Grafica e fisica di nuova generazione: Mafia II

Grafica e fisica di nuova generazione: Mafia II

Illusion Softworks, oggi 2K Czech, migliora l'originale Mafia in ogni aspetto. Si ritorna negli Stati Uniti al tempo della mafia con un prodotto che si colloca a metà strada tra film e videogioco.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Tecnologia

Per Mafia II 2K Czech ha preparato la piattaforma tecnologica di nuova generazione Illusion Engine. È pensata per gestire un elevato numero di poligoni, necessari per la riproduzione di auto, edifici e persone di cui si componene Empire Bay, e per la gestione delle condizioni meteo, visto che può nevicare e piovere. Empire Bay è magnificamente riprodotta con strade, ponti, autostrade, negozi, giardini, elementi di contorno come spartitraffico e pali della luce, e così via.

Una delle componenti principali dei due Mafia è la narrazione, per cui lo sviluppatore della Repubblica Ceca ha lavorato molto sull'espressività degli attori virtuali. Sono state realizzate delle sessioni di performance capture per ottenere la naturalità degli attori originali. I personaggi come Vito Scaletta o Joe Barbaro sono quindi dei personaggi in qualche modo vivi, con dei volti assolutamente dettagliati che in qualsiasi momento fanno percepire ai giocatori il sentimento che stanno provando. La qualità delle animazioni ottenute con performance capture è nettamente superiore alla qualità delle altre animazioni, ci riferiamo ai movimenti dei personaggi fuori dalle sequenze di narrazione. Queste ultime, d'altromde, sono quasi sempre molto lunghe, e in certi casi insistenti a scapito del gameplay vero e proprio.

Abbiamo apprezzato molto l'estetica delle vetture, attraverso la quale 2K Czech consegna grandiosamente la sensazione di essere negli anni '40 e '50. Le vetture hanno forme arrotondate e molto realistiche, e i riflessi della luce del sole, piuttosto che di quella artificiale dei lampioni, si riproducono egregiamente sulle scocche delle macchine.

Empire Bay non è grandissima, a spanne le sue dimensioni sono tra un quarto e metà di quelle della Liberty City di Grand Theft Auto IV. Il principale onere del motore grafico è quello di caricare le parti della mappa in cui si sta per entrare, e a volte ciò succede quando non ha liberato la cache dalle parti di mappa caricate precedentemente. Ciò provoca su PC qualche rallentamento nei momenti in cui il motore carica una parte di Empire Bay particolarmente piena di oggetti e modelli poligonali. Se si sorvola su questi casi, comunque abbastanza frequenti, il motore grafico è bene ottimizzato, e consente di avere un'esperienza di gioco fluida e appagante, soprattutto quando si è a piedi.

Mafia II usa il middleware PhysX per la gestione della fisica via software, quindi sia su PC che su console. Su PC viene, inoltre, sfruttata l'accelerazione hardware per la fisica consentita dalle ultime schede GeForce. I tessuti e gli effetti particellari su PC sono invece gestiti da un'altra tecnologia di proprietà di Nvidia, Apex, che può essere disabilitata all'occorrenza dal giocatore.

Apex consente di avere movimenti realistici dei vestiti, rendendo più veritieri i personaggi di Mafia II. I vestiti, inoltre, reagiscono dinamicamente alle condizioni ambientali. Le esplosioni e la distruzione degli oggetti dello scenario sono più spettacolari grazie alla migliore gestione degli effetti particellari. I modelli poligonali delle vetture sono sottoposti a micro-distruzione, con piccoli elementi che possono staccarsi dalle carrozzerie. Inoltre, se si spara a un vetro lo si ridurrà a piccoli frammenti, e la stessa cosa accade se si spara a un cornicione di legno o a una pietra. Apex permette di avere un numero superiore di oggetti distruttibili su schermo.

L'abilitazione di Apex sottopone la scheda video a un lavoro supplementare non indifferente. Sul PC sul quale eseguiamo il test dei giochi abilitare Apex è quasi impossibile: è dotato di AMD Phenom 9750, 4 GB di RAM e di scheda video GeForce 460 GTX. Nelle situazioni più complesse, Apex comporta il dimezzamento del frame rate. In definitiva, dunque, produce un bell'effetto ma non modifica di molto l'esperienza di gioco e, inoltre, ha un impatto considerevole sulle prestazioni. Per quanto Mafia II sia un gioco ottimizzato per hardware Nvidia, può comunque essere giocato in maniera soddisfacente anche con schede video AMD.

Sebbene la risoluzione delle immagini e delle texture sia inferiore e manchi il filtro anisotropico, l'esperienza di gioco su XBox 360 è più fluida. Il sistema impiega più tempo nei caricamenti prima di entrare in-game, ma è più agile il caricamento delle nuove aree della mappa. I controlli poi, anche se si rinuncia a mouse e tastiera, sono più immediati grazie al fatto di avere tutti i tasti raccolti nel gamepad. Ovviamente, il supporto della fisica è sensibilmente inferiore rispetto alla configurazione Apex su PC.

Mafia II supporta su PC anche la tecnologia 3D Vision per la visione stereoscopica con schede GeForce. In questo caso, il motore grafico è chiamato a svolgere un lavoro supplementare perché genera il frame per l'occhio destro e il frame per l'occhio sinistro, che poi vengono filtrati dagli occhialini PC. Il 3D in Mafia II consente di avere un'esperienza differente rispetto a quella tradizionale. Il giocatore percepisce un rinnovato effetto di profondità e vede in primo piano le sagome dei personaggi, così come gli indicatori dell'interfaccia e il sangue, qualora si viene colpiti dal nemico. L'unico neo di questa modalità di gioco riguarda la luminosità, che risulta decisamente ridotta.

Mafia II è un'esperienza esclusivamente single player, non essendoci alcuna modalità multiplayer.

 
^