Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Per Arkane Studios Prey (2017) non avrebbe dovuto chiamarsi "Prey"

Per Arkane Studios Prey (2017) non avrebbe dovuto chiamarsi "Prey"

In una recente intervista, Raphaël Colantonio, game director e scrittore del Prey 2017 di Bethesda, ha raccontato il disagio e la frustrazione di dare al gioco il nome che porta. Disagio che secondo lui coinvolgeva l'intero team di Arkane Studios.

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Videogames
BethesdaXboxPlaystation
 

Raphaël Colantonio, fondatore di Arkane Studios, ha svelato in un'intervista tutta la sua frustrazione per il nome del gioco Prey uscito nel 2017. Il game director ha rivelato che non solo lui, ma l'intero team di Arkane, non voleva che il gioco prendesse lo stesso nome del gioco uscito nel 2006, un ottimo FPS fantascientifico creato da Human Head Studios e prodotto da 3D Realms.

Colantonio l'ha definito un "compromesso non negoziabile", come aveva già dichiarato a NoClip lo scorso anno, poiché Bethesda decise che il nuovo progetto di Arkane si sarebbe chiamato obbligatoriamente Prey. Questo scontro fu tra i motivi per cui decise di lasciare lo studio, subito dopo la pubblicazione del gioco.

"Mi ero reso conto di non avere più il pieno controllo della barca" ha dichiarato. Un aspetto che era stato garantito ad Arkane in fase di acquisizione da parte di Bethesda, ovvero la completa libertà artistica, che in questo caso è stata limitata dalla dirigenza.

Il designer, infatti, afferma di aver provato frustrazione ed essersi risentito di questa scelta, che né lui né il suo team condividevano. Il loro gioco era distante da quella che era l'IP originale e racconta di essersi sentito un "ladro" che prendeva possesso di una proprietà che non gli apparteneva. Inoltre, ancor più frustrante, è stata la costrizione durante le interviste di sostenere la scelta del nome.

"Non volevo chiamare questo gioco Prey e ho dovuto ugualmente dire che volevo di fronte ai giornalisti". Colantonio, inoltre, riteneva che fosse una scelta di marketing completamente sbagliata. "È un errore per le vendite, perché si ritorcerà contro i fan di vecchia data, non ne saranno felici. Inoltre, le persone a cui Prey non è piaciuto non nutriranno alcun interesse nel nostro gioco e quindi non lo cercheranno mai".

In effetti, i timori del direttore si sono poi rivelati realtà. Prey ha deluso praticamente tutti i fan dell'originale uscito nel lontano 2006, e le vendite sono state a dir poco modeste. Tuttavia, Colantonio sottolinea di essere rimasto in ottimi rapporti con Bethesda.

In seguito ai due anni in cui non ha potuto impegnarsi nella creazione dei videogiochi, a causa di una clausola che lo obbligava a non entrare in concorrenza con Bethesda, Colantonio ha fondato un nuovo studio con obiettivi molto diversi.

WolfEye Studio punta allo sviluppo di titoli più piccoli, ma realizzati nella completa libertà artistica. "Volevo rimanere indipendente per davvero e creare giochi più economici. Più complesso è il gioco, più budget hai a disposizione, meno decisioni importanti prendi. Tutto ti mette una pressione enorme".

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Alvaro.boni02 Settembre 2022, 09:34 #1
Peccato che arkane non produrrà più alcun dishonored
ningen02 Settembre 2022, 10:52 #2
Prey o non Prey il gioco è di alta qualità e meritava più successo.
Purtroppo alcuni ottusi nostalgici, si son impuntati contro questo gioco per via del nome che porta ed hanno avuto dei pesanti pregiudizi, tutto perchè in un passato lontano era stato rilasciato un trailer di Prey 2 (che per inciso al pari di quello di Arkane non c'entrava nulla con il primo) e volevano quello, anche se non c'era nulla di concreto se non un trailer del cazzo di cui poi non se n'è fatto nulla.
Comunque non fu questa la causa principale delle deludenti vendite del gioco (anche perchè gli ottusi di cui sopra sono una minima parte quasi insignificante del totale dei videogiocatori, anche se sono rumorosi), ma il fatto di essere uscito lo stesso anno di Zelda Breath of the wild, Horizon ZD e Nier automata tanto per citare i "pezzi grossi", senza dimenticare altra roba magari di "meno impatto mediatico" ma con un grosso pubblico al seguito come Destiny 2, Assassin's creed Origins, COD WWII, Battlefront 2, Ghost recon wildlands, Middle earth: Shadow of war e RE7. In quel 2017, vista l'agguerrita concorrenza, era difficile emergere, sopratutto per un immersive sim come Prey.
nickname8802 Settembre 2022, 12:48 #3
tutta sta manfrina per un nomignolo ? Si vede che han pochi problemi a cui pensare sti quì.
rombecchi04 Settembre 2022, 23:37 #4
Ci ho giocato ad entrambi e mi sono piaciuti moltissimo entrambi. Ho capito che il secondo "Prey" non c'entrava assolutamente niente con il primo e l'ho voluto provare.
Certamente se ci si lasciava traviare dal nome si sarebbe pensato che fossero se non altro "cugini".
Peccato che il nuovo Prey non abbia avuto così successo: se vi capita di prenderlo giocateci... è superbo e davvero ben fatto!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^