The Bard’s Tale Trilogy: versione rimasterizzata dalla prossima settimana

The Bard’s Tale Trilogy: versione rimasterizzata dalla prossima settimana

Il primo capitolo verrà rilasciato il 14 agosto su GOG.com e su Steam, mentre i due seguiti arriveranno più avanti nel corso dell'anno

di pubblicata il , alle 18:41 nel canale Videogames
GOG.comSteam
 

inXile Entertainment ha annunciato che il primo capitolo della versione rimasterizzata della The Bard’s Tale Trilogy sarà rilasciato il 14 agosto su GOG.com e su Steam. Il resto della trilogia arriverà, invece, entro la fine dell'anno.

"Negli anni '80 eravamo molto limitati dalla tecnologia rispetto a quello che avremmo voluto fare", ha dichiarato Brian Fargo, CEO di inXile e veterano dell'industria dei giochi di ruolo. "Questa, pertanto, è una grossa opportunità di rendere esplicita la visione originale per questa serie e per risolvere i bug che hanno resistito in questi 30 anni. Anche se il progetto ha presentato una serie di sfide, siamo molto contenti del risultato ottenuto alla fine e non vediamo l'ora che i fan possano giocarlo".

The Bard’s Tale Trilogy

inXile promette un'esperienza di gioco uniforme fra i tre capitoli senza la necessità di usare un emulatore e senza alcun tipo di compatibilità con i sistemi recenti. La grafica è stata rimasterizzata e il gameplay adeguato alle esigenze odierne. I giocatori possono creare un party nel primo capitolo e portarlo avanti e migliorarlo per tutti e tre i giochi.

Si può scegliere il sesso del personaggio e, tra le novità a livello di gameplay, si trovano la funzione di automapping, un nuovo tipo di accesso alle spell e una differente gestione dell'inventario. Il miglioramento della grafica è stato affidato ancora una volta a Michael Cranford, che si era occupato dei disegni della trilogia originale. Ha lavorato nell'ottica di rispettare lo stile originale, pur introducendo character art completamente inedite.

Ci sarà comunque la Legacy Mode, che consentirà di rigiocare i tre The Bard's Tale esattamente come erano negli anni '80. La serie permetteva di formare un gruppo di fino a sei personaggi che parte dall'edificio della Gilda degli Avventurieri, l'unico posto in cui era possibile salvare i personaggi e il loro inventario. I giocatori affrontavano sotterranei di difficoltà crescente e dovevano esplorare la città fittizia di Skara Brae. La trilogia in versione rimasterizzata, inoltre, costituisce il modo migliore per prepararsi al rilascio di The Bard’s Tale IV: Barrows Deep, il nuovo capitolo della saga su cui inXile lavora da tempo, e dello spin-off per la realtà virtuale The Mage’s Tale.

The Bard’s Tale Trilogy è sviluppata con il supporto dell'australiana Krome Studios e si è trattato di un progetto molto difficile in quanto il codice sorgente originale dei tre giochi degli anni '80 è andato perduto. "Non solo, ogni versione funzionava diversamente a seconda della piattaforma su cui girava. Ad esempio, è stato scoperto che alcuni tipi di interazione non funzionavano su alcune piattaforme", si legge in una nota di inXile.

Dopo il primo volume, Tales of the Unknown, arriveranno dunque anche The Destiny Knight e Thief of Fate, rispettivamente nei prossimi autunno e inverno.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Max_R07 Agosto 2018, 20:25 #1
Sarà bello rigiocarli dopo oltre vent'anni
Veradun08 Agosto 2018, 07:30 #2
Me lo son già messo nella wishlist di Steam :>
Maxt7508 Agosto 2018, 10:43 #3
Altri 3 da acquistare...avanti di questo passo e nemmeno i miei discendenti riusciranno a sfoltire l'archivio "giochi fa fare".
Veradun08 Agosto 2018, 10:44 #4
Originariamente inviato da: Maxt75
Altri 3 da acquistare...avanti di questo passo e nemmeno i miei discendenti riusciranno a sfoltire l'archivio "giochi fa fare".


Io con la storia dei DLC mi son rotto le OO e ho cominciato a giocare solo giochi vecchi di almeno un anno. Spendo meno e prendo tutto completo con tutti i DLC invece di giocare giochi a metà :>

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^