THEVIC20: torna il mitico computer anni '80

THEVIC20: torna il mitico computer anni '80

La versione full-size del famoso computer degli anni ‘80, THEVIC20, sarà disponibile a Ottobre 2020

di pubblicata il , alle 11:41 nel canale Videogames
Koch MediaCommodore
 

Dopo THEC64, ovviamente ispirato al Commodore 64, ritorna un altro classico senza tempo, il VIC-20. Anche in questo caso si tratta di una versione full-size, sviluppata da Retro Games Ltd. e distribuita da Koch Media.

THEVIC20

Lanciato da Commodore nel 1981, l’originale VIC-20 è diventato il primo computer a vendere un milione di unità e ancora oggi occupa un posto speciale nel cuore dei suoi ex proprietari. Antesignano dello stesso Commodore 64, il VIC-20 era pensato come home computer per la famiglia e per il gioco. E ritorna dopo 40 anni. Il rilascio della nuova versione, infatti, è previsto per il prossimo 23 ottobre.

THEVIC20

THEVIC20 viene definito come una variante di THEC64. Di dimensione standard, ha una tastiera completamente funzionante, include un joystick classico micro-switch che si inserisce ad una delle quattro porte USB e si collega ad una qualsiasi TV moderna tramite HDMI. È dotato di tre modalità: avvio direttamente in VIC-20 BASIC originale, C64 BASIC o Games Carousel per giocare ad uno dei 64 titoli integrati a 50Hz o 60Hz, con filtri CRT / modalità schermo opzionali.

THEVIC20

Oltre alle classiche modalità BASIC VIC-20 e C64, i 64 giochi preinstallati includono classici VIC-20 e C64 come Arcadia e Laser Zone (VIC-20), California Games, Paradroid e Boulder Dash (C64); più tutte le nuove aggiunte come Metagalactic Llamas, Subspace Striker, Mega Vault e Gridrunner (VIC-20); insieme allo sparatutto pubblicato recentemente Galencia (C64) e l’avventura classica Planet of Death (C64).

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
DukeIT02 Luglio 2020, 12:14 #1
Non ho capito se sia possibile aggiungere ulteriori titoli oltre a quelli preinstallati.
+Benito+02 Luglio 2020, 12:19 #2
non è un clone del C=64, ma credo comunque che 8bitguy lo testerà a breve...
biometallo02 Luglio 2020, 13:15 #3
Originariamente inviato da: DukeIT
Non ho capito se sia possibile aggiungere ulteriori titoli oltre a quelli preinstallati.


Sul thec64 anche sul mini mi pare si potesse fare fin dall'inizio ne parlava già la prima recensione di Doctor Game ma inizialmente la gestione era piuttosto complicata, in pratica bisognava avviare il basic, caricare il file d'immagine, uno dei problemi era che si potevano avere solo 4 save state legati al "gioco basic" di fatto quindi si poteva virutlamente gestire i save state di 4 giochi massimo fra quelli caricati dall'utente.

La cosa poi mi pare sia stata risolta con le versioni supplementari del firmware

https://www.techbyte.it/guide/thec6...ovi-giochi-usb/

Essendo questa una variante con colori diversi del "thec64" credo che sostanzialmente la situazione sarà la stessa...


Sinceramente... se ne fanno così tanti evidentemente vendono anche se non ne capisco il motivo:

1) sono "tarocchi" senza alcuna licenza originale della Commodore (i giochi invece sono originali)
2) costano l'ira di Dio, nel link amazon nell'articolo vediamo il the64 maxi a 144 euro... immagino che questo non costerà di meno....
3) sia c64 che vic20 si emulano da una vita a costo zero
4) se proprio uno vuole il fascino degli originali, beh su ebay o altrove s dovrebbero trovare ancora a prezzi umani...
Edogawa02 Luglio 2020, 18:43 #4
Si possono mettere titoli aggiuntivi, in formato T64,D64,TAP su una chiavetta USB , inserita in una presa libera li ritrovi nel menù di selezione, non puoi trasferirli all'interno, sul theC64 funziona così , penso che con questo sia uguale .

E' vero che non c'è un motivo oggettivo per prenderlo , ma nei negozi fisici lo trovi anche a 69,90 (il theC64) e per un appassionato (nostalgico) rimane un bel oggettino.
Quello che non capisco è perché sia più alto di quasi un centimetro rispetto all'originale, non che avessero problemi di spazio.
biometallo02 Luglio 2020, 21:11 #5
Originariamente inviato da: Edogawa
ma nei negozi fisici lo trovi anche a 69,90 (il theC64) e per un appassionato (nostalgico) rimane un bel oggettino

Perdona lo scetticismo, ma non può essere che ti confonda con il mini?
Perché anche su trovaprezzi il fullsize non costa meno di 100 euro, comunque sempre meglio di 140... resta che per me il prezzo dovrebbe essere la meta di quei 70 euro.

anche se il mio ideale è ben altra cosa: c64 originale tv crt mivar 14 pollici (che già ho) cavo videocomposito e qualche diavoleria moderna per leggere le SD card.
lucusta02 Luglio 2020, 22:37 #6
ma perchè io il vic20 me lo ricordo nero?
...
sono andato in cantina e ho riaperto la scatola ed è nero con tasti grigio chiari...
io, di quel colore, avevo il secondo C64, il primo era grigio chiaro.
biometallo03 Luglio 2020, 08:28 #7
Originariamente inviato da: lucusta
ma perché io il vic20 me lo ricordo nero?

Perché in effetti da noi era "Niga", come anche il C16, credo che però il colore cambiasse da mercato a mercato, strano che wikipedia non ne parli...
Giuss03 Luglio 2020, 08:35 #8
Io lo ricordo chiaramente bianco sporco con i tasti marroni, come quello nella foto dell'articolo. Il C16 era nero
giugas03 Luglio 2020, 09:58 #9
Anche io lo ricordo bianco e l'età, almeno in questo caso, mi aiuta.
biometallo03 Luglio 2020, 14:29 #10
Mah... a questo punto mi fate venire il dubbio, anche perché in rete non riesco a trovare mezza foto di un vic20 nero... eppure me lo ricordo, e sopratutto dovrei avere ancora il suo datasette da qualche parte, con il connettore uguale a quello del c64 (era su questo che in effetti lo usavo) diverso da quello piccolo e rotondo del c16...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^