Call of Duty Warzone: il battle royale accoglie la modalità Solo

Call of Duty Warzone: il battle royale accoglie la modalità Solo

Dopo aver già conquistato più di 15 milioni di giocatori, Call of Duty Warzone si aggiorna per introdurre la prima grande novità della sua formula battle royale: è la modalità Solo, che permetterà ai giocatori di tuffarsi in solitaria nei coinvolgenti scontri dello sparatutto multiplayer

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Videogames
Call of DutyActivision
 

È passata poco più di una settimana dal lancio di Warzone, la colossale modalità battle royale di Call of Duty: Modern Warfare da ben 150 giocatori. Il titolo stand-alone è stato lanciato lo scorso 10 marzo in forma gratuita, adottando lo stesso modello free-to-play scelto da Epic Games per Fortnite, incluso il famigerato Battle Pass.

Poche ore fa è dunque arrivato il primo major update di CoD Warzone, aggiornamento che introduce la modalità Solo permettendo agli utenti di partecipare alle partite in solitaria, proprio come avviene in molti altri battle royale. La nuova versione, inoltre, porta con sé anche svariati fix per i problemi e bug segnalati dagli utenti in questa prima settimana di gioco.

Call of Duty Warzone: arriva la modalità Solo per i lupi solitari

Ad oggi, Call of Duty Warzone ha incluso un'unica modalità a squadre, consentendo a tre giocatori di unire le forze prendendo parte all'intensa battaglia multiplayer da 150 giocatori. La squadra poteva essere formata con due amici provenienti da Battle.net (PC), PlayStation Network (PS4) o Xbox Live (Xbox One), tutti connessi mediante l'account Activision come richiesto da Warzone stesso al primo avvio; in alternativa, il matchmaking avrebbe provveduto a completare il proprio team con altri utenti.

La modalità Solo, già presente in molti altri titoli battle royale, è stata oggetto di insistenti richieste da parte dei giocatori, che finalmente possono tuffarsi nelle battaglie di Warzone senza dover ricorrere all'aiuto di altre persone. Tra la nuova modalità e quella tradizionale non ci sono grosse differenze: alla (prima) morte del nostro alter ego finiremo nel Gulag, proprio nelle partite a squadre, ma in caso di sconfitta verremo immediatamente catapultati nel menu principale.

Ricordiamo, del resto, che i giocatori caduti possono essere rianimati in qualsiasi momento dai propri compagni di squadra, cosa che naturalmente non può avvenire nella modalità solitaria.

call of duty warzone battle royale

Nel comunicato ufficiale pubblicato sul blog di Activision, il publisher incoraggia i giocatori di Warzone ad accettare la sfida della modalità Solo, cogliendo tale occasione per dispensare qualche prezioso consiglio:

"Poiché non avrete compagni di squadra su cui fare affidamento in Solo, ogni decisione può determinare la vita o la morte. [...] Le partite in solitaria sono una buona opzione per i giocatori che vogliono fare pratica con le armi, gli equipaggiamenti, i perk e con la conoscenza della mappa".

L'update ha inoltre risolto alcune problematiche segnalate dai giocatori. Tra i fix troviamo la risoluzione di un raro bug che permetteva ai partecipanti di aumentare la propria velocità di movimento dopo aver lasciato il Gulag per tornare in gioco. Un altro bug alquanto fastidioso avrebbe letteralmente intrappolato alcuni giocatori che si erano recati alle stazioni d'acquisto.

Call of Duty Warzone, ricordiamo, è attualmente disponibile al download gratuito su PC, PlayStation 4 e Xbox One. In soli quattro giorni lo sparatutto di Activision ha già radunato oltre 15 milioni di giocatori: è già il più amato tra i fan delle battaglie reali.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^