Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Recensione Amazon Luna: ecco come funziona il nuovo servizio di cloud gaming

Recensione Amazon Luna: ecco come funziona il nuovo servizio di cloud gaming

Il nuovo servizio di streaming in cloud per il gaming di Amazon è sbarcato anche in Italia. Si chiama Luna e lo abbiamo provato per diversi giorni cercando di capire quali sono i suoi aspetti positivi o negativi e soprattutto se davvero c'è ancora spazio per il cloud gaming dopo la disfatta di Google Stadia.

di pubblicato il nel canale Videogames
AmazonAmazon Luna
 

Google Stadia è ormai solo un ricordo. Il servizio di cloud gaming realizzato dall'azienda di Mountain View è ''morto'' da qualche tempo forse anche con un po' troppa rapidità e sorpresa. Funzionava relativamente bene ma soprattutto il concetto che voleva portare avanti era quello di avere tutto quello che si desiderava per il gaming senza però possedere una vera e propria console. Non ha però colpito veramente mai i videogiocatori che hanno sempre preferito PlayStation o Xbox per giocare. L'idea però non è morta con Google Stadia e ad oggi ci sono realtà come quella di NVIDIA GeForce Now, PlayStation Plus o anche Xbox Game Pass che in qualche modo cercano di portare avanti quella filosofia di un gaming meno fisico e più in cloud.

È una crociata sicuramente non facile da combattere per diversi aspetti ma è possibile che ci siano molti spiragli da considerare per spingere questo tipo di gaming rispetto a quello classico da console. Amazon ci crede o almeno cerca di spingere il suo servizio di cloud gaming che si differenzia sicuramente da quello che era Stadia con Google. Amazon Luna cerca di catturare l'attenzione di un po' tutti i giocatori, quelli più esperti con alcuni titoli decisamente interessanti grazie a Ubisoft ma anche quelli meno sofisticati che possono trovare in Luna un passatempo veloce e convincente senza dover comprare console costose ma pagando un semplice abbonamento. Amazon Luna è però veramente valida? Può competere con gli altri servizi ad oggi già presenti sul mercato? Cerchiamo di capirlo in questa nostra recensione.

Amazon Luna: che cos'è?

Intanto sappiate che Amazon Luna è un servizio di cloud gaming nuovo per l'Italia. Sì, perché l'azienda lo aveva presentato addirittura nel lontano 2020 sull'onda di Google Stadia e di quel futuristico gaming basato sullo streaming senza console. Amazon la considera sostanzialmente una piattaforma di gioco che può essere paragonata a quelle già presenti sul mercato di Sony con PlayStation Plus, di Microsoft con Xbox Game Pass o ancora di NVIDIA con GeForce Now.

Giocare in streaming senza avere una console pagando un abbonamento mensile: è questa l'idea ed è questo che è stato messo in pratica da Amazon sulla base già dell'esperienza forte dei suoi servizi, in primis Prime. Qui non si ha bisogno di alcun tipo di console o di hardware: basta possedere il controller Luna o qualsiasi altro controller, accedere al servizio da qualsiasi tipo di device come il PC, il Mac, la smart TV o ancora il tablet o lo smartphone e giocare tramite connessione internet. Il tutto è possibile chiaramente grazie alla rete di server di Amazon Luna presenti in giro per il mondo che, semlificando al massimo, realizzano delle istanze virtuali dove i giocatori possono scegliere il proprio gioco richiedendolo ai server e potendoci giocare pur non possedendolo digitalmente o fisicamente come avviene con le console.

Se volete avere qualche dato tecnico sappiate che i server su cui gira Luna sono server Amazon Web Services che lavorano su istanze G4dn con sistema operativo Windows dotate di GPU NVIDIA Tesla T4 e CPU Intel Cascade Lake personalizzate. Per la precisione le GPU NIVIDIA Tesla T4 sono basate su architettura Turing quindi c'' sostanzialmente il supporto al ray tracing. Confrontandola con quella di Google ai tempi di Stadia, lì c'era un processore personalizzato x86, una GPU AMD che poteva spingersi fino a 10,7 TERAFLOPS su piattaforma Linux contro gli 8,1 TERAFLOPS di Tesla T4. Insomma meno potente di Google Stadia ma altrettanto potente per poter far giocare gli utenti con una certa tranquillità.

Amazon Luna: gli abbonamenti e i giochi disponibili

Prima di capire effettivamente la proposta di Amazon con Luna è necessario avere sotto mano tutto quello che riguarda gli abbonamenti che si possono sottoscrivere, il loro costo e soprattutto quali sono i titoli che propone per i vari giocatori che si apprestano a questo tipo di piattaforma. Intanto sappiate che per giocare con Amazon Luna potreste anche non dover ricorrere ad alcun tipo di abbonamento specifico se siete già ''paganti'' per Amazon Prime. In questo caso infatti l'azienda propone il cosiddetto Prime Gaming ossia una serie di giochi che a rotazione vengono proposti da Amazon Luna. Chiaramente non conosciamo ancora quali giochi arriveranno in futuro, visto che la piattaforma è stata appena lanciata, ma di fatto sappiate che al momento i giochi proposti non sono molti anche se comunque alcuni interessanti:

  • Ride 4
  • Get Packed: Couch Caos
  • Fortnite
  • Encodya
  • Trackmania Starter Access
  • QUBE - 10th Anniversary
  • Tiny Lands

Ci sono poi altri tre diversi abbonamenti che l'utente può fare. Intanto c'è l'abbonamento a Luna+ che costa 9,99€ al mese, con prova gratis di sette giorni e circa un centinaio di giochi. Tra questi figurano anche quelli riservati ai clienti Prime con Prime Gaming. Ci sono molti titoli in questo caso che possono catturare decisamente l'attenzione dei videogiocatori come

  • Alien Isolation
  • Amid Evil
  • Aragami
  • Arcade Paradise
  • Baseball Stars 2
  • Batman: Arkham Knight
  • Batora: Lost Haven
  • Beach Buggy Racing 2: Hot Wheels Edition
  • Bee Simulator
  • Blazing Chrome
  • Bloodrayne Betrayal: Fresh Bites
  • Bug Fables: The Everlasting Sampling
  • Capcom Arcade Stadium
  • Castlevania Anniversary Collection
  • Citizen Sleeper
  • Close to the Sun
  • Contra Anniversary Collection
  • Control Ultimate Edition
  • Death Squared
  • Devil May Cry 5
  • Dusk
  • Earthworm Jim
  • Earthworm Jim 2
  • Encodya
  • Endzone: A World Apart
  • Freshly Frosted
  • Garfield Kart: Furios Racing
  • Get Packed: Couch Caos
  • Guacamelee! 2
  • Guacamelee! Super Turbo Championship Edition
  • Haven
  • Horizon Chase Turbo
  • Hot Wheels Unleashed
  • I Puffi - Missione Vilfoglia
  • Infinite Minigolf
  • Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning
  • LEGO DC Super Villains
  • Mail Mole
  • Metal Slug
  • Metal Slug
  • Mighty Switch Force! Collection
  • Monster Harvest
  • Monster Truck Championship
  • Mortal Shell
  • Moving Out
  • Once Upon a Jester
  • Orbital Bullet
  • Overcooked
  • Overcooked 2
  • Paper Beast: Folded Edition
  • Q.U.B.E. - 10th Anniversary
  • Q.U.B.E. 2 Ultimate Edition
  • Resident Evil 2
  • Retro Classix: Breakthru
  • Retro Classix: Express Raider
  • Retro Classix: Super Real Darwin
  • Retro Classix: Wizard Fire
  • Ride 4
  • Riptide GP: Renegade
  • River City Girls
  • Sail Forth
  • Shantae : Risky's Rvenge - Director's Cut
  • Shantae and the Pirate's Curse
  • Shantae Half-Genie Hero Ultimate Edition
  • Shock Troopers 2ND Squad
  • Skatebird
  • Sonic Colors Ultimate
  • Sonic Mania Plus
  • SpongeBob: Battle for Bikini Bottom - Rehydrated
  • Star Wars Pinball
  • SteamWorld Heist: Ultimate Edition
  • SteamWorld Quest: Hand of Gigamech
  • Steel Assault
  • Strange Horticulture
  • Super Galaxy Squadraon EX Turbo
  • Team Sonic Racing
  • Tetris Effect Connected
  • The Adventure Pals
  • The Forgotten City
  • The King of Fighters 98 Ultimate Match Final Edition
  • The Kings of Fighters 97 Global Match
  • The Last Hero of Nostalgaia: Deluxe Edition
  • The Mummy Demastered
  • Time on Frog Island
  • Tiny Lands
  • Tormented Souls
  • Tracks Toybox Edition
  • Ultrakill
  • Valfaris
  • Vengeful Guardian: Moonrider
  • Windjammers 2
  • Wobbledogs
  • Wonder Boy: The Dragon's Trap
  • Worms Crazy Golf
  • WRC Generations
  • Yakuza 3 Remastered
  • Yakuza Kiwami
  • Yakuza Kiwami 2
  • Young Souls
  • Youtbers Life OMG Edition

Non finisce qui perché i giocatori di Amazon Luna possono ampliare i loro interessi con un ulteriore abbonamento che è quello a Ubisoft+ dal costo di 17,99€ al mese. Attenzione però perché in questo caso se si è già abbonati su PC o Xbox si può usare il proprio account Ubisoft con Multi Access per accedere alla versione cloud Luna dei giochi senza costi aggiuntivi. Oltretutto semplicemente collegando l'account si può accedere con Amazon Luna e scoprire quali titoli compatibili si possiedono già.

Per ultimo ma non meno importante c'è anche l'abbonamento Jackbox Games che altro non è se non un'esclusiva di Luna che permette di avere accesso ad una serie di party game, come Quiplash, Trivia Murder Party e Drawful ad un prezzo di 4,99€ al mese.

Quindi per capire a colpo d'occhio tutti gli abbonamenti di Amazon Luna ecco un semplice ed efficace recap delle offerte al lancio:

  • Luna+ (9,99 euro al mese)
    accesso a circa 100 giochi con ogni tipo di categoria. In abbonamento ci sono anche giochi di tripla A acclamati da critica e pubblico, come ad esempio Control ma anche una serie di capitoli interessanti tipo Yakuza e Resident Evil 2 Remake, oppure anche Guacamelee! e Q.U.B.E.
  • Ubisoft+ (17,99 euro al mese o 0 euro con Multi Access con abbonamento su PC o Xbox)
    ci sono qui i più recenti giochi pubblicati da Ubisoft, come Assassin's Creed Mirage e Avatar: Frontiers of Pandora ma anche altri giochi come Assassin's Creed, Far Cry e Rainbow Six.
  • Jackbox Games (4,99 euro al mese)
    è un'esclusiva di Amazon Luna e vede alcuni party game per giocare in compagnia con amici e familiari tra cui Quiplash, Trivia Murder Party e Drawful.
  • Prime Gaming (incluso senza costi con l'abbonamento Amazon Prime)
    vede una selezione di giochi che cambia nel tempo. Al momento ci sono giochi del calibro di Ride 4, Get Packed: Couch Caos, Fortnite o anche Trackmania Starter Access.

Amazon Luna: c'è anche il controller!

Come detto precedentemente per giocare con Amazon Luna non è necessario possedere alcun tipo di hardware particolare se non un controller. In questo caso però per quanto concerne proprio il controller sappiate che sono compatibili perfettamente il DualSense di PlayStation 5 come anche il DualShock di PlayStation 4 ma anche il controller di Xbox One o anche quello delle serie X e S. Funzionano anche i controller di Googla Stadia, sì avete capito bene, e ancora quello Pro di Nintendo Switch oltre ad altri controller di terze parti che però non possiamo chiaramente provare individualmente.

Di fatto Amazon ha voluto realizzare appositamente anche un suo controller, Luna, che può essere acquistato singolarmente e al momento vede un prezzo di lancio di 39,99€ contro i 69,99€ che costerà una volta terminata la promozione. In questo caso sappiate che acquistandolo comunque non avrete pulsanti speciali o particolari e soprattutto non avrete nemmeno pass o mesi gratuiti di abbonamento.

 

Spendiamo qualche parola anche per il controller ufficiale di Amazon Luna, che come quello di Google Stadia è pensato per chi non possiede altri sistemi di gioco; a differenza del controller Stadia però, ha davvero ben poco di distintivo. In questo caso abbiamo avuto l'opportunità di utilizzarlo e di giocare con esso e possiamo darvi le nostre impressioni soprattutto rispetto ad altri controller della concorrenza. Intanto sappiate che il design è molto simile soprattutto per l'impugnatura a quello di un Controller Pro di Nintendo Switch. Ci sono le levette analogiche che sono asimmetriche, i trigger cono analogici (buono se giocherete ad una simulazione di guida) mentre i tasti frontali A, B, X e Y sono disposti come su un controller Xbox.

Il controller Luna di Amazon è relativamente leggero perché il suo peso si aggira a soli 235 grammi senza batterie e 280 grammi con le batterie. Sì, perché a differenza di altri controller questo viene alimentato da due pile di tipo AA alla vecchia maniera anche se, sappiatelo, potrà essere utilizzato anche via cavo grazie all'ingresso USB di tipo C presente superiormente. Ci sono anche due pulsanti, Action e Menu, oltre ad un classico pulsante Home che permette di accendere il controller e mostrare il collegamento ed infine un pulsante che permette di avviare l'assistente vocale Alexa. A livello audio, se vi serve, è presente un classico foro jack da 3,5mm che vi garantirà l'attacco alle cuffie o auricolari.

Si impugna bene grazie al materiale un po' puntinato che migliora il grip durante le sessioni più lunghe, non è pesante e il tutto risulta sicuramente molto equilibrato anche se a livello puramente estetico forse si poteva fare qualcosa di più a livello di originalità. Di fatto il colore segue le tonalità del brand di Amazon Luna. È in generale un controller semplice e minimale ma che sa il fatto suo riuscendo a svolgere bene il suo lavoro con un buon feedback da parte dei tasti così come una buona resistenza per quanto riguarda i trigger e la vibrazione che sono entrambi convincenti.

Di certo al prezzo di soli 39€ è senza dubbio un buon affare e se non avete altre console direi che la scelta è obbligata ma giusta mentre al prezzo di listino forse conviene considerare gli altri soprattutto se si è già in possesso di altre console.

Amazon Luna: ecco l'esperienza di gioco

Per giocare con Amazon Luna è possibile farlo collegandosi via browser al sito di Amazon Luna oppure scaricare l'app su Fire TV o Tablet Fire. Ci sono poi una lista di dispositivi compatibili come alcune smart TV selezionate di Samsung e LG che possono supportare direttamente Amazon Luna senza Fire TV oppure chiaramente è possibile usare PC Windows, Mac, Chromebook, iPhone, iPad e i dispositivi mobili Android.

A livello tecnico sappiate che, almeno per il momento, la risoluzione è bloccata al Full HD quindi non si potrà andare al di sopra dei 1080p. Chiaramente Amazon ci ha già assicurati che la risoluzione maggiore del 4K è in arrivo anche se non è chiaro quando. La connessione chiaramente stabilirà in modo del tutto automatico (o anche manualmente) la risoluzione alla quale sarà possibile giocare con Amazon Luna. In questo caso la richiesta di Amazon per la fruizione di un gioco fluido è di almeno 10Mbps per una risoluzione massima a 1080p. anche se ovviamente più è migliore la connessione e più si otterranno prestazioni migliori. Considerate che è possibile, in caso di utilizzo con rete dati a consumo, di limitare la risoluzione a 720p. per consumare circa 5GB ogni ora contro i circa 10GB ogni ora se a risoluzione totale in Full HD.

Sappiate che scaricando l'app Controller Luna questa permette di collegare via Cloud Direct anche dei joypad di altri produttori, oltre a quello di Amazon Luna, così da ridurre non solo l'input lag, ma anche i problemi di compatibilità. In tal caso con il DualSense di PlayStation 5, per esempio, siamo riusciti facilmente ad accoppiare il tutto e soprattutto a gestire meglio Luna.

C'è poi il cosiddetto Luna Couch ossia la possibilità di giocare con gli amici anche se non possiedono un abbonamento. Basterà in questo caso inviare a chiunque un invito con il proprio codice generato per far sì che si possano iniziare partite in cooperazione. Non è chiaramente un vero e proprio sistema di amici che permettono la comunicazione tra di essi e il collegamento con loro però è una sorta di funzione che sicuramente gli utenti potrebbero apprezzare soprattutto perché veloce e diretta, anche se tramite codice. Chiaramente essendo tutto completamente in cloud è palese che se per uno dei due la connessione dovesse fare un po' la ballerina anche i comandi a sistema ne potrebbero risentire con qualche lag di troppo. C'è anche l'integrazione con Discord e Twitch, con quest'ultima è possibile una volta fatto l'accesso andare in live velocemente senza problemi collegando i propri sistemi di videocamera e microfono anche se non sarà possibile avere controllo sulle impostazioni della grafica che gli altir vedranno.

Abbiamo testato Amazon Luna su di una rete internet classica che potremmo trovare nella maggior parte delle abitazioni ossia una connessione internet 200 Mbps in download e 20 Mbps in upload. L'abbiamo fatto girare su più dispositivi ossia su di un iPhone 15 Pro Max, su di un Samsung Galaxy S23 Ultra e ancora su di un iPad Pro M1 e poi anche su di una TV con Fire TV Stick 4K e su di un MacBook Pro 13'' con chip M1. Ammettiamo che tutto è andato praticamente regolare nel senso che siamo riusciti ad accedere velocemente e facilmente, a collegare il controller Luna e a giocare senza troppi problemi. Unico neo, se così possiamo dirlo, l'impossibilità di giocare su PS5 e Nintendo Switch: non siamo riusciti ad accedere in alcun modo ma è probabile che forse Amazon aggiornerà in futuro l'accesso anche per questi dispositivi.

Quello che abbiamo provato, come titoli, ha girato generalmente senza grossi problematiche, senza grossi lag e con delle sessioni in multiplayer che solo in alcuni casi estremi forse vedevano qualche impuntamento. Ci sono degli artefatti grafici che possono essere notati abbastanza facilmente ma ammettiamo che sono stati visualizzati in casi di scene un po' spinte ed estreme per frequenza di aggiornamento.

Chiaramente la differenza di rete può creare qualche disagio perché se congestionata da altri device in funzione potrebbe portare ad avere qualche ritardo, a volte anche più importante di quanto non ci si aspetti con le classiche perdite di frame con l'immagine che chiaramente ne risente per cercare di adattarsi a quelle che sono le condizioni di rete. Nota dolente i tempi di caricamento per i titoli. Qualsiasi sia la rete alla quale siamo appoggiati sappiate che per collegarsi ad un gioco si dovranno attendere molti secondi, più di quanto non facevamo con Stadia di Google e molto di più rispetto alle classiche console.

CONCLUSIONI

È un buon inizio per Amazon Luna in Italia. Chiaramente se pensiamo che in altri paesi è già attiva da divero tempo, parliamo di qualche anno, forse ci si poteva aspettare di più ma di fatto il mondo del cloud gaming è questo ossia tutto, giustamente ruota sulla connessione e se non si è fortunati ad avere una FTTH veloce purtroppo si potrebbe rimanere un pochino al palo. Ma ripetiamo è giustamente una questione che non deriva da Amazon. Di fatto in condizioni ottimali di rete Amazon Luna funziona e funziona anche bene con giochi che girano in modo fluido e anche con buone performance.

Chiaramente c'è ancora da lavorare ma è altrettanto chiaro che la direzione intrapresa dall'azienda con Luna sia giusta e chiara anche se purtroppo non ancora perfetta e sappiamo però che se non si presta attenzione velocemente a queste cose il cloud gaming potrebbe non dare tregua e Luna potrebbe fare la fine di Google Stadia. L'inizio però è molto più promettente di quello di Stadia e questo forse è un passaggio che deve essere considerato per il futuro dove Amazon ha tutto da guadagnare e migliorare.

La libreria dei giochi non è ancora dimensionalmente importante anzi diciamo che sono pochi i giochi più recenti che potrebbero effettivamente appassionare i giocatori. Certamente i giochi Ubisoft+ sono quelli più interessanti ma in quel caso forse il prezzo da pagare per avere l'abbonamento è un po' salato rispetto a quello che poi viene effettivamente elargito. Per fortuna è possibile accedere anche ai giochi di cui si è già in possesso non perdendo soldi che si erano magari spesi in precedenza. Insomma ad oggi la battaglia di Amazon Luna con i vari Xbox Game Pass o anche PlayStation Plus o NVIDIA GeForce Now sembra persa soprattutto per l'assenza di importanti titoli e per l'impossibilità di raggiungere il 4K. C'è da affinare ma per i giocatori sporaditici di certo Amazon Luna potrebbe veramente stuzzicare.

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TorettoMilano28 Novembre 2023, 15:57 #1
poter giocare gratuitamente ad alcuni giochi in streaming per chi ha amazon prime è tanta roba, prevedo comunque un aumento del costo di amazon prime a breve
gd350turbo28 Novembre 2023, 15:59 #2
Originariamente inviato da: TorettoMilano
poter giocare gratuitamente ad alcuni giochi in streaming per chi ha amazon prime è tanta roba, prevedo comunque un aumento del costo di amazon prime a breve


eh non eh...
basta aumenti per pagare cose che non mi interessano minimamente !
Giux-90028 Novembre 2023, 20:35 #3
Originariamente inviato da: TorettoMilano
poter giocare gratuitamente ad alcuni giochi in streaming per chi ha amazon prime è tanta roba, prevedo comunque un aumento del costo di amazon prime a breve


speriamo in nessun aumento...

comunque si, per chi ha prime è ottimo davvero poter giocare ad alcuni titoli ubi già in possesso semplicemente collegando l'account ubisoft.

Si può collegare anche l'account epic, ma mi pare al momento solo per fortnite. Se riescono a rendere disponibile tutta la libreria epicgames sarebbe veramente una mossa azzeccata.
alexfri29 Novembre 2023, 05:34 #4
Da appassionato di tecnica e tecnologia (e in passato di gioco al computer) mi duole vedere che “sta roba” non c’entra piu nulla con il gioco ed il divertimento ma é solo un modo di vendere un prodotto come un’assicurazione o piu banalmente un qualsiasi abbonamento che seguirá le consolidate logiche di forza da parte del venditore e continui rincari. Piu volte su queste piattaforme ho visto sparire film… pensate che bello se sparisce un gioco quando siete a metá.
ghiltanas29 Novembre 2023, 08:15 #5
A me basta non aumenti di nuovo prime per sta roba semi inutile.
L'unico servizio che stavo valutando è GeForce now, ma i nuovi prezzi sono fuori di testa
baruk29 Novembre 2023, 08:42 #6
Originariamente inviato da: TorettoMilano
poter giocare gratuitamente ad alcuni giochi in streaming per chi ha amazon prime è tanta roba, prevedo comunque un aumento del costo di amazon prime a breve


Ci provino! ciao ciao prime.
MorgaNet29 Novembre 2023, 09:07 #7
Originariamente inviato da: alexfri
Piu volte su queste piattaforme ho visto sparire film… pensate che bello se sparisce un gioco quando siete a metá.


Direi che stai mischiando pere con mele.
I film e i giochi hanno logiche diverse dietro.

Cmq se aumentano i prezzi si può pure salutare anche il Prime senza problema. Il 90% degli utenti Prime secondo me lo sono solo per le spedizioni gratuite Amazon, che si possono avere anche senza Prime.
gd350turbo29 Novembre 2023, 09:12 #8
Originariamente inviato da: MorgaNet
Cmq se aumentano i prezzi si può pure salutare anche il Prime senza problema. Il 90% degli utenti Prime secondo me lo sono solo per le spedizioni gratuite Amazon, che si possono avere anche senza Prime.

Io sono uno di quelli.
Si, ma devi farle arrivare ad un locker point, la comodità è quella di arrivare a casa e trovare il pacco.
MorgaNet29 Novembre 2023, 09:23 #9
Originariamente inviato da: gd350turbo
Io sono uno di quelli.
Si, ma devi farle arrivare ad un locker point, la comodità è quella di arrivare a casa e trovare il pacco.


Comodità che ha un prezzo. Finché è adeguato ok, altrimenti ciao ciao
gd350turbo29 Novembre 2023, 09:25 #10
Originariamente inviato da: MorgaNet
Comodità che ha un prezzo. Finché è adeguato ok, altrimenti ciao ciao


Assolutamente !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^