Un nuovo trailer presenta la storia di Mirror's Edge Catalyst

Un nuovo trailer presenta la storia di Mirror's Edge Catalyst

Faith dovrà affrontare la minaccia di Gabriel Kruger e dei Conglomerati, dopo essere uscita di prigione.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 07:01 nel canale Videogames
Electronic Arts
 

Dopo aver annunciato la data di inizio della beta a porte chiuse di Mirror’s Edge Catalyst, gli sviluppatori svedesi di DICE hanno pubblicato un nuovo trailer dedicato alla storia del gioco, nel quale vengono forniti alcuni dettagli sulla protagonista Faith e sui principali fatti che andranno a tracciare lo script di questo secondo capitolo della serie.

Dal video si apprende che la protagonista è da poco uscita di prigione dopo essere stata incastrata da Gabriel Kruger e dai Conglomerati, il pericoloso gruppo che ha assunto il controllo della Città di Vetro. Anche il sottotitolo del gioco è un riferimento alla trama, dal momento che Faith sarà impegnata a migliorare i propri movimenti e le capacità in battaglia, così da diventare “catalizzatore” di un cambiamento.

Vi ricordiamo che il gioco, originariamente fissato per il 23 febbraio, è stato posticipato al 24 maggio per garantire dei lavori di rifinitura più accurati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
kamon08 Febbraio 2016, 10:35 #1
Speriamo sia un pelo meno insipida della storia del primo, che come gioco era davvero carino...
roccia123408 Febbraio 2016, 11:28 #2
Perchè hanno cambiato l'aspetto di Faith così profondamente?

Speriamo bene per un gameplay e storia di buon livello.
Come grafica a me andrebbe benissimo quella del primo ME.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^