Star Citizen: accesso all'Alpha per tutti

Star Citizen: accesso all'Alpha per tutti

Cloud Imperium ha rimosso i pass per l'accesso ai moduli dell'alpha test di Star Citizen, che d'ora in poi sarà gratuita per tutti.

di Paolo Conflitti pubblicata il , alle 11:01 nel canale Videogames
Star Citizen
 

Dopo gli eventi del CitizenCon, di cui abbiamo discusso in questo articolo, la comunità di Star Citizen (ed i fondi di Cloud Imperium) ha visto un'improvvisa impennata della sua popolazione, superando nell'arco di qualche giorno la barriera del milione di utenti (attualmente un milione diecimila) e raccogliendo oltre due milioni di dollari di nuovi fondi.

La crescita esplosiva è probabilmente dovuta sia a quanto mostrato a Manchester lo scorso Sabato, in particolar modo per quanto riguarda il trailer di Squadron 42 e l'annuncio dell'uscita a breve di Star Citizen Alpha 2.0, meglio noto come baby-PU, sia alla concomitante iniziativa "Invita un Amico", che permette ai backer di chiamare a raccolta i propri conoscenti fornendo loro 5000 UEC aggiuntivi al momento dell'iscrizione, mentre la persona che li ha invitati riceverà una serie di oggetti estetici per l'hangar dopo che le sue "reclute" avranno acquistato un pacchetto di gioco valido per l'accesso a Star Citizen e/o Squadron 42.

Chris Roberts ha voluto celebrare questo traguardo con una speciale lettera aperta nella quale, oltre a ringraziare i backer, ha annunciato che saranno rimossi tutti i pacchetti con i pass di accesso ai moduli in alpha testing e che in futuro non sarà necessario acquistarne di nuovi per giocare a Star Marine ed al baby-PU, in quanto l'alpha di Star Citizen sarà gratuita ed aperta a tutti.

Inizialmente, l'accesso completo alla fase di alpha testing era contenuto nei pacchetti della campagna crowdfunding originale ed in quelli che sono stati venduti fino a metà 2014. Dopo l'esaurimento dei posti disponibili sui server predisposti per l'alpha testing, che erano stati ulteriormente incrementati in seguito al raggiungimento di uno stretch-goal passato, la CIG aveva rimosso completamente questa opzione dai pacchetti di gioco, mettendo però a disposizione dei pass che avrebbero permesso di giocare ad un modulo alpha di Star Citizen anche senza disporre dell'accesso completo a questa fase di sviluppo del gioco.

Questi pass avevano un prezzo ridotto, nell'ordine dei 5€, che era stato motivato con il fatto che predisporre dei posti aggiuntivi per l'alpha, e quindi noleggiare altri server (il sistema di Cloud Imperium si basa su una piattaforma Cloud noleggiata da Google), avrebbe avuto un costo aggiuntivo che quindi avrebbero dovuto coprire.

Se fino a ieri l'unico pass esistente era quello relativo ad Arena Commander, in futuro sarebbero stati disponibili, sempre al prezzo di 5€, altri pass addizionali relativi a Star Marine e, probabilmente, a Star Citizen Alpha 2.0.

Dopo la lettera di Chris Roberts, tuttavia, lo scenario è completamente cambiato ed ora tutti i backer avranno accesso a tutte le fasi di test del progetto senza costi aggiuntivi. Quella della CIG è stata dunque un'accorta ed astuta mossa di marketing: dando modo a tutti di provare fin da subito il titolo, la società americana punta ad attirare al progetto sempre più persone e, conseguentemente, raccogliere ancora più fondi.

Tuttavia, questa scelta non è stata soltanto un'oculata operazione di marketing, perché avere a disposizione un parco utenti più ampio permetterà anche di poter testare e mettere maggiormente sotto sforzo i server di gioco, che dopo l'introduzione a Luglio 2015 della nuova piattaforma IT e del sistema del Manager delle Istanze Generiche (GIM) sono in grado di sostenere un carico di lavoro decisamente maggiore.

Nel mentre, in nottata è stata pubblicata sull'Universo di Test Pubblico (PTU) la versione 1.3.0 di Star Citizen, che introduce una serie di migliorie ed elementi tecnici in preparazione di Star Citizen Alpha 2.0, la cui uscita è attesa per fine Ottobre/inizio Novembre.

Per quello che abbiamo potuto vedere, questa patch contiene alcune armi aggiuntive per l'Arena Commander ed una revisione del codice multigiocatore di ArcCorp, il modulo Sociale, che permetterà di ampliare la capacità dei server e darà ai giocatori la possibilità di vedere le istanze attualmente presenti, se al loro interno saranno presenti degli amici e scegliere a quale di esse accedere. In aggiunta, nell'Area 18 sono state implementate le buggy ed i meccanismi di respawn dei giocatori, cosa che nelle ultime ore ha scatenato una vera e proprio corsa ad investire i pedoni che, ignari, si aggirano per le strade di ArcCorp.

Infine, vi ricordiamo è in corso una promozione che permetterà di provare gratuitamente fino al 25 Ottobre l'Arena Commander e tutte le navi attualmente pilotabili, comprese la Scythe e la Glaive Vanduul. Qui troverete la guida in Italiano su come fare per sfruttare questa opportunità.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marok16 Ottobre 2015, 13:03 #1
Mi sembra una di quelle catene di Sant'Antonio: porta 10 amici, se l'amico acquista guadagnerai bei soldini e se l'amico a sua volta porta altri 10 amici e acquistano, guadagnerai altri bei soldiniiiii.
Con la differenza che qui li chiamano reclute così è tutto più fico.
Arrestateli tutti prima che sia troppo tardi!!!
bobafetthotmail16 Ottobre 2015, 15:10 #2
Originariamente inviato da: Marok
Mi sembra una di quelle catene di Sant'Antonio:
Tutti i MMO hanno programmi simili per ragioni ovvie, basta trollare su.
maxsy16 Ottobre 2015, 15:22 #3
per i requisiti PC? serve ancora un pc della NASA per farlo girare decentemente?
Noir7916 Ottobre 2015, 18:30 #4
Originariamente inviato da: maxsy
per i requisiti PC? serve ancora un pc della NASA per farlo girare decentemente?


Un tizio con GTX980 commentava che il frame-rate in 4k é triplicato da 13 a 40 per secondo dopo l'ultima patch - quindi pare che continuino a fare progressi.
Maverick87Shaka16 Ottobre 2015, 20:05 #5
Originariamente inviato da: maxsy
per i requisiti PC? serve ancora un pc della NASA per farlo girare decentemente?

Di sicuro non è un gioco che riuscirai a far girare con una scheda grafica integrata, ma già solo con una GTX960 con le ultime patch gira abbastanza bene.
Io ho visto notevoli miglioramenti con la mia GTX970, anche se hanno molto strada da fare, bisogna sempre considerare che ci sono alti e bassi. Io provo regolarmente tutte le patch e devo dire che a volte migliora, altre peggiora. Non c'è da stupirsene della cosa, siamo ancora in una fase di sviluppo veramente "acerba". Solo quando saremo più vicini al rilascio ufficiale del gioco sarà possibile fare una stima accurata dell'hardware necessario, per il momento, inutile fasciarsi la testa
Ciao199017 Ottobre 2015, 02:10 #6
Ho visto il video, mi aspettavo una grafica migliore, sopratutto tenendo presente che si parla di requisiti hardware molto alti e che probabilmente non uscirà prima di 1 o 2 anni...
Maverick87Shaka18 Ottobre 2015, 19:01 #7
Originariamente inviato da: Ciao1990
Ho visto il video, mi aspettavo una grafica migliore, sopratutto tenendo presente che si parla di requisiti hardware molto alti e che probabilmente non uscirà prima di 1 o 2 anni...

Guarda, ti garantisco che a livello di grafica è veramente difficile trovare qualcosa che gli tenga testa, e per fare un esempio "moderno", ARK a mio avviso ha una grafica "peggiore" per alcuni dettagli, ed è molto, ma molto più pesante di StarCitizen!

In ogni caso, è presto per fare paragoni, un pò per tutti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^