Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2011 - Prima parte

Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2011 - Prima parte

I titoli più importanti, in fatto di gameplay e di tecnologia, dell'anno appena entrato. Le caratteristiche, i dettagli tecnici e le aspettative sui 38 videogiochi più promettenti tra quelli che saranno rilasciati nel 2011. Si parla, tra gli altri, di Shogun 2 Total War, Gears of War 3, Batman Arkham City, Skyrim.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Total War
 

Crysis 2 (PC, PS3, 360)

Inizialmente previsto per la stagione natalizia 2010 e poi posticipato per lasciare spazio a Medal of Honor, Crysis 2 è uno dei titoli videoludici in assoluto più attesi del 2011, anche per la consistente evoluzione tecnologica che promette sia su PC che sulle console di nuova generazione. Sarà il primo gioco con CryEngine 3.

Crysis 2 porta i giocatori in una New York devastata, durante l'attacco di una inarrestabile entità aliena. I nemici alieni sono dotati di armi letali e abilità sensoriali e si aggirano per le strade di New York provocando il caos e trasformando la skyline in una serie di rovine in fiamme. Circondati da una catastrofica distruzione, i giocatori dovranno riequilibrare lo scontro e salvare New York usando le abilità superumane della Nanosuit per diventare l'arma definitiva.

Miglioramenti evidenti, poi, ci sono sul piano della narrazione, visto che succederanno eventi di grandi proporzioni anche durante il gameplay, calcolati in tempo reale da CryEngine 3. Lo sviluppatore con sede a Francoforte ha pesantemente rivisto anche il motore fisico, con effetti di distruzione che sono adesso calcolati sul cemento e sui vetri che compongono i grattacieli della grande mela. Crysis 2 sarà disponibile in 3D stereoscopico su tutti i formati.

A New York, gli invasori alieni setacciano le strade e una tremenda pestilenza fa strage di tutti gli abitanti della città al ritmo di una spietata epidemia. Tutti i sistemi della città sono nel caos, le sue strade e il suo skyline sono delle rovine in fiamme. Né le forze paramilitari né la potenza dei mezzi militari americani possono resistere agli invasori, e l'unica arma a disposizione dell'esercito americano è la Nanosuit 2.0, con funzionalità rinnovate rispetto alla tuta del primo Crysis. Diversi quartieri di New York sono modellati secondo la realtà, ma sono ormai devastati: la grande mela è ormai una giungla urbana.

Si potranno combinare i poteri della Nanosuit, in modo da avere abilità avanzate: per esempio, l'impostazione Tank prevede la combinazione di Corazza e Forza, mentre Stealth combina Velocità e Invisibilità. Inoltre, sfruttando l'abilità Invisibilità sarà possibile avvicinarsi ai nemici senza farsi scorgere ed eseguire una mossa finale. Come rivelato in precedenza, poi, c'è la modalità tattica, che evidenzia la posizione di ciascuno dei nemici sullo schermo e notifica il giocatore sui loro spostamenti.

Crytek ha fatto sapere che le dimensoni della New York virtuale sono uguali a quelle dell'intero mondo di gioco del primo Crysis. Ovviamente viene mantenuto l'approccio sandbox, visto che il giocatore può liberamente decidere dove andare, usare i veicoli liberamente e stabilire in che modo affrontare le missioni. Miglioramenti evidenti, poi, ci sono sul piano della narrazione, visto che succederanno eventi di grandi proporzioni anche durante il gameplay, calcolati in tempo reale da CryEngine 3.

Nel multiplayer di Crysis 2 ci sono cinque classi pre-configurate, ma si possono fare diverse personalizzazioni una volta sbloccate abilità avanzate. Lo svilupattore tedesco ha pensato a moduli per le Nanosuit che possono fornire abilità differenti che influiscono sul gioco vero e proprio. Ad esempio uno dei moduli consente di ricaricare le armi più velocemente, mentre il modulo di prossimità dà al giocatore un feedback audio quando un soldato avversario si avvicina. C'è un modulo che consente di avere una vista migliorata e di vedere i nemici anche al di là delle pareti. Poi si possono usare i poteri abituali delle Nanosuit, richiamabili con i dorsali del gamepad. I due poteri utilizzabili sono armor e stealth. Il gameplay alterna l'uso dei poteri della tuta a congestionate sparatorie: è molto frenetico ricordando in alcuni aspetti i giochi della serie Call of Duty.

Gli sviluppatori vogliono dare l'idea ai giocatori che loro stessi sono l'arma (be the weapon). La combinazione tra arma reale e poteri della Nanosuit, infatti, rende molto potente ciascuno dei giocatori presente sulla mappa. C'è anche il combattimento corpo a corpo e se si preme il tasto del melèe mentre si è alle spalle di un avversario il personaggio esegue una mossa finale, seguita in maniera molto spettacolare con le opportune inquadrature, che ricorda le mosse finali del nuovo multiplayer di Halo Reach. La personalizzazione, inoltre, riguarderà anche i rank, visto che i giocatori otterranno nuovi emblemi a seconda di come giocheranno. La componente multiplayer di Crysis 2 è sviluppata dallo studio britannico di Crytek, creato con l'acquisizione di Free Radical (TimeSplitters, Haze).

 
^