Nintendo: Switch, non ci saranno problemi di disponibilità al lancio come per NES Classic

Nintendo: Switch, non ci saranno problemi di disponibilità al lancio come per NES Classic

NES Classic è stato praticamente irreperibile per molte settimane dopo il lancio. Nintendo vuole evitare di incappare nello stesso problema con la nuova console appena presentata.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:31 nel canale Videogames
NintendoSwitch
 

NES Classic Edition ha sicuramente saputo incontrare il gusto soprattutto degli appassionati di vecchia data, ma allo stesso tempo ha deluso parte del pubblico a causa dei problemi di scarsa disponibilità di esemplari al lancio. Per diverse settimane è stato sostanzialmente impossibile acquistare la console nel caso non fosse stato fatto il pre-ordine per tempo.

Nintendo vuole evitare questo tipo di errore con la nuova Nintendo Switch, la console ibrida che evolverà sia Wii U che 3DS che è stata presentata definitivamente la scorsa settimana. Il presidente della divisione americana di Nintendo, Reggie Fils-Aime, ha detto a Wired che NES Classic ha raccolto i favori soprattutto dei consumatori fra i 30 e i 40 anni, con bambini, che in molti casi avevano smesso di giocare per un periodo di tempo. Switch, invece, è indirizzato verso i consumatori più appassionati, ovvero a un pubblico meno trasversale. Secondo Fils-Aime, Nintendo è stata colta in contropiede dalla cosiddetta "domanda incrementale": non solo NES Classic è stato acquistato dal pubblico occasionale, ma si sono aggiunti anche i possessori di Wii e Wii U, attirati dal successo che stava raccogliendo l'iniziativa di retrogaming.

Nintendo Switch

È per questo che sarà più facile prevedere il tipo di domanda che ci sarà. "Abbiamo pensato che coloro che avevano già acquistato una Wii o una Wii U avevano già acquistato quei giochi più di una volta, e per questo non avrebbero comprato un NES Classic. Ma in realtà lo hanno fatto", ha detto Fils-Aime a Wired.

Nintendo si aspetta di vendere 2 milioni di unità di Switch al lancio, e Fils-Aime ritiene che verrà prodotta una quantità di console sensibilmente superiore entro il primo mese dal lancio. Ricordiamo che la console è prevista per il 3 marzo per quanto riguarda tutti i mercati principali.

"Leggo i forum e i commenti, e quindi so che c'è molta preoccupazione riguardo alla fornitura per il periodo di lancio", ha proseguito il dirigente di Nintendo of America. "Tali preoccupazioni dipendono dal fatto che quegli appassionati non hanno potuto acquistare NES Classic. Due milioni di console è un numero sensazionale, soprattutto se si considera che quel periodo non corrisponde solitamente a un picco stagionale per le vendite. Il nostro obiettivo sarà quello di assicurare che ogni utente che vorrà acquistare un Nintendo Switch potrà farlo serenamente".

Dopo la settimana di lancio di NES Classic, Nintendo ha continuato a fornire ai rivenditori nuovi esemplari della console di retrogaming, ma nonostante questo sforzo non è riuscita a soddisfare la domanda. Probabilmente è proprio l'inefficace politica di correzione della strategia di lancio che allarma gli appassionati. Anche perché molti di loro si sono ritrovati a dover acquistare la console su eBay, dove ci sono stati rincari anche del 3/400%.

Con Nintendo Switch, però, ci si ritrova in una situazione decisamente differente. La struttura dei pre-order è meglio organizzata e un maggior numero di retailer è coinvolto. C'è molta attesa presso i fan sulla nuova console, soprattutto per quanto riguarda alcuni giochi particolarmente succulenti come The Legend of Zelda: Breath of the Wild (avete visto il nuovo trailer, vero?) e Super Mario Odyssey. Nel primo mese di commercializzazione, Nintendo Wii, che rimane la console di maggior successo delle ultime generazioni, aveva venduto 3 milioni di unità, quindi il traguardo delle 2 milioni di unità è certamente molto ambizioso.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
alexbilly16 Gennaio 2017, 12:53 #1
2 milioni sono tante... glielo auguro... io sono passato da un D1 ad un più cauto "attendo bundle con gioco a 299"
CrapaDiLegno16 Gennaio 2017, 13:14 #2
Anche perché molti di loro si sono ritrovati a dover acquistare la console su eBay, dove ci sono stati rincari anche del 3/400%

Hanno dovuto! C'era chi gli puntava la pistola alla tempia! Quindi HANNO DOVUTO!
O più semplicemente erano dei malati che hanno trovato il prezzo 4 o 5 volte superiore comunque giusto per quello che volevano acquistare.
Altrimenti avrebbero fatto come tutti gli altri acquirenti sani.. avrebbero aspettato.
E non mi risulta che attendere 2 o 3 mesi un prodotto tecnologico nuovo equivalga a morire (e qui comprendo anche i malati che fanno la fila all'Apple store il day one perché comprare al day two o la settimana dopo è troppo da sfigati!).
Avatar016 Gennaio 2017, 15:21 #3
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Hanno dovuto! C'era chi gli puntava la pistola alla tempia! Quindi HANNO DOVUTO!
O più semplicemente erano dei malati che hanno trovato il prezzo 4 o 5 volte superiore comunque giusto per quello che volevano acquistare.
Altrimenti avrebbero fatto come tutti gli altri acquirenti sani.. avrebbero aspettato.
E non mi risulta che attendere 2 o 3 mesi un prodotto tecnologico nuovo equivalga a morire (e qui comprendo anche i malati che fanno la fila all'Apple store il day one perché comprare al day two o la settimana dopo è troppo da sfigati!).


Mi piacerebbe incontrarla 'sta gente per capire come è fatta.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^