Amiga Games acquisita per 500 mila dollari

Amiga Games acquisita per 500 mila dollari

Anche se i contorni dell'accordo sono ancora poco chiari, potrebbe trattarsi di un evento unico per i fan di retrogaming.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 13:51 nel canale Videogames
 

Il distributore di Los Angeles Writers' Group Film Corp ha avviato le pratiche per l'acquisizione di Amiga Games Inc. (Agi), marchio titolare dei diritti su oltre 300 grandi classici del videogioco che i fan di vecchia data hanno avuto modo di giocare sulla mai sufficientemente rimpianta piattaforma di Commodore.

Commodore Amiga

Writers' Group Film Corp nella giornata di lunedì ha firmato un accordo per l’acquisizione di Agi. Il valore complessivo dell'operazione è di 500 mila dollari fra contanti e azioni. Per effetto dell'acquisizione, il distributore in questione sarà in grado di distribuire i giochi del catalogo Agi sulle piattaforme di nuova generazione, ovvero smartphone, tablet, PC e console.

Per il momento non ci sono dettagli, che invece saranno divulgati quando l'accordo sarà definitivamente ultimato. Non sappiamo quindi quali giochi siano coinvolti o se eventuali partnership già in corso risulteranno invalidate.

Amiga Inc, una società differente da Amiga Games, infatti, distribuisce già giochi classici come Alien Breed, Ali, e Overdrive per BlackBerry 10 e BlackBerry PlayBook. Al momento non è chiaro quale tipo di rapporto intercorra tra Amiga Inc e Amiga Games. Ricordiamo che la vecchia Amiga Corporation venne acquisita da Commodore nel 1984, mentre quest'ultima avrebbe dichiarato bancarotta 10 anni dopo. Da quel momento in poi c'è stata molta confusione sulla proprietà di entrambi i marchi, che hanno cambiato proprietario numerose volte.

Amiga Inc è anche la società che detiene i diritti su AmigaOS e Amiga Anywhere, un emulatore che consente l'esecuzione del software Amiga su altre piattaforme, come quella Blackberry.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
hexaae09 Luglio 2013, 14:18 #1
AMIGA È PER SEMPRE.
marcuz9909 Luglio 2013, 14:31 #2
A quanto si legge nelle fonti originali, già Amiga Games Inc. deteneva la licenza per la distribuzione di quei 300 titoli di cui si parla, occupandosi, dal poco che si capisce, di dispositivi portatili, mentre la Writers' Group Film Corp si dovrebbe orientare anche su PC.

Quindi si tratterà probabilmente solo di ri-distribuzione di vecchi giochi o in pacchetti con emulatore accluso o di menate come il nuovo (in cosa non si capisce bene) Chaos Engine.
Davvero una "notiziona" per i fan di retrogaming...
quiete09 Luglio 2013, 14:35 #3
Questa operazione non ha molto senso; i giochi dell'Amiga si apprezzano se fatti girare nell'Amiga. Con il suo mouse e i floppy e magari anche un albatros a corredo.
Ogni tanto a casa ci gioco e l'emozione è sempre tanta.
devinfriday09 Luglio 2013, 14:47 #4
Necrofili, fanno soldi sui cadaveri.... rendete Amiga Open!!!
Hellraiser8309 Luglio 2013, 16:01 #5
Originariamente inviato da: quiete
Questa operazione non ha molto senso; i giochi dell'Amiga si apprezzano se fatti girare nell'Amiga. Con il suo mouse e i floppy e magari anche un albatros a corredo.
Ogni tanto a casa ci gioco e l'emozione è sempre tanta.


si la stessa emozione di guidare una Ritmo
Cicciuzzone09 Luglio 2013, 16:11 #6
Non puoi capire..
biffuz09 Luglio 2013, 16:23 #7
Originariamente inviato da: quiete
Questa operazione non ha molto senso; i giochi dell'Amiga si apprezzano se fatti girare nell'Amiga. Con il suo mouse e i floppy e magari anche un albatros a corredo.
Ogni tanto a casa ci gioco e l'emozione è sempre tanta.


D'accordissimo sul mouse, ma i floppy li lascio volentieri agli anni '80

Ah, quanta nostalgia... non sono uno di quei fanatici che dice che i giochi di vent'anni fa sono sempre e comunque migliori di quelli di oggi, anche sugli smartphone si trovano giochi davvero pregevoli, pecccato siano sepolti da montagne di porcherie
Micene.109 Luglio 2013, 18:08 #8
che ricordi
grande amiga
mi viene da piangere
scusate
addio
andresb09 Luglio 2013, 18:15 #9
Qualche precisazione.

Amiga Inc. è una società americana nata a fine anni 90, quando rilevò tutti i diritti e i brevetti relativi ad Amiga.
Ad oggi, ha licenziato parte di queste proprietà ad alcune società terze, in primis la belga Hyperion (che sviluppa AmigaOS e la relativa piattaforma hardware PPC, AmigaOne).

Amiga Games Inc. è una società creata poche settimane fa dal CEO di Amiga Inc. stessa, e alla quale Amiga Inc. avrebbe licenziato i diritti sul catalogo di giochi.

Detto ciò, è poco chiaro come Amiga Inc. detenesse diritti per questi giochi di terze parti.
Non metterei la mano sul fuoco sul fatto che non si tratti quindi di un'operazione a scopi puramente formali o fiscali, ma ovviamente questa è solo una mia speculazione.
Krusty9311 Luglio 2013, 21:03 #10
Dato l'anno in cui sono nato l'ho usata poco la grande Amiga.
Ma ricordo con nostalgia i giovedì sera, quando mio padre non c'era e giocavo con mia madre al "gioco dei treni", "dell'elicottero" e dell'"elicottero e la jeep"..
Mi farebbe piacere rivederli su smartphone

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^