Evolve: il miglior titolo multiplayer dell'anno è innovativo e simil-MOBA

Evolve: il miglior titolo multiplayer dell'anno è innovativo e simil-MOBA

Dopo aver vinto i premi come miglior gioco sia all'E3 che al GamesCom, le aspettative su Evolve sono altissime. Sviluppato dal team che già una volta ha sconvolto il mondo multiplayer, parliamo di Turtle Rock Studios e di Left4Dead, Evolve si rivela un titolo innovativo e capace di precorrere i tempi su certe meccaniche di gioco rispetto a un certo Overwatch di Blizzard.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
2K GamesEvolve
 

Conclusioni

In un periodo in cui c'è molta criticità sui voti dati dalla stampa ai videogiochi, rischia di diventare veramente difficile distinguere tra buone produzioni e mediocri produzioni. A mio modo di vedere le cose, a partire da Thief, è successo un qualcosa che ha reso la vita ai redattori videoludici molto difficile, anche perché non possono accontentare la visione di ciascuno dei lettori e perché non c'è più una prospettiva unica su quali debbano essere gli elementi da premiare in un videogioco e quali le criticità da condannare maggiormente. Partiamo dal fatto che il sottoscritto premierà sempre e comunque l'innovazione.

A questo bisogna aggiungere che Evolve è un gioco che può piacere solamente a chi apprezza la struttura dei MOBA, nel senso che ogni personaggio deve svolgere al meglio un preciso ruolo, rispettare una certa scaletta di attività e ridurre al minimo possibile le libere iniziative. Insomma, se vai fuori dal seminato anche di poco rischi di danneggiare fortemente la tua squadra e, come sa chi gioca abitualmente in multiplayer, questo può fare innervosire, e non poco, chi gioca insieme a noi.

Ma soprattutto la parte della caccia è incredibilmente accattivante e coinvolgente, con i giocatori che non devono lasciare nulla al caso se vogliono mettersi sulle tracce del Mostro e colmare la sua consistente velocità. Da parte sua, quest'ultimo, ha bisogno di nutrirsi della fauna presente nelle mappe per raggiungere lo Stadio 3 di evoluzione e trasformarsi da preda a cacciatore. Se il gioco è divertente in termini di cooperazione e di padroneggiamento delle abilità dei Cacciatori, rimane adrenalinico anche quando si gioca come Mostro, proprio perché si percepisce questa netta superiorità, la maggiore velocità e la consistenza fisica che ha la creatura nei confronti dei Cacciatori.

Ma c'è un altro momento decisamente adrenalinico nelle partite di Evolve, e corrisponde a quei casi in cui, nei panni di Cacciatori, da soli, si riesce a tenere testa a un avversario, il Mostro, che sulla carta è molto più corazzato di noi. Riuscire a fronteggiare un avversario allo Stadio 3, anche se solo per pochi secondi, è incredibilmente entusiasmante, soprattutto quando si riesce ad essere in questo modo di aiuto a tutta la squadra.

Molti redattori videoludici, poi, si sono lamentati del fatto che l'effetto novità di Evolve si esaurisca troppo presto. Dopo le prime partite esaltanti, insomma, il tutto diventa un po' troppo ripetitivo. Noi diciamo che è vero che Evolve è semplicistico in alcuni aspetti, e questo svilisce la varietà in certi casi. Ma non possiamo assolutamente non considerare che si tratta di un prodotto da una parte innovativo e dall'altra profondo sul piano delle possibili tattiche che Cacciatori e Mostro possono organizzare. I giocatori sono chiamati a mettere in pratica un copione ben delineato all'interno di una struttura di gioco sapientemente bilanciata (e questo risulterà evidente anche se si vede il numero di volte in cui vincono i Mostri rispetto al numero di volte in cui vincono i Cacciatori). Tutto ciò rende Evolve appagante anche nel lungo periodo e sempre adatto per una parta veloce alla sera, proprio come accade con League of Legends.

Il discorso bilanciamento si fa più complesso se si tira in ballo lo Spettro, il Mostro più forte di questa prima versione di Evolve. Lo Spettro è rapidissimo e incredibilmente efficace allo Stadio 3, e questo ha portato molti giocatori di Evolve a lamentarsi sui social e sui forum. Ma Turtle Rock l'ha pensato così per offrire un alto livello di sfida ai Cacciatori, che per batterlo devono essere ben coordinati tra di loro e soprattutto devono usare i personaggi finali di ogni classe. Ai primi due stadi di evoluzione, comunque, lo Spettro non è dotato di così tante risorse vitali.

E allora si tratta ancora una volta di prendere le misure, trovare dei paletti valutativi che nel mondo dei videogiochi sono sempre più difficili da individuare. Anche League of Legends è un gioco semplice, e anzi la maggior parte dei giocatori affronta sempre la stessa mappa e sempre la stessa modalità di gioco, ma nessuno, o quasi, si sognerebbe di dire che è un brutto gioco, anche alla luce del successo che raccoglie ancora oggi. Sulla base dei primi dati sul numero di giocatori coinvolti da Evolve, con un matchmaking agile che ci consente quasi sempre in pochi secondi di partecipare alla partita che desideriamo, mi pare di poter dire che questa struttura di gioco ha già fatto breccia nel cuore dei giocatori più appassionati.

Naturalmente il massimo lo si ha con team organizzati di quattro o cinque giocatori, capaci di coordinarsi al meglio. Però, anche se non si conosce nessuno, Evolve è affrontabilissimo da soli, visto che ci si può sempre coordinare con la "Q" e che il matchmaking è in grado di trovare i compagni d'avventura più adatti al nostro livello di esperienza. C'è anche la parte single player, ma è del tutto speculare a quella multiplayer e per questo serve a poco più che da allenamento.

Abbiamo detto dei problemi con la scarsa scalabilità della grafica, ma a nostro modo di vedere le cose Evolve rimane un titolo che va giocato su PC. Questo dipende principalmente dal fatto che si sposa particolarmente bene con mouse e tastiera, mentre diventa fin troppo ostico da padroneggiare, per via delle tante abilità da usare, con il gamepad.

In definitiva, dal mio punto di vista Evolve è un altro colpo andato a segno da parte di Turtle Rock Studios, che dopo aver definito le regole del multiplayer co-op con Left4Dead sembra adesso in grado di portare ai massimi livelli il multiplayer asimmetrico. Evolve è esaltante all'inizio e interessante anche nel lungo periodo grazie alla profondità tattica e alle possibilità di co-operazione che riesce a offrire ai suoi giocatori.

  • Articoli Correlati
  • Evolve, miglior gioco multiplayer dell'anno? Evolve, miglior gioco multiplayer dell'anno? Dopo i test all'E3 e al GamesCom e le open beta dei giorni scorsi, Evolve sembra il titolo designato a conquistare la palma di miglior videogioco multiplayer dell'anno. Gli autori di Left4Dead sono riusciti a riproporre l'adrenalina e la strategia del loro gioco originale all'interno di una cornice però molto differente, quella di un titolo competitivo asincrono.
21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Petardo23826 Febbraio 2015, 19:24 #1
Tutti a dire:"quanto è bello lì", "Quanto è bello là" . . . nessuno a dire che per giocarlo al 100% bisogna spenderci sopra sui DLC? Nessuno si è accorto che non è un gioco completo se non si prende almeno UN DLC?
Per me rimane sullo scaffale, a meno che non incorporino del funzioni del DLC nel gioco base . . .
Gylgalad26 Febbraio 2015, 19:30 #2
c'ho giocato da amici
spero sviluppino più variabili, soprattutto da parte dei mostri disponibili e dell'ampiezza delle mappe che per ora sono davvero piccole.
Turin26 Febbraio 2015, 19:32 #3
Per quanto il gioco mi interessi, ancora non ho capito com'è che abbiamo il miglior gioco del 2015 a febbraio.
Balthasar8526 Febbraio 2015, 19:47 #4
Bah, io mi fido solo del voto dell'utenza dopo 6 mesi dal lancio.. cioè quando è passata l'ondata di hipe e si analizza il titolo obiettivamente.
Metacritic
Metascore (voto delle testate): 77
User Score (voto dell'utenza): 4.4


Originariamente inviato da: Turin
Per quanto il gioco mi interessi, ancora non ho capito com'è che abbiamo il miglior gioco del 2015 a febbraio.

Te lo dico da amico..
Link ad immagine (click per visualizzarla)



CIAWA
moicano6826 Febbraio 2015, 20:24 #5
miglior titolo?? per cortesia..
Marok26 Febbraio 2015, 20:24 #6
Originariamente inviato da: Turin
Per quanto il gioco mi interessi, ancora non ho capito com'è che abbiamo il miglior gioco del 2015 a febbraio.


E' pure una gufata terribile visto quanto sta piacendo

Non mi ricordo un titolo tanto publicizzato dalle riviste e contemporaneamente tanto disprezzato dai giocatori, nemmeno Titanfall...
Capozz26 Febbraio 2015, 20:51 #7
Originariamente inviato da: Marok
E' pure una gufata terribile visto quanto sta piacendo

Non mi ricordo un titolo tanto publicizzato dalle riviste e contemporaneamente tanto disprezzato dai giocatori, nemmeno Titanfall...


Il problema non è il gioco, che di per se è ben fatto e divertente, ma la politica intrapresa da 2K Games riguardo ai dlc ed al prezzo degli stessi.
Vashino27 Febbraio 2015, 02:21 #8
ma perfavore.
Obiettivo del gioco? expare per sbloccare il personaggio? 3 mappe in croce, modalita' di gioco sempre uguale.
Ci si annoia dopo 3 partite. mah
kirylo27 Febbraio 2015, 09:08 #9

Reviewer????

Perché non facciamo un un articolo su quanto i reviewer di videogiochi non ci capiscano nulla di videogiochi.

Ultimamente, sono rare come acqua nel deserto, review con un senso critico. Più che review mi sembrano degli inserti pubblicitari.
Vertex27 Febbraio 2015, 09:19 #10
Il problema è che chi fa recensioni non dovrebbe vendere o publicizzare i giochi in questione. Altrimenti si rischia di non essere imparziali.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^