si tratta di un vero e proprio gioiello della tecnica automobilistica. È una vettura a due posti, con motore 8 cilindri disposti a V, che prende il posto della Ferrari F430. La 458 Italia monta un motore V8 di 90° montato in posizione posteriore-centrale, dotato di iniezione diretta e affiancato a un cambio elettroidraulico a doppia frizione con 7 rapporti, tecnologia che la casa italiana aveva già sperimentato sulla recente California.

Ferrari 458 Italia

Il propulsore V8, modello F136FB, ha una cilindrata complessiva di 4 499 cm³, eroga 570 CV a 9000 giri (con una potenza specifica di 127 CV/litro), con una coppia massima di 540 N·m a 6000 giri (con coppia specifica di 120 N·m/litro). Oltre l’80% di essa è disponibile dai 3250 giri.

Ma non esiste gioco di guida realistica senza la Ferrari F40, un'auto che ha letteralmente segnato un'epoca e a cui è giusto dedicare l'immagine di copertina di questo articolo. Supercar a motore centrale, realizzata nel 1987 per celebrare i primi quarant'anni di vita della casa automobilistica di Maranello e ultima supercar fortemente voluta da Enzo Ferrari, la F40 è stata l'auto più veloce, più potente e più costosa venduta dalla Ferrari all'epoca.

Ferrari F40

Il motore è un 8 cilindri a V di 90 gradi, sovralimentato con due turbocompressori IHI che lavorano a 2,3 bar assoluti. La potenza massima erogata è di 478 CV a 7000 giri/min, coppia massima 577 Nm a 4000 giri/min. Il cambio è manuale a 5 marce, più retromarcia, con frizione bidisco a secco e montato longitudinalmente. Il rapporto peso-potenza di 2,58 kg/CV con una potenza specifica di 163 CV/litro, consente di raggiungere una velocità massima di 326 Km/h e di accelerare da 0 a 100 km/h in 4,56 secondi.

Non mancherà la P4/5 Competizione, sviluppata sulla base della Ferrari F430. Come le altre vetture di Assetto Corsa, questo prototipo sarà riprodotto utilizzando i dati CAD e costruttivi ufficiali. Assetto Corsa includerà entrambe le versioni della P4/5C, la versione 2011 e il nuovo prototipo 2012 che ha partecipato alla 24 Ore del Nurburgring.

P4/5 Competizione

In Assetto Corsa, come abbiamo visto anche nella Technology Preview, ci saranno poi diverse vetture Lotus, dalla straordinaria Lotus 7 alle auto di riferimento per i track day moderni come le Lotus Elise, Exige ed Evora. Non mancherà neanche la storica Lotus 98T, la vettura di Formula 1 con cui il team britannico affrontò la stagione 1986 e che venne guidata anche da Ayrton Senna. La vettura era in monoscocca di carbonio e kevlar, mentre il cambio era un ibrido Hewland/Lotus, al quale la casa inglese aggiunse la sesta marcia.

Louts 98T

Ma ci sarà anche una vettura di Formula 1 degli anni '60, specificamente la Lotus Type 49. La Lotus 49 non rappresentava soltanto lo stato dell'arte in fatto di progettazione, ma fu protagonista indiscussa per diverse stagioni grazie a piloti come Jim Clark, Graham Hill, Jochen Rindt ed Emerson Fittipaldi.

Lotus Type 49

I fan di guida saranno poi molto felici della presenza della Lotus Exige S V6 nel catalogo auto di Assetto Corsa. Questa auto viluppa 345cv con un peso di soli 1,080kg, vantando un’accelerazione 0-100km/h in soli 3,8 secondi e una velocità massima di circa 270km/h.

Lotus Exige S V6

Si potrà poi guidare anche con la Fiat Abarth 500C esseesse, presentata per la prima volta al salone di Ginevra 2011. Con un motore che le consente di disporre di 160 CV, la vettura introduce diverse novità rispetto ai modelli precedenti come il cambio elettroidraulico "Abarth Competizione" con comandi al volante e un inedito reparto sospensivo denominato "Koni". Su questa vettura abbiamo un incremento di coppia massima fino al valore di 230 Nm rispetto alla versione di base Abarth 500.

Fiat Abarth 500C esseesse

Torniamo su ben altre prestazioni con la Pagani Zonda R. Grazie ai 775 CV erogati e ad una velocità massima di oltre 350 Km/h, la Zonda R sarà una delle auto a ruote coperte più potenti e veloci incluse nella prima release di Assetto Corsa. La combinazione tra il suo aspetto unico e il feeling di guida garantito dal motore fisico di Assetto Corsa rappresentano un "must have" per i gamer e gli appassionati di corse virtuali.

Pagani Zonda R

KTM X-BOW R è una delle prime licenze ufficiali annunciate da Kunos Simulazioni. Con un'accelerazione laterale di 1.5g e la capacità di raggiungere una deportanza di circa 200 Kg a 200 km/h, la KTM X-BOW R è ambita dai piloti che cercano un'esperienza di guida pura, tecnologia avanzata e soluzioni all'avanguardia.

KTM X-BOW R
 
^