The Last of Us: nuovi dettagli e video

The Last of Us: nuovi dettagli e video

Emergono tantissimi nuovi dettagli del primo titolo di Naughty Dog post-Uncharted.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 14:53 nel canale Videogames
 

Fra tutte le novità su The Last of Us emerse negli ultimi giorni, la più importante è quella che riguarda le meccaniche di gioco che riguardano il crafting. I protagonisti, infatti, possono rovistare tra gli oggetti presenti negli scenari di gioco, per trovare delle parti utili per la costruzione di armi o di oggetti che possono rivelarsi fondamentali per la sopravvivenza.

Insomma, The Last of Us non è semplicemente un gioco dalla grande atmosfera e dalla peculiare forza narrativa, ma sembra molto interessante anche sul piano del gameplay. Nell'ultima demo mostrata da Naughty Dog, che corrisponde alle battute iniziali dell'avventura, si inizia a giocare nella zona di quarantena che circonda Boston.

Ricordiamo che un'infezione ha trasformato la gran parte dell'umanità in zombi e adesso sembra possa diffondersi anche attraverso l'aria. Perché ciò avvenga è richiesta un'elevata concentrazione di spore infette nello stesso luogo. L'esercito esegue scansioni sulle persone nei posti di blocco, e coloro che presentano tracce dell'infezione vengono immediatamente uccisi.

La zona di quarantena è un insediamento umano in cui la gente vive sotto legge marziale. Razioni, armi e medicine, dunque, sono distribuite seguendo precise regole. Visto che il mercato nero non consente più di guadagnare come prima, i due protagonisti, Joel e la sua partner Tess, accettano un lavoro di scorta: devono portare una ragazzina, Ellie, fuori dalla zona di quarantena presso un gruppo di militari conosciuto come Fireflies.

Rispetto alle demo precedenti, in cui c'è sempre molta azione e molta adrenalina, nelle battute iniziali di The Last of Us prevale invece la tensione, mentre gli zombi si nascondono, pericolosi, nel buio. Il rinvenimento di oggetti di fortuna, come detto, è una componente centrale del gameplay, visto che i giocatori possono raccogliere stracci, forbici, nastro adesivo e quant'altro utile per la creazione di nuovi oggetti. Lungo gli scenari di gioco si trovano anche nuove ricette, che consentono di costruire oggetti avanzati.

La demo mostra, inoltre, un nuovo tipo di nemico, conosciuto come Clicker. Questi ultimi non si possono attaccare frontalmente, perché, perlomeno nella parte iniziale del gioco, sono decisamente più resistenti e più forti degli umani. I Clicker quindi vanno aggirati e colti di sorpresa alle spalle. Si tratta di creature senza volto che hanno sviluppato un udito particolarmente sensibile, il cui cranio è andato in frantumi, mentre i funghi hanno preso sopravvento di ciò che resta del loro corpo, crescendo a partire dalle ferite e dai bulbi oculari.

I Clicker emettono dei rumori sinistri, che consentono al giocatore di avvertire la loro presenza nello scenario. Il discorso si fa invece diverso per i Runner, i quali si nascondono con maggiore efficacia nelle parti buie. Mentre i Clicker sono ormai giunti allo stadio tre dell'infezione, e per questo sono estremamente mostruosi, i Runner hanno un aspetto più tradizionale.

Il giocatore può usare la modalità Listen per individuare la posizione dei mostri nemici. Una volta entrati in questa modalità, i nemici che emettono rumore vengono evidenziati, e questo vale anche se una parete separa il giocatore dall'avversario di turno. Grazie a Listen, dunque, i giocatori possono pianificare le azioni d'attacco.

Le munizioni in The Last of Us sono molto scarse, per cui bisogna utilizzare degli oggetti di fortuna per farsi largo tra gli zombi. Gli oggetti possono essere scagliati brutalmente: tra questi, fra gli altri, avremo tubi di piombo, mattoni, coltelli e pistole. Lanciare tali oggetti, però, richiede un po' di tempo, che serve per prendere la mira, quindi il giocatore deve avere sempre pronto un piano B. Ma il lancio degli oggetti può rivelarsi utile anche per organizzare le azioni stealth: ad esempio per far spostare un nemico verso una posizione favorevole per la propria strategia.

Insomma, una demo che finalmente esalta il lato stealth di The Last of Us, che fino a oggi era parso un semplice gioco d'azione. Uscirà il 7 maggio, solo su PlayStation 3.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Goosh04 Febbraio 2013, 18:24 #1
stupendo, mio al day one
Horizont04 Febbraio 2013, 19:31 #2
Tanti concorderanno con me che in questo specifico video la cosa più assurda che si nota è quel rumore a mo' di ticchettio o fatto con il palato fatto dagli zombi che è veramente inquietante!

Questa cosa, personalmente, mi lascia molto piacevolmente sorpreso, perchè spesso un singolo dettaglio (in questo caso un dettaglio dell'aspetto audio) ti fa risultare all'occhio una cosa come "innovativa" o comunque "particolare" quando in realtà tutto il resto è abbastanza "canonico".

Il tutto analizzando questo singolo video.

Comunque. Way to go, NaughtyDog
ciocia04 Febbraio 2013, 19:43 #3
Il filmato non mi piace per niente, nulla di nuovo.
JackZR04 Febbraio 2013, 22:13 #4
Come diavolo fa ad essere furtivo girando con una torcia al buio?
Sono questi i dettagli che mi fanno cascare le spalle...
DevilKiller12304 Febbraio 2013, 23:42 #5
Oltre ad essere stealth è un gioco basato su come sopravvivere in situazioni catastrofiche, facendosi strada tra i nemici, progettando un piano, ecc.

Questi sono i tipi di giochi che mi piacciono molto, senza dubbio lo comprerò al day one.
montanaro7905 Febbraio 2013, 09:46 #6
@JackZR
è la prima cosa che ho pensato anche io guardando i primi 10 secondi del video ... poi ho chiuso e mi sono chinato a raccogliermele ... tuttavia potrebbe essere un buon gioco ..
Jacoshot05 Febbraio 2013, 17:51 #7
Mah, di stealth mi sa che avrà davvero poco.
Faster_Fox06 Febbraio 2013, 21:15 #8
bha...niente di eclatante. Concordo con chi dice che torcia e stealth vanno ben poco d'accordo...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^