Virtua Tennis 4: tennis hardcore con sensori di movimento

Virtua Tennis 4: tennis hardcore con sensori di movimento

In occasione dell'evento di presentazione per l'Italia, abbiamo avuto modo di provare per la prima volta Virtua Tennis 4, nuovo videogioco della conosciutissima serie di giochi di tennis pensato per sfruttare i nuovi sistemi con sensore di movimento. L'articolo comprende intervista a Mie Kumagai, prima donna a capo di uno studio di sviluppo di videogiochi.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

La partita

La principale novità al gameplay vero e proprio è il cosiddetto Match Momentum, o più banalmente in italiano barra della Carica. A seconda dell'andamento della partita, e se le cose andranno particolarmente bene, il giocatore sul campo acquisirà fiducia ed entrerà nel cosiddetto Momentum. Dunque, quando la barra della Carica è al massimo, potrà eseguire colpi speciali, precedentemente configurati dall'utente.

C'è una schermata di configurazione, infatti, prima della partita, sia per i match offline che per quelli online. Gli utenti in questa schermata possono configurare i colpi speciali che poi verranno usati in match durante il Momentum. Non tutti i colpi speciali saranno disponibili, visto che dipenderanno dalle abilità sbloccate in allenamento. In definitiva, allenarsi, vincere i tornei e giocare bene nei match comporta l'accesso a colpi speciali che possono fare la differenza in partita. Inoltre, il sistema evidenzia maggiormente lo stile di gioco di ciascuno.

I colpi speciali non sono colpi di fantasia, ma possono essere top spin o schiacciate più efficaci, ad esempio. Questi colpi speciali vengono seguiti al rallentatore con inquadrature spettacolari, che rendono sicuramente più gratificante la grande giocata.

Il Momentum inoltre richiede un'adeguata ponderazione tattica. Infatti, occorre prevenire l'eventuale Momentum dell'avversario che, a sua volta e anche se è gestito dall'IA, può riempire la sua barra della Carica. Giocare contro un avversario in Match Momentum non è facile e, se non si è a propria volta nella fase di concentrazione, si possono subire diversi punti.

Nella mappa del World Tour, inoltre, c'è una sezione con il catalogo degli accessori collezionati. Si possono vedere e selezionare, in modo da indossarli in partita. La schermata MyClub, invece, consente di personalizzare le abilità, come abbiamo detto poc'anzi. Ci sono anche medaglie in base ai risultati raggiunti.

Oltre che nella modalità Carriera, si può giocare una semplice esibizione impersonando uno dei 19 tennisti reali riprodotti in Virtua Tennis 4. L'elenco dei 19 campioni selezionabili include Nadal, Federer, Murray, Sharapova, Wozniacki, Roddick, Del Potro, Gonzalez, Caroline, Robson e Williams. Prima della partita si seleziona l'atleta quasi come si fa in un picchiaduro con un combattente e si possono creare match di fantasia con tennisti maschi e femmine insieme o, addirittura, con lo stesso tennista in entrambe le parti del campo.

A parte queste novità, la partita con Virtua Tennis 4 si svolge in maniera similare a quanto succedeva con i precedenti episodi. Rimane un gioco immediato e veloce, pensato principalmente per divertire piuttosto che per favorire il realismo. Complessivamente, dunque, a livello di gameplay vero e proprio non ci è parso ci siano cambiamenti sconvolgenti rispetto al passato.

La grafica di Virtua Tennis 4 è su buoni livelli, e anche su Wii raggiunge risultati degni di nota anche se ovviamente le immagini in questo caso non sono in alta definizione. Le principali migliorie su questo versante riguardano il fattore immedesimazione, visto che, grazie a un nuovo sistema di gestione delle espressioni facciali, gli atleti trasmettono adesso in maniera realistica i loro sentimenti durante la partita. Insomma, il giocatore "sente" la presenza emozionale degli atleti che si trovano sul campo di gioco.

Durante la partita, inoltre, scorrerà sulla loro pelle il sudore, mentre l'impatto della pallina sulla racchetta è sottolineato da un convincente effetto di scuotimento della racchetta, realizzato con appositi shader. Il dettaglio poligonale i tutta la schermata di gioco, invece, non è così complesso, perdendo il confronto con altri giochi del genere come Top Spin 4.

 
^