Unity: collaborazione con Facebook per migliore esperienza di gioco sul social network

Unity: collaborazione con Facebook per migliore esperienza di gioco sul social network

La collaborazione permetterà di migliorare l'esperienza degli utenti con i giochi Unity, renderà ancora più validi i giochi costruiti su Unity Web Player e semplificherà la vita degli sviluppatori che intendono creare delle esperienze di gioco cross-platform.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 13:31 nel canale Videogames
Facebook
 

Con oltre 200 milioni di installazioni nel mondo, Unity Web Player è una delle soluzioni più valide per la distribuzione di videogiochi con grafica Tripla A sul web. Questa piattaforma, fa sapere Unity, rende la collaborazione con Facebook un qualcosa di naturale, permettendo a quest'ultimo di veicolare videogiochi ancora più validi e dalla migliore grafica.

David Helgason

Le nuove API per social network contenute nella piattaforma Unity Web Player consentono a Facebook di migliorare le esperienze di gioco a pieno schermo, semplificando il lavoro degli sviluppatori nel momento in cui devono integrare l'esperienza di gioco all'interno della struttura grafica del social network.

Oltre 75 milioni di utenti attivi di Facebook hanno installato Unity Web Player per giocare alcuni dei titoli Unity più popolari come Offensive Combat, Robot Rising, Wizard of Oz, Uberstrike, Kings Bounty e I AM Playr. Le nuove integrazioni annunciate da Unity e Facebook al Gdc miglioreranno le esperienze di gioco esistenti e porranno le basi per l'espansione nell'adozione di Unity Web Player e per l'introduzione di nuove funzionalità.

Facebook è stata storicamente una piattaforma molto efficace per la veicolazione di videogiochi bidimensionali per pubblico occasionale, ma ci sono sempre state difficoltà con i giochi tridimensionali con grafica dettagliata. La partnership con Unity, nei piani delle due compagnie, faciliterà la creazione di giochi hardcore attraverso Unity Web Player.

Entrambe le società stanno lavorando su caratteristiche che permettono ai giocatori di utilizzare funzioni sociali come la condivisione senza uscire fuori dall'esperienza di gioco principale. In casi normali, in situazioni del genere, Facebook genera una finestra di pop-up che porta i giocatori al di fuori dell'esperienza di gioco. Unity e Facebook stanno poi lavorando su un più affinato processo di installazione dei giochi Unity-based per Facebook.

Inoltre, i nuovi strumenti di sviluppo permetteranno di creare con maggiore semplicità titoli cross-platform. Un gioco basato su Unity potrà essere eseguito con facilità sul web, su Android, su iOS, e adesso anche su Facebook.

Si tratta del terzo grande annuncio in pochi giorni proveniente da Unity. È stato appena rivelato, infatti, che il motore Unity sarà su PlayStation 4, mentre è stato raggiunto un accordo anche con Qualcomm per il supporto ai suoi processori per dispositivi mobile Snapdragon.

"Tutti vogliono lavorare con noi", ha commentato David Helgason, CEO di Unity Technologies (nella foto). Il motivo che sta alla base di questa diffusa adozione riguarda il fatto che molti sviluppatori vogliono ripetere il successo di giochi come Clash of Clans , costruiti da piccoli team di sviluppo e capaci di portare alti introiti e in periodi di tempo prolungati.

Al Gdc, Helgason ha mostrato la demo del gioco di guida su scenario fantascientifico The Chase, evidenziando come la grafica dei giochi per Facebook sta per fare un ulteriore passo in avanti. Si può giocare in ambienti di grandi dimensioni, con effetti atmosferici dinamici e altre tecniche avanzate di rendering 3D.

"Gli sviluppatori che usano la nostra tecnologia stanno facendo un lavoro incredibile", aggiunge il CEO di Unity Technologies. "I dispositivi mobile stanno diventando molto potenti, e personalmente non ho mai visto di meglio su questi dispositivi rispetto ai giochi Unity. C'è voluto un po' per ottenere questi risultati, visto che lavoriamo su questa tecnologia da 10 anni". Unity Technologies conta oggi oltre 250 dipendenti, dei quali più della metà sono ingegneri.

"Unity Web Player è un'incredibile piattaforma web-based per core games", aggiunge Sean Ryan, direttore delle partnership con Facebook. "La gente su Facebook cerca quel tipo di coinvolgimento videoludico che esiste da tempo su PC e console. Questa collaborazione spingerà tutti gli utenti di Facebook a conoscere Unity Web Player, porterà a una migliore integrazione su Facebook per i giochi Unity, migliorerà l'esperienza a schermo intero e semplificherà la vita degli sviluppatori che vogliono creare delle esperienze cross-platform".

Al Gdc, Ryan ha detto che i giochi core e mid-core sono adesso la priorità su Facebook. Sostiene inoltre che la quota di mercato dei giochi su Facebook è di circa 3 miliardi di dollari, mentre tutto il mercato videoludico fa muovere un volume complessivo di 15 miliardi di dollari. Il resto del mercato è costituito da giocatori hardcore, che Unity potrebbe aiutare a catturare e portare su Facebook.

1,5 milioni di sviluppatori utilizzano gli strumenti di sviluppo di Unity. Si tratta di strumenti che entrano in competizione con i rivali CryEngine di Crytek, Frostbite Engine di DICE o Unreal Engine di Epic, per quanto riguarda il mondo desktop, e Game Salad o Corona per il mobile.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^