Outlast II: lancio posticipato al 2017

Outlast II: lancio posticipato al 2017

Red Barrels ha confermato che servirà più tempo per i lavori di rifinitura. La pubblicazione avverrà nel primo trimestre del prossimo anno.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 07:01 nel canale Videogames
 

Red Barrels ha annunciato che lo sviluppo di Outlast II richiederà qualche mese in più del previsto. Il gioco è stato quindi posticipato genericamente al primo trimestre del 2017.

"Recentemente abbiamo dovuto prendere una decisione difficile. Dopo aver soppesato le nostre opzioni abbiamo deciso di posticipare l'uscita di Outlast 2 al Q1 2017. Vogliamo che sappiate che abbiamo ascoltato i vostri feedback, notiamo la vostra esaltazione e sappiamo che avete a cuore il nostro lavoro", hanno scritto gli sviluppatori tramite la pagina Facebook del gioco.

Nome immagine

"Il nostro obiettivo come studio indipendente è di offrirvi le migliori, più terrificante e appaganti esperienze possibili. Ecco perché stiamo ritagliando ancora un po' di tempo per assicurarci che la nostra visione di Outlast 2 non sia in alcun modo compromessa e sia il tipo di esperienza che meritate. Questa non è il genere di notizia che avremmo voluto diffondere, ma siamo talmente focalizzati sul mondo che abbiamo costruito e sulla nostra fantastica community che non avremmo potuto, in piena coscienza, pubblicare un gioco i cui limiti non siano stati testati all'estremo".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^