Rainbow Six Siege: uno youtuber mostra come controllare tutti e cinque i membri del team

Rainbow Six Siege: uno youtuber mostra come controllare tutti e cinque i membri del team

La modalità PvE di Rainbow Six Siege prevede che cinque giocatori si coordino per affrontare un asserragliamento di terroristi: ma si può fare tutto da soli, ecco come...

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Videogames
Ubisoft
 

La comunicazione fra membri del team in un gioco come Rainbow Six Siege è cruciale. L'aspetto preponderante del gioco riguarda la conoscenza del posizionamento e della strategia del nemico, da condividere con gli altri membri dell'assalto. Lo youtuber Basically Homeless ha quindi deciso di scardinare questo ostacolo impersonando tutti e cinque i membri del team all'interno della modalità PvE di Rainbow Six Siege.

Naturalmente, servendosi di uno switch per mouse e tastiera, controllava un operatore per volta. La configurazione della postazione, come vedete nel video, è stata tutt'altro che semplice dal punto di vista logistico. Erano necessari, infatti, cinque account di Rainbow Six Siege, oltre a cinque PC nella stessa stanza e a cinque monitor. Con uno switch, poi, è stato possibile utilizzare la stessa combinazione di mouse e tastiera sui diversi PC, che diventava il sistema di controllo attivo su un nuovo PC con la semplice pressione di un pulsante.

Zune

Data la struttura di gioco di Rainbow Six Siege, lo youtuber ha trovato questo stratagemma utile soprattutto per andare a spiare la disposizione del nemico, e fare tesoro della conoscenza acquisita quando andava a impersonare un altro operatore. Nei panni del primo operatore si precipitava nella base e, quasi sempre, veniva ucciso, ma nel processo entrava in possesso di informazioni cruciali sulla squadra nemica che poteva usare nei tentativi successivi.

Ci sono molte sfide da affrontare con un approccio del genere, a cominciare dal fatto che il server di Rainbow Six Siege espelle un giocatore se non si muove per più di tre minuti. Quindi, Basically Homeless ha dovuto superare una serie di difficoltà e sopperire all'inevitabile inferiorità numerica rispetto ai terroristi controllati dall'intelligenza artificiale. Nei round difensivi il tutto è molto più complicato, mentre quando c'è da attaccare questa strategia funziona molto meglio.

Basically Homeless ha impiegato un po' di tentativi per capire come ottenere i migliori risultati, ma poi è riuscito a portare questo approccio dalla modalità non classificata a quella classificata, che ovviamente è molto più difficile con l'IA che lascia poco margine all'improvvisazione. Alla fine è riuscito ad arrivare al nono round anche nella modalità classificata grazie a una buona gestione delle armi e a qualche strategia imprevedibile.

Solo esercizio di stile o Basically Homeless in questo modo ha evidenziato una lacuna dello schema di gioco di Siege?

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tolwyn17 Giugno 2019, 15:41 #1
ah beh io gli dedicherei una targa e una via
SpyroTSK17 Giugno 2019, 15:48 #2
Anch'io riesco a giocare a Overwatch con 6 account 6 PC e 1 KVM switch.
ps: la smettiamo di far vivere questi "youtuber" da clickbait?
Notturnia17 Giugno 2019, 16:54 #3
e che cosa ha inventato ?.. all'epoca di Eve-online avevo 5 account e li usavo assieme con 5 istanze nello stesso pc... dove sta il fenomeno ?..
Titanox217 Giugno 2019, 20:28 #4
beato lui che ha tutto sto tempo da buttare

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^