Plinga porta Dragons of Atlantis sui social network europei

Plinga porta Dragons of Atlantis sui social network europei

Questo gioco sviluppato da Kabam è simile a Kingdoms of Camelot e ad altri giochi di strategia fantasy presenti su Facebook.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:01 nel canale Videogames
Facebook
 

Kabam, software house precedentemente conosciuta come Watercooler, ha raggiunto un accordo con il produttore di videogiochi Plinga per distribuire su social network europei che non sono Facebook il suo ultimo gioco di strategia ad ambientazione fantasy Dragons of Atlantis.

A partire dall'1 marzo, quindi, Dragons of Atlantis sarà giocabile su 14 social network tra cui Hyves e Nasza Klasa. Dragons of Atlantis è un gioco di strategia con visuale isometrica appartenente al genere massively multiplayer social game (MMSG). Vanta due milioni di utenti attivi e 250 mila giocatori ogni giorno.

Il gioco è stato lanciato nello scorso ottobre da Wonderhill, subito dopo acquisita da Kabam. Quest'ultima è specializzata proprio nello sviluppo di giochi free-to-play per i social network e ha sedi in California e Cina. Il suo gioco più famoso è Kingdoms of Camelot, che presenta caratteristiche molto simili a quelle di Dragons of Atlantis ma, a differenza di quest'ultimo, è integrato in Facebook.

Plinga, invece, si occuperà della traduzione e della distribuzione dei giochi Kabam in Europa, oltre che dei servizi per i consumer.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
HEYDOL11 Febbraio 2011, 17:12 #1
Fottuti casual brucerete al inferno !
killercode11 Febbraio 2011, 17:27 #2
Originariamente inviato da: HEYDOL
Fottuti casual brucerete al inferno !


c'è chi ha anche una vita sociale eh....reale intendo, non la gilda su WoW


Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^