Cyberpunk 2077 e la patch in ritardo: il retroscena fa luce sul motivo

Cyberpunk 2077 e la patch in ritardo: il retroscena fa luce sul motivo

Nelle scorse ore CD Projekt RED ha comunicato che la patch 1.2 di Cyberpunk 2077 arriverà solo nella seconda parte di marzo a causa dell'ormai famoso attacco hacker. Uno slittamento che, secondo Bloomberg, si deve all'impossibilità per gli sviluppatori di lavorare a distanza per 2 settimane.

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Videogames
CD Projekt Red
 

Nella serata di ieri CD Projekt RED ha annunciato lo slittamento della patch 1.2 alla seconda metà di marzo a causa dell'attacco hacker che l'ha colpita nelle scorse settimane. La software house non è entrata nei dettagli, ma come nelle ore successive alla comunicazione sono iniziati a circolare i retroscena sulla genesi della decisione. Secondo quanto ricostruito da Bloomberg, che ha parlato con persone vicine ai fatti (ovviamente anonime), il ritardo della patch si deve a un semplice fatto: la maggior parte degli sviluppatori, costretti a lavorare a distanza a causa delle norme COVID, non ha potuto accedere alle workstation nelle scorse due settimane.

L'attacco a CD Projekt RED è infatti avvenuto per mezzo di un ransomware che ha cifrato i contenuti sulla rete. La software house si è rifiutata di pagare il malintenzionato in modo da ottenere le chiavi per decriptare i propri file e quindi ha dovuto sostanzialmente ripristinare tutti i sistemi tramite backup.

Il processo ha ovviamente richiesto tempo e i dipendenti, a distanza, non potevano collegarsi alla VPN aziendale per accedere agli strumenti necessari per svolgere il loro lavoro. "Nonostante la vacanza non pianificata", scrive Bloomberg, "l'hack è stato un incubo per i dipendenti. Gli attaccanti potrebbero aver avuto accesso alle loro informazioni personali, inclusi numeri di identificazione nazionali e dettagli del passaporto".

CD Projekt RED avrebbe quindi chiesto ai dipendenti non solo di segnalare la violazione di sicurezza alle parti interessate, ma anche di spedire i loro computer al personale IT per svolgere una scansione alla ricerca di malware o altre intrusioni. Quando si dice che la prudenza non è mai troppa...

Insomma, il ritardo non sembra una scusa per prendere tempo ma una vera e propria necessità legata a quanto avvenuto nelle scorse settimane. Piove sempre sul bagnato, dopo le tante (e giuste) critiche per la versione "old gen" del titolo che l'hanno travolta, anche l'attacco hacker: l'azienda polacca dovrà lavorare sodo per recuperare la fiducia degli utenti, indubbiamente messa a dura a prova in questi ultimi mesi.

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickname8826 Febbraio 2021, 19:33 #1
"straordinari" ... un termine sconosciuto per i dipendenti di CDProject.
Al primo intoppo è un ennesimo ritardo nonostante dicano che sian sotto pressione.
Therinai26 Febbraio 2021, 19:38 #2
Boh non riesco veramente a capire... io avevo capito che l'attacco di cui si parla era il furto dei codici sorgenti dei giochi, forse mi sono perso un pezzo, in seguito ne è seguito un altro di tipo ransomware?
MiKeLezZ26 Febbraio 2021, 19:56 #3
Originariamente inviato da: Therinai
Boh non riesco veramente a capire... io avevo capito che l'attacco di cui si parla era il furto dei codici sorgenti dei giochi, forse mi sono perso un pezzo, in seguito ne è seguito un altro di tipo ransomware?
I Russi... di solito è sempre colpa degli hacker russi.
sertopica26 Febbraio 2021, 20:00 #4
Non hanno solo rubato il codice sorgente, anche documenti confidenziali.
pogues26 Febbraio 2021, 21:16 #5
ma ancora sento ripetere la litania sulle versioni old gen? anche la versione pc ha il suo che dire riguardo a delusioni e magagne. prima che qualcuno chieda sí ho una rtx 3000. il mio sistema lo trovate in firma sui commenti sul forum. dopo la patch di gennaio l'ho disinstallato. se non migliorano il gameplay, le routine degli npc, quel traffico all'orizzonte che sparisce mano a mano ci si avvicina e taaaaante altre cose, saranno i 38,95 euro, peggio spesi della mia vita in videogiochi in 40 anni di vita e 35 da giocatore. Ah e mi fregio di aver preso il "pacco" col nintendo64 vendendo la psx nel 1997.Il gioco non rispetta quello che hanno descritto. la grafica, che comunque a mio personale giudizio non fa gridare al miracolo, non distrae un giocatore di vecchia data, cresciuto a pane, sprite di sfondo e coin up.
Therinai26 Febbraio 2021, 21:47 #6
Originariamente inviato da: Therinai
Boh non riesco veramente a capire... io avevo capito che l'attacco di cui si parla era il furto dei codici sorgenti dei giochi, forse mi sono perso un pezzo, in seguito ne è seguito un altro di tipo ransomware?


https://gaming.hwupgrade.it/news/vi...atto_95396.html

edit: ok rileggendo la prima notizia riguardo l'attacco CDPR aveva detto che oltre al furto di dati alcuni sistemi erano anche stati cryptati ma che avevano i backup... quindi da una parte mi chiarisco il dubbio, dall'altra continuo a pensare che siano dei cazzari. Due settimane per ripristinare i sistemi infetti (che si scopre ora essere le workstation da cui i dev. accedevano da remoto [questo inizialmente non era stato specificato]) ... insomma un po' troppe.
Inoltre il polverone mediatico che avevano montato verteva sul fatto che volevano un riscatto per non vendere i codici rubati, quindi non mi torna il dettaglio dei computer criptati.
Degli hacker hanno rubato dei codici e chiesto un riscatto per questi, in più hanno criptato in modo casuale delle workstation di lavoro senza però chiedere niente per queste? O mancano delle informazioni (ma CDPR ha parlato apertamente fin da subito del caso) o questi hacker sono allo sbaraglio (può essere, ma allora perché non chiedi soldi sia per i dati rubati che per le workstation criptate? ) oppure come penso io sia una storiella inventata per giustificare l'ennesimo ritardo dopo che il governo polacco li ha minacciati di sanzioni.
coschizza26 Febbraio 2021, 21:52 #7
Originariamente inviato da: Therinai
https://gaming.hwupgrade.it/news/vi...atto_95396.html

edit: ok rileggendo la prima notizia riguardo l'attacco CDPR aveva detto che oltre al furto di dati alcuni sistemi erano anche stati cryptati ma che avevano i backup... quindi da una parte mi chiarisco il dubbio, dall'altra continuo a pensare che siano dei cazzari. Due settimane per ripristinare i sistemi infetti (che si scopre ora essere le workstation da cui i dev. accedevano da remoto [questo inizialmente non era stato specificato]) ... insomma un po' troppe.
Inoltre il polverone mediatico che avevano montato verteva sul fatto che volevano un riscatto per non vendere i codici rubati, quindi non mi torna il dettaglio dei computer criptati.
Degli hacker hanno rubato dei codici e chiesto un riscatto per questi, in più hanno criptato in modo casuale delle workstation di lavoro senza però chiedere niente per queste? O mancano delle informazioni (ma CDPR ha parlato apertamente fin da subito del caso) o questi hacker sono allo sbaraglio (può essere, ma allora perché non chiedi soldi sia per i dati rubati che per le workstation criptate? ) oppure come penso io sia una storiella inventata per giustificare l'ennesimo ritardo dopo che il governo polacco li ha minacciati di sanzioni.


come il solito un utente che non ha nessun dato in mano e quindi non sa nulla decide chi ha sbagliato e chi no. Tutto basato su quello che gli ha detto suo cugino
Anzi ancora meglio decide che si sono inventati tutto quindi pure diffamazione perché udite udite CDPR non gli ha dato tutte le informazioni in maniera precisa e puntuale come se fosse dovuto

Crescete
Therinai26 Febbraio 2021, 21:54 #8
Originariamente inviato da: coschizza
come il solito un utente che non ha nessun dato in mano e quindi non sa nulla decide chi ha sbagliato e chi no. Tutto basato su quello che gli ha detto suo cugino
Anzi ancora meglio decide che si sono inventati tutto quindi pure diffamazione perché udite udite CDPR non gli ha dato tutte le informazioni in maniera precisa e puntuale come se fosse dovuto

Crescete


Ma che cazzo vuoi? Io sto facendo delle teorie e sto esponendo il mio parere, gli elementi che ho sono quelli diramati da CDPR e dalle news riguardanti la vendita dei codici da parte di questo gruppo di hacker.
Non ho deciso nulla, coglione.
coschizza26 Febbraio 2021, 21:55 #9
Originariamente inviato da: Therinai
Ma che cazzo vuoi? Io sto facendo delle teorie e sto esponendo il mio parere, gli elementi che ho sono quelli diramati da CDPR e dalle news riguardanti la vendita dei codici da parte di questo gruppo di hacker.
Non ho deciso nulla, coglione.


diffamare o avere un parere sono 2 cose diverse, leggi cosa hai scritto li hai accusati portando le tue prove come conferma
Therinai26 Febbraio 2021, 21:59 #10
Originariamente inviato da: coschizza
diffamare o avere un parere sono 2 cose diverse, leggi cosa hai scritto li hai accusati portando le tue prove come conferma

Ok:
Originariamente inviato da: Therinai
...continuo a pensare che siano dei cazzari.
... come penso io sia una storiella inventata ....

Torna nella tua tana ratto digitale

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^