Ataribox, prime immagini ufficiali del nuovo controller: aggiornato ma fedele all'originale

Ataribox, prime immagini ufficiali del nuovo controller: aggiornato ma fedele all'originale

Il design della periferica ovviamente riprende fedelmente il lay-out dei precedenti modelli, e colori e design della nuova console: il joystick perde la forma esagonale per una più semplice forma a cilindro, e troviamo solo poche altre differenze, niente di stravolgente

di pubblicata il , alle 08:51 nel canale Videogames
Atari
 

Atari, attualmente impegnata nello sviluppo della sua rinnovata console Ataribox, dopo solo un paio di mesi dal rilascio di alcune informazioni circa i componenti che troveremo al suo interno, richiama l'attenzione di tutti gli appassionati mostrando, ante tempo, alcune immagini del nuovo controller che sarà venduto insieme alla nuova piattaforma Atari.

Controller che a suo tempo doveva essere presentato non prima del lancio della nuova console, la quale vi ricordiamo avverrà con una campagna di crowdfunding su Indiegogo precedente al lancio definitivo fissato nel corso della primavera 2018, invece in Atari non hanno resistito e, probabilmente per ingolosire ulteriormente gli appassionati, tramite i canali social hanno diffuso alcune immagini che mostrano l'intera struttura del controller, senza però citarne alcun particolare tecnico.

Accompagnate dalla frase "We were going to wait for launch to show you the Ataribox Joystick, but we like it way too much to wait. What do you think?", rompono gli indugi e, giustificando la loro voglia di mostrare il nuovo controller, pongono anche una domanda per sapere cosa il pubblico ne pensa.

Il design della periferica ovviamente riprende fedelmente il lay-out dei precedenti modelli, e colori e design della nuova console: il joystick perde la forma esagonale per una più semplice forma a cilindro, identica la posizione per il singolo pulsante di gioco, mentre per quanto riguarda le uniche modifiche "significative", troviamo due pulsanti Back e Home, speriamo non troppo sensibili per evitare di incappare in inopportune interruzione delle sessioni di gioco, vista la posizione non troppo nascosta.

In una delle foto si intravede un specie di riflesso intorno alla superficie nero lucida circostante al joystick, per il momento lo interpretiamo come un possibile riflesso del materiale traslucido, ma non escludiamo del tutto la possibilità che si possa trattare di una illuminazione a led on board; riproponendo la stessa domanda posta da Atari: che cosa ne pensate?

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto27 Novembre 2017, 09:30 #1

Cosa ne penso?

Che il marchio Atari lo avrei voluto io se avessi avuto i soldi per comprarlo per rilanciarlo come si deve non con sto progetti che non sono né carne né pesce
supertigrotto27 Novembre 2017, 09:31 #2

Pardon

Dalla fretta di scrivere ho fatto diversi errori
randorama27 Novembre 2017, 11:51 #3
francamente, con tutta la buona volontà e sovrastimando l'effetto amarcord (che ormai si rivolge a gente più vicina ai 50 che non ai 40).
ma chi cacchio può pensare di comprarsi un device ad hoc per giocare a pitfall, yar's revenge, indiana jones, H.E.R.O, decathlon?
con il rischio, per altro, di massacrare, assieme al joystick, l'intero aggeggio...
GiGBiG27 Novembre 2017, 23:57 #4
Originariamente inviato da: randorama
francamente, con tutta la buona volontà e sovrastimando l'effetto amarcord (che ormai si rivolge a gente più vicina ai 50 che non ai 40).
ma chi cacchio può pensare di comprarsi un device ad hoc per giocare a pitfall, yar's revenge, indiana jones, H.E.R.O, decathlon?
con il rischio, per altro, di massacrare, assieme al joystick, l'intero aggeggio...


Da quanto ho capito non sarà (solo) quello lo scopo della macchina: sarà una vera e propria console su cui sviluppare giochi indie. L'idea a me piace molto, ma col mercato attuale la vedo dura che decolli, gli acquirenti sono troppo poco aperti a queste cose.
Sarò comunque felice di sbagliarmi
randorama28 Novembre 2017, 12:48 #5
Originariamente inviato da: GiGBiG
Da quanto ho capito non sarà (solo) quello lo scopo della macchina: sarà una vera e propria console su cui sviluppare giochi indie. L'idea a me piace molto, ma col mercato attuale la vedo dura che decolli, gli acquirenti sono troppo poco aperti a queste cose.
Sarò comunque felice di sbagliarmi


non è una questione di mercato attuale, secondo me.
è che, oggettivamente, posto anche di voler rigiocare a solaris o persino pacman... ma chi lo vuole fare con la grafica del 2600.
portata su display lcd, per di più!
biometallo28 Novembre 2017, 13:07 #6
Originariamente inviato da: randorama
non è una questione di mercato attuale, secondo me.
è che, oggettivamente, posto anche di voler rigiocare a solaris o persino pacman... ma chi lo vuole fare con la grafica del 2600.
portata su display lcd, per di più!


Il revival dell'Atari 2600 esiste già da anni si chiama Atari Flashback e stando a wikipedia l'ultima edizione è uscita giusto un paio di mesi fa:

https://en.wikipedia.org/wiki/Atari_Flashback

Non so quanto vendano, ma se ne fanno continuamente di nuove machine qualcuno le comprerà pure...

Qui però si parla di qualcosa di diverso, le cui specifiche hardware sono ancora misteriose, si parla vagamente di "hardware derivato dai pc" che vuol dire tutto e niente, si sa solo come sarà fatto "lo scatolo" e di conseguenza si può suppore cosa ci potra essere dentro o meglio si può immagiare non abbia spazio ne capacità di smaltire il calore di una ps4 o xbox one x...

Per il resto è tutto un boh, e questa cosa riprende non solo la forma della console ma lo storico joystick mi lascia ancora più perplesso... cioè in pratica è adatto solo ai giochi del vcs originale, ma per il resto è assurdamente limitato (un solo tasto "fire" nel 2018 wtf?) e ovviamente non è neanche da prendere in considerazione come telecomando per mediaplayer...

Cioè davvero che diamine hanno in mente?

Vedremo se dietro a tutta questa "hype" (per quanto stanno realmente generando hype, e a chi?) dietro tutto questo "vapore" ci sia davvero un progetto concreto e capace di fare la differenza.
nickname8828 Novembre 2017, 13:11 #7
Certe aziende purtroppo non riescono a capire quando è il momento di ritirarsi o dedicarsi ad altro.
biometallo28 Novembre 2017, 13:20 #8
Originariamente inviato da: nickname88
Certe aziende purtroppo non riescono a capire quando è il momento di ritirarsi o dedicarsi ad altro.


Quali aziende?

L'Atari originale è stata assorbita\digerita\annientata già negli anni 90, anche l'Atari che produsse Enter the Matrix mi risulta non avesse nulla da spartire con l'originale e qui si parla proprio di una nuova realtà che cerca di cavalcare l'onda della nostalgia rilevando un marchio che ha fatto la storia.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^