Cyberpunk 2077 potrebbe causare attacchi epilettici: CD Projekt interviene

Cyberpunk 2077 potrebbe causare attacchi epilettici: CD Projekt interviene

Il titolo di CD Projekt RED è appena sbarcato nei negozi, digitali e non, ed è già finito nell'occhio del ciclone. Il gioco di ruolo fantascientifico rappresenta un rischio per le persone con epilessia fotosensibile, a causa delle animazioni presenti in alcuni frangenti dell'avventura. Gli sviluppatori stanno già lavorando a una soluzione, per fortuna.

di pubblicata il , alle 13:33 nel canale Videogames
CD Projekt Red
 

Oggi diamo ufficialmente il benvenuto a Cyberpunk 2077, quello che potremmo ritenere il gioco più atteso e desiderato dell'anno. Il GdR di CD Projekt RED è appena sbarcato su console e PC, ma la stampa ha potuto provare il titolo con qualche giorno di anticipo, scovando i primi pregi e difetti. Ecco dunque che dalle pagine virtuali di Game Informer arriva un'importante segnalazione: il gioco potrebbe causare crisi epilettiche.

La rivista statunitense ha condiviso dei pratici consigli al fine di diminuire i rischi dei potenziali attacchi, ma lo sviluppatore polacco sta già valutando una soluzione permanente.

Cyberpunk 2077 e l'epilessia fotosensibile: la risposta del developer

Che Cyberpunk 2077 potesse rappresentare un pericolo per le persone con epilessia fotosensibile era piuttosto prevedibile: con il suo vivace setting fantascientifico, animato da luci al neon e da effetti grafici avanzati, il gioco di CD Projekt RED investe il giocatore con un colpo d'occhio notevole.

La conferma dei suddetti rischi arriva da un articolo di Game Informer, una vera e propria guida in cui si parla delle controindicazioni della famigerata Braindance - una meccanica che esploreremo all'interno di Cyberpunk 2077 - e degli altri "trigger" che potrebbero causare eventuali attacchi epilettici, come luci intermittenti o animazioni ad alta frequenza.

Il gruppo britannico Epilepsy Action ha dunque contattato CD Projekt RED richiedendo l'intervento immediato degli sviluppatori. La software house di Varsavia ha risposto, dimostrandosi pronta a rimediare e a valutare una soluzione definitiva: "Stiamo lavorando per aggiungere un avviso separato nel gioco, oltre a quello già presente nell'EULA. Per quanto riguarda una soluzione più permanente, il team di sviluppo la sta attualmente esaminando e la implementerà il prima possibile".

Nel frattempo, le polemiche e i problemi legati a Cyberpunk 2077 non terminano qui.

La comunità transgender non ha gradito alcuni dei contenuti mostrati nel gioco di CD Projekt RED, al punto da dichiarare che l'acquisto del titolo sarebbe un vero e proprio atto di transfobia. Gli stessi rappresentanti avrebbero invitato gli acquirenti a donare 70 dollari - il prezzo del gioco, in pratica - a un individuo transgender "come forma di riparazione".

Cyberpunk 2077 è disponibile da oggi, 10 dicembre, su PC, Xbox One, PlayStation 4 e Google Stadia. Il gioco gira in retrocompatibilità su Xbox Series X, Series S e PlayStation 5, dove prossimamente arriverà una patch che abiliterà i vantaggi tecnologici dell'hardware next-gen.

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
agonauta7810 Dicembre 2020, 13:52 #1
Premesso che tutti i videogiochi possono provocare attacchi epilettici, alcuni più di altri. Più che una notizia è un messaggio promozionale.
bonzoxxx10 Dicembre 2020, 13:58 #2
"La comunità transgender non ha gradito alcuni dei contenuti mostrati nel gioco di CD Projekt RED, al punto da dichiarare che l'acquisto del titolo sarebbe un vero e proprio atto di transfobia. Gli stessi rappresentanti avrebbero invitato gli acquirenti a donare 70 dollari - il prezzo del gioco, in pratica - a un individuo transgender "come forma di riparazione"."

Hanno rotto i cabasisi co sto politically correct, prima il ban del "blind run" ora questo e prima ancora master e slave, oh ma seriamente!?!?

Eccheduemaroni...
cata8110 Dicembre 2020, 14:13 #3
Originariamente inviato da: bonzoxxx
"La comunità transgender non ha gradito alcuni dei contenuti mostrati nel gioco di CD Projekt RED, al punto da dichiarare che l'acquisto del titolo sarebbe un vero e proprio atto di transfobia. Gli stessi rappresentanti avrebbero invitato gli acquirenti a donare 70 dollari - il prezzo del gioco, in pratica - a un individuo transgender "come forma di riparazione"."

Hanno rotto i cabasisi co sto politically correct, prima il ban del "blind run" ora questo e prima ancora master e slave, oh ma seriamente!?!?

Eccheduemaroni...


A me piacciono un sacco quelli/e che 20-30 anni fa hanno incontrato la star di Hollywood in erba e hanno ricevuto attenzioni non gradite (il tutto senza uno straccio di prova) e piangono oggi! visto il periodo la star ha la carriera distrutta ancora prima che un processo abbia stabilito se c'è stato qualche reato
biometallo10 Dicembre 2020, 14:23 #4
Originariamente inviato da: bonzoxxx
"La comunità transgender non ha gradito alcuni dei contenuti mostrati nel gioco di CD Projekt RED, al punto da dichiarare che l'acquisto del titolo sarebbe un vero e proprio atto di transfobia. Gli stessi rappresentanti avrebbero invitato gli acquirenti a donare 70 dollari - il prezzo del gioco, in pratica - a un individuo transgender "come forma di riparazione"."


In effetti puzza della solita polemica inutile e pretestuosa che rischia di fare più danni che altro, speravo che con la fine degli anni 90 ci saremmo risparmiati questa ipocrisia galoppante, ma sembra che il "politicamente corretto" sia tornato più forte che mai...

Comunque ero curioso di aprire il link in questione ma credo ci sia qualcosa che non va:

[PHP]file:///C:/Users/pako2/OneDrive/Desktop/Quello%20che%20si%20desira%20%C3%A8%20poter%20accendere[/PHP]
Aviatore_Gilles10 Dicembre 2020, 14:40 #5
Adesso si scoprirà che è stato Cyberpunk a portare il coronavirus, la fame nel mondo, l'ebola, le guerre mondiali, l'atomica, i cambiamenti climatici, l'estinzione dei dinosauri e il big bang
biometallo10 Dicembre 2020, 14:47 #6
Originariamente inviato da: Aviatore_Gilles
Adesso si scoprirà che è stato Cyberpunk a portare il coronavirus


Però in effetti doveva uscire all'inizio dell'anno, quando guarda caso scoppio l'epidemia, ed è stato rinviato fino ad oggi, e da quante ore stanno distribuendo il vaccino in inghilterra, quello con il biochip di biill gates che assomiglia stranamente a "big gayz"
Coincidenze? Io non credo.
Darkon10 Dicembre 2020, 15:20 #7
Originariamente inviato da: bonzoxxx
"La comunità transgender non ha gradito alcuni dei contenuti mostrati nel gioco di CD Projekt RED, al punto da dichiarare che l'acquisto del titolo sarebbe un vero e proprio atto di transfobia. Gli stessi rappresentanti avrebbero invitato gli acquirenti a donare 70 dollari - il prezzo del gioco, in pratica - a un individuo transgender "come forma di riparazione"."


Ok, mi hai convinto a comprare il gioco!
bonzoxxx10 Dicembre 2020, 15:29 #8
Originariamente inviato da: Darkon
Ok, mi hai convinto a comprare il gioco!


RM1010 Dicembre 2020, 16:01 #9
Io invece sono disposto a regalare 70 euro al CD Projekt RED *senza* acquistare il gioco, così giusto perché la "commmmunity transgender" si è lamentata. E sì che di transgender ne conosco, che però si dissociano completamente dalle corporazioni delle "commmmunity".
Max_R10 Dicembre 2020, 16:09 #10
C'è nell'eula, che ogni acquirente dovrebbe leggere ed accettare. Il resto è solo per nominare per l'ennesima volta il gioco di cui tutti vogliono parlare per sentirsi sul pezzo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^