Venduta la più grande collezione di videogiochi al mondo

Venduta la più grande collezione di videogiochi al mondo

Quella che è riconosciuta come la più grande collezione di videogiochi del mondo dal Guinness dei Primati è stata venduta per 750 mila dollari.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 12:31 nel canale Videogames
 

Giochi di qualunque tipo e per quasi tutte le piattaforme protagoniste della storia dei videogiochi. Appunto, la collezione di videogiochi più grande al mondo, così come la riconosce il Guinness dei Primati.

È stata adesso acquistata per poco più di 750 mila dollari da un acquirente anonimo. Si era già parlato di questa vendita mentre l'asta era ancora in corso perché Palmer Luckey, il ventenne creatore di Oculus Rift, aveva fatto un'offerta, come abbiamo visto qui.

Pare, dunque, che Luckey abbia perso, a meno di non aver fatto ricorso a un'utenza anonima per evitare di scatenare un polverone come era successo nel caso precedente.

Sono serviti circa 30 anni per accumulare tutti questi videogiochi e, secondo l'annuncio, circa un quarto (oltre 2.600) sono ancora incelofanati. Nessun gioco della collezione, inoltre, risulta ripetuto, mentre nella pagina dell'annuncio potete vedere anche il certificato ufficiale del Guinness dei Primati.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
piererentolo18 Giugno 2014, 12:48 #1
Comperarli potrebbe essere un investimento.
Avendo il tempo di rivenderli 1 a 1 ci si potrebbe recuperare molto di più!
OK nella realtà solo un idiota farebbe questo ragionamento
Hulk910318 Giugno 2014, 13:37 #2
Originariamente inviato da: piererentolo
Comperarli potrebbe essere un investimento.
Avendo il tempo di rivenderli 1 a 1 ci si potrebbe recuperare molto di più!
OK nella realtà solo un idiota farebbe questo ragionamento


Non credo ci si possa "speculare" tanto, sono appena stati venduti a 750k dubito li rivenderai a ipotesi 800k per i prossimi 5 anni, magari tra 10-15 anni ci aggiungi altri 100-200k, chissà.

Certo è che il tipo ha investito 400k per comprarli tutti, ipotizzando un costo medio di 40$ a titolo, ora ne ha fatto 750k... Bhe 30 anni per fare 350k non mi sembra male
Cappej18 Giugno 2014, 14:15 #3
una stanza di inutility... IMHO, ci mancherebbe...
Doraneko18 Giugno 2014, 14:47 #4
Originariamente inviato da: piererentolo
Comperarli potrebbe essere un investimento.
Avendo il tempo di rivenderli 1 a 1 ci si potrebbe recuperare molto di più!
OK nella realtà solo un idiota farebbe questo ragionamento


Dubito che sia possibile fare come dici tu.La collezione ha valore solo nella sua completezza, se la smembri perde molto.In mezzo ci saranno sicuramente titoli di merda, schifezze assurde che nessuno si comprerebbe mai ma che tutte insieme valgono qualcosa.Stessa cosa per titoli non brutti ma che comunque non interessano a nessuno.
Prendi il parco titoli della PS1, migliaia di giochi ma i giochi veramente interessanti saranno un centinaio.Essendo nella collezione solo pezzi singoli tu riusciresti a vendere solo questo centinaio e gli altri ti restano là.
In parole povere tutto fa numero e se il numero è grande è alto anche il valore.
Bluknigth18 Giugno 2014, 15:32 #5
Il problema è che sono proprio i titoli merdosi ad essere più rari...

Di Metal Gear Solid per la PSone ce ne saranno 10 milioni di copie vendute.

Di alcuni titoli magari 100.000 copie e di copie che siano salve molte meno....

Immagina aver avuto una copia di E.T. per Atari prima che venissero dissepellite le milioni di copie che c'erano nel deserto...
randorama22 Giugno 2014, 16:21 #6
Originariamente inviato da: Bluknigth
Immagina aver avuto una copia di E.T. per Atari prima che venissero dissepellite le milioni di copie che c'erano nel deserto...


avresti avuto una delle 1.500.000 copie vendute
(et è comunque nella top ten delle vendite atari 2600)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^