Favij: lo YouTuber italiano più famoso è un gamer

Favij: lo YouTuber italiano più famoso è un gamer

Internazionalmente lo YouTuber con il maggior numero di visualizzazioni è un gamer, e parliamo ovviamente del famosissimo PewDiePie. Ma ciò vale anche per l'Italia, grazie al fenomeno FavijTV, che conferma come i videogiochi siano il modo migliore per mantenere la gente focalizzata sui canali di media sharing, come YouTube e Twitch. Conosciamo insieme Lorenzo Ostuni, un ragazzino di 19 anni che da solo genera un'audience superiore a quella di un programma televisivo in prima serata su una rete generalista.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Gli YouTuber oggi? Dei professionisti

Google prende per sé il 45 per cento dei ricavi, mentre il 55 va all'autore del video. Inoltre, bisogna considerare i ricavi consentiti dalla pubblicità collegata ai video, ovvero a quei messaggi, spesso molto odiati dagli spettatori di YouTube, che vanno obbligatoriamente visti almeno per qualche secondo prima di poter accedere al video che interessa. Si tratta di guadagni che vanno da 1 a 15 dollari per ogni mille visualizzazioni di questi spot pubblicitari. Secondo un dato di eMarketer.com, nel 2013 la raccolta globale su YouTube si è attestata sui 5,6 miliardi di dollari, con una crescita del 51% rispetto all'anno precedente.

Favij

Molti di voi a questo punto staranno pensando: 'Ma cosa scrivi Rosario, lo YouTuber più famoso è Frank Matano'. Ma basta fare una veloce ricerca sullo stesso YouTube per rendersi conto di come Matano si fermi a 950 mila iscritti, ovvero ben 150 mila iscritti in meno rispetto a Lorenzo. Favij è stato inserito da Tubefilter.com al 36esimo posto nella classifica dei 100 YouTuber più influenti al mondo, con un tasso di crescita del 47 per cento (la graduatoria è dominata da PewDiePie con 351 milioni). È un fenomeno dirompente, che un media di informazione che voglia mantenersi collegato all'attualità non può assolutamente ignorare.

"Su YouTube c'è tantissimo talento, ci sono canali che hanno numeri piccoli ma che hanno grande potenziale, devono solo capire che questo è un lavoro e non è un più un gioco come quando hanno caricato il loro primo video", ci ha detto ancora Casadei, la cui agenzia gestisce molte altre web star rilevanti come Fancazzisti Anonimi (347 mila utenti) e Leonardo Decarli (271 mila), ma anche Homyatol, Just Zoda, French Mole, Maurizio Merluzzo, Rulof e Federico Clapis. "Molti possono farla diventare la loro professione ed avere il privilegio di guadagnare facendo ciò che gli piace".

"Noi italiani, come sempre, siamo indietro. In altri paesi, grandi quanto il nostro se non più piccoli, avere 1 milione di iscritti vuol dire essere uno YouTuber medio, quindi c'è ancora tanto spazio per tutti".

Favij

Ma quello dello YouTuber rischia di diventare un vero e proprio lavoro anche per molti italiani, visto che già in diversi riescono ad avere guadagni che vanno dai 2-3 mila euro al mese fino anche ai 20-30 mila euro. YouTuber che rischiano di diventare opinion leader, e che quindi vengono sempre più presi in considerazione anche da chi si occupa di marketing: un prodotto mostrato in uno dei loro video acquisisce più visibilità rispetto a certe pubblicità pagate profumatamente.

Casadei conclude così: "Favij è il Ragazzo della porta accanto in cui si rispecchiano i giovani che frequentano la rete. Le sue visualizzazioni superano l'audience di un programma televisivo in prima serata su una rete generalista".

Ma è arrivato il momento di lasciare la parola proprio a Lorenzo. Voltate pagina e leggete l'intervista!

 
^