Le battaglie 1 vs 1 di Fifa Street

Le battaglie 1 vs 1 di Fifa Street

Abbiamo giocato qualche partita con la versione preview di Fifa Street, lo spin-off di Fifa 12 più immediato e arcade, fortemente basato sui trick. All'interno dell'articolo trovate l'intervista a Colin MacRae, direttore delle comunicazioni di EA Canada.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

1 vs 1

Il focus del gameplay è nelle battaglie uno contro uno. EA Canada ha alterato gli equilibri di gioco di Fifa 12 in modo da ricreare durante i match quanti più uno contro uno possibili. Vincere la partita passa inevitabilmente attraverso queste battaglie, fortemente strutturate attorno ai trick e ai dribbling, che possono avvenire in qualsiasi modo possibile immaginabile. Pensate a far passare la palla sopra la testa dell'avversario, usare un muro per ottenere un rimpallo vincente o fare tutte le stregonerie possibili nascondendo la palla all'avversario tra le gambe del calciatore controllato.

Come ci spiegherà anche MacRae nell'intervista, EA Canada ha rivisto il tactical defending di Fifa 12, in modo che non sarà tutta la difesa ad allinearsi in modo da fronteggiare l'attacco avversario, ma che tutto sarà limitato a un singolo giocatore. Si tratta, insomma, di una difesa tattica rivista per favorire questo tipo di scontri, che non prevede più la coordinazione con gli altri compagni della difesa.

L'anima di Fifa Street è poi il cosiddetto World Tour, o modalità storia come la definisce EA Canada. Si inizia nella propria nazione e si gira per il mondo, sbloccando nuove feature e nuovi contenuti per ogni evento vinto. Come dicevamo, si affrontano in successione varie location sparse per il mondo, e ciascuna ha un impatto preciso sul gameplay. A seconda delle dimensioni del campo, della presenza o meno dei muri e della grandezza delle porte, ad esempio, bisogna adottare uno stile di gioco piuttosto che un altro.

La prima cosa che si deve fare nel World Tour è la personalizzazione fisica del giocatore. Si possono personalizzare i capelli, i tratti somatici, il colore della pelle, e altro ancora. Bisogna poi creare il team, con i colori sociali, la location di base e i calciatori, e si ha la possibilità di scaricare giocatori creati da altri utenti tramite il servizio online. Quindi, bisogna affrontare varie sfide in giro per il mondo con la possibilità di sbloccare nuovi eventi, nuove squadre, kit per personalizzare il proprio team e il proprio giocatore, oltre che nuove star appartenenti al mondo del calcio.

Se si vincono gli eventi e si padroneggiano sul campo le skill si ha la possibilità di migliorare ulteriormente queste skill, allocando punti in ogni tipo di abilità come si fa in un gioco di ruolo. Questo dà oltretutto la possibilità di sbloccare nuove stilish move.

C'è poi tutta una componente social e competitiva. Innanzitutto torna la Stagione Testa a Testa di Fifa 12. I giocatori hanno a disposizione un certo numero di divisioni da scalare. Per ogni divisione si deve affrontare un certo numero di partite per conquistare il numero di punti necessario per accedere alla divisione successiva, mentre se si ottengono troppi pochi punti si retrocede in una divisione inferiore.

C'è poi il nuovo Street Network, che offre all'interno del gioco un feed di notizie in tempo reale con tutte le attività degli amici. C'è la possibilità di creare video di gameplay catturati durante le partite vere e proprie e di condividere questo materiale con gli amici, proprio come si fa su Facebook.

EA non rinuncia poi ai classici contenuti esclusivi nel caso si faccia il pre-order di Fifa Street. C'è, tra le altre cose, una location esclusiva per chi prenota il gioco. Chi acquista l'EA Sports Season Ticket, inoltre, ottiene l'accesso esclusivo in anteprima, visto che potrà iniziare a giocare dal 10 marzo invece che dal 16 marzo, giorno del lancio definitivo del gioco. La versione demo sarà invece accessibile per tutti dal 28 febbraio.

 
^