Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Bandai Namco e SEGA valutano l'ingresso nel settore del blockchain gaming

Bandai Namco e SEGA valutano l'ingresso nel settore del blockchain gaming

I produttori di videogiochi sembra vogliano riprendere in considerazione il campo del blockchain gaming e, specificamente, i giochi play & earn

di pubblicata il , alle 11:31 nel canale Videogames
SegaBandai Namco
 

Alcuni tra i principali produttori di videogiochi giapponesi starebbero valutando l'inserimento degli elementi tipici del blockchain gaming all'interno dei loro futuri giochi Tripla A. Sebbene i giocatori non sembrano accogliere favorevolmente questo tipo di contenuti, i giochi play & earn sono presi in considerazione dalle software house, che stanno valutando come coniugare le tipiche meccaniche di gioco alle nuove forme di monetizzazione.

Secondo quanto riferisce Cointelegraph, Ryo Matsubara del progetto blockchain Oasys in occasione del Tokyo Game Show 2022, Bandai Namco, Sega e Square Enix non stanno solo saltando sul carro delle criptovalute, ma hanno una visione di lungo termine per i giochi basati sulla blockchain. "Comprendono davvero il potenziale della blockchain. Non solo dal punto di vista monetario, ma vogliono modellare un futuro per i videogiochi attorno alla blockchain" sono state le sue parole.

Blockchain

Si tratta di un modello completamente nuovo che difficilmente può essere integrato nei videogiochi già esistenti. Secondo Matsubara, sarà più facile costruire da zero esperienze di gioco che prevedano meccaniche di tipo play & earn. "Una volta che verrà stabilito un nuovo modello, allora sarà possibile esportarlo anche alle IP più popolari" ha aggiunto.

A proposito di ciò che deve essere migliorato nei giochi blockchain attuali, Matsubara ha notato che molti progetti dipendono eccessivamente dal valore dei token in-game. Di conseguenza, ciò innesca più speculazione che genuino interesse per le meccaniche di gioco. I produttori tradizionali di videogiochi, invece, hanno più interesse a consolidare gli aspetti di intrattenimento dei loro prodotti, soprattutto quando si parla di franchise storici.

Nel mondo dei videogiochi, non tutti i produttori si sono detti propensi al passaggio al blockchain gaming o all'integrazione degli NFT nei loro giochi. Valve, ad esempio, ha escluso categoricamente questa possibilità per quanto riguarda i titoli di Steam, mentre Minecraft ha vietato l'utilizzo di NFT e blockchain. Ubisoft ha condotto degli esperimenti ma ha dovuto fare dei passi indietro alle prime proteste dei giocatori. Epic, invece, sembra più propensa e recentemente ha rilasciato sul suo store il gioco Blankos Block Party di Mythical Games di tipo free-to-play basato su NFT.

Una delle case più attive nel settore rimane Animoca Brands, che recentemente ha annunciato l'acquisizione di WePlay Media. Si iscrive all'interno del percorso che sta portando sempre più alla ribalta la presenza di oggetti collezionabili basati sulla blockchain all'interno dei videogiochi, rendendo realtà come Animoca Brands in grado di acquisire lo status di title sponsor di eventi importanti come un Gran Premio di MotoGP.

Apple MacBook Pro 14" con Chip Apple M1 Pro ancora disponibile su Amazon a un super prezzo (-432,90€)!
21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
carloUba19 Settembre 2022, 11:44 #1
È il momento giusto.
Oggi ho comprato 3 appartamenti e 1 squadra di pelota basca grazie al bitcoin.
nonsidice19 Settembre 2022, 11:46 #2
Originariamente inviato da: carloUba
È il momento giusto.
Oggi ho comprato 3 appartamenti e 1 squadra di pelota basca grazie al bitcoin.


??? come mischiare mele e mattoni. Beata ignoranza.
aqua8419 Settembre 2022, 11:48 #3
SEEEEEEEEEGAAAAAAAAAAA

(quasi quasi...)
Gringo [ITF]19 Settembre 2022, 11:53 #4
"Comprendono davvero il potenziale della blockchain. Non solo dal punto di vista monetario, ma vogliono modellare un futuro per i videogiochi attorno alla blockchain"


Finalmente le Loot Box saranno Infalsificabili e potrai pretendere 1 Miliardo di Euri per Sonic con La Mascherina di Batman, e sarà Solo Tua, con Certificato della Blockchain mica Bau Bau Micio Micio......
carloUba19 Settembre 2022, 11:53 #5
Originariamente inviato da: nonsidice
??? come mischiare mele e mattoni. Beata ignoranza.


Anche io sono arrabbiato non ti preoccupare.
TorettoMilano19 Settembre 2022, 11:54 #6
sta cosa del play to earn realisticamente mi pare una supercazzola visto che già oggi molti giochi (tutti?) ti danno ricompense in valute del gioco.
nel FUT mi pare puoi già mettere all'asta ciò che hai e guadagnare (non so se soldi reali o valuta del gioco).
si vuole usare la valuta cash al posto della valuta del gioco? non vedo necessario l'utilizzo di sistemi terzi come blockchain
Gringo [ITF]19 Settembre 2022, 12:20 #7
si vuole usare la valuta cash al posto della valuta del gioco? non vedo necessario l'utilizzo di sistemi terzi come blockchain


Fai direttamente un Accordo con ebay e lo integri nel gioco.... senza la supercazzola di NFT e Blockchain, tanto in entrambe i casi se vogliono fregarti i soldi te li fregano comunque e poi NFT o NON so sempre cazzi tua.
Cornelius_Astutus19 Settembre 2022, 12:22 #8
Originariamente inviato da: TorettoMilano
sta cosa del play to earn realisticamente mi pare una supercazzola visto che già oggi molti giochi (tutti?) ti danno ricompense in valute del gioco.
nel FUT mi pare puoi già mettere all'asta ciò che hai e guadagnare (non so se soldi reali o valuta del gioco).
si vuole usare la valuta cash al posto della valuta del gioco? non vedo necessario l'utilizzo di sistemi terzi come blockchain


Uno dei vantaggi è la condivisione di asset e quindi anche della valuta del gioco, con altri videogames compatibili con la stessa blockchain. Il fatto che SEGA, Bandai e Square stiano sviluppando su una stessa piattaforma, vuol dire che in futuro(se il progetto avrà successo) i token o gli NFT acquisiti da un gioco Bandai, potranno essere utilizzati su altri giochi di SEGA ecc
TorettoMilano19 Settembre 2022, 12:29 #9
Originariamente inviato da: Cornelius_Astutus
Uno dei vantaggi è la condivisione di asset e quindi anche della valuta del gioco, con altri videogames compatibili con la stessa blockchain. Il fatto che SEGA, Bandai e Square stiano sviluppando su una stessa piattaforma, vuol dire che in futuro(se il progetto avrà successo) i token o gli NFT acquisiti da un gioco Bandai, potranno essere utilizzati su altri giochi di SEGA ecc


ai tempi in cui activion acquisì king (produttore giochini per cell) ho pensato avessero trovato una valuta comune per tutti i giochi spronando così i propri player a giocare a tutti i giochini (sui mezzi pubblici gioco a candy crush così accumulo crediti da usare su hearthstone/warcraft).
vedo di non aver azzeccato minimamente all'evolversi di queste dinamiche (non vorrei sbagliarmi ma probabilmente gli stessi giochi storici blizzard non hanno la stessa valuta comune ma ognuno la sua) ma nel mio piccolo non vedo la differenza di avere una valuta ingame universale o di avere una blockchain
Alvaro.boni19 Settembre 2022, 12:37 #10
Originariamente inviato da: TorettoMilano
ai tempi in cui activion acquisì king (produttore giochini per cell) ho pensato avessero trovato una valuta comune per tutti i giochi spronando così i propri player a giocare a tutti i giochini (sui mezzi pubblici gioco a candy crush così accumulo crediti da usare su hearthstone/warcraft).
vedo di non aver azzeccato minimamente all'evolversi di queste dinamiche (non vorrei sbagliarmi ma probabilmente gli stessi giochi storici blizzard non hanno la stessa valuta comune ma ognuno la sua) ma nel mio piccolo non vedo la differenza di avere una valuta ingame universale o di avere una blockchain


Cosa intendi per valuta comune? Che con i Gold di wow potrei fare acquisti su hs o Diablo?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^