Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Prezzi gonfiati di giochi e acquisti in-game: denuncia da 6 miliardi di euro per Sony PlayStation

Prezzi gonfiati di giochi e acquisti in-game: denuncia da 6 miliardi di euro per Sony PlayStation

Una class action che coinvolge potenzialmente tutti i giocatori di PlayStation con un valore vicino ai 6 miliardi di dollari

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Videogames
SonyPlaystation
 

Sony avrebbe creato sul PlayStation Store le condizioni che avrebbero portato a un incremento medio del prezzo di tutti i videogiochi e gli altri contenuti digitali. Lo afferma Alex Neill, punto di riferimento nel settore dei diritti dei consumatori nel Regno Unito, che ha promosso un'azione legale contro il colosso giapponese che coinvolge 9 milioni di utenti e che può portare a un risarcimento di 5 miliardi di sterline (quasi 5,9 miliardi di euro).

Nel 2016, secondo i querelanti, Sony avrebbe aumentato le commissioni per gli sviluppatori che vogliono vendere il loro software su PlayStation Store portandole al 30%. Questo avrebbe progressivamente indotto gli sviluppatori ad aumentare i prezzi dei giochi e dei contenuti digitali in-game, definiti "sproporzionati rispetto al costi che ha Sony per fornire i propri servizi".

Sony PlayStation Store

Sony viene accusata di aver implementato una strategia anticoncorrenziale, che nel corso degli anni ha portato complessivamente a un esborso di 5 miliardi di sterline da parte degli utenti che hanno acquistato software su PlayStation Store. Sony sfrutta una posizione dominante nel settore della distribuzione dei giochi per la sua piattaforma PlayStation, e può applicare le proprie condizioni senza conseguenze. A dire il vero, comunque, si tratta di politiche molto simili a quelle messe in atto da altri titolari di piattaforme, come Google, Apple e Valve. Tutte queste aziende, infatti, richiedono agli sviluppatori commissioni di entità simile per la pubblicazione sulle rispettive piattaforme di distribuzione.

Secondo la richiesta presentata venerdì al Competition Appeal Tribunal, chiunque nel Regno Unito abbia acquistato giochi digitali o contenuti aggiuntivi sulla propria console o tramite il PlayStation Store dal 19 agosto 2016 ha potenzialmente diritto a un risarcimento. Il danno stimato per ogni singolo membro della class action è stimato tra £ 67 e £ 562, al netto degli interessi. "Con questa azione legale difendo milioni di persone nel Regno Unito che sono state inconsapevolmente addebitate di costi eccessivi" ha detto Alex Neill secondo quanto riportato da Sky News. "Crediamo che Sony abbia abusato della sua posizione e derubato i suoi clienti".

"Le azioni di Sony hanno portato a un sensibile aumento dei prezzi in un periodo in cui le persone non possono permettersi di spendere di più" per via dell'inflazione in corso. Si attende la reazione di Sony.

Idee regalo, perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?
REGALA UN BUONO AMAZON
!

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
kamon23 Agosto 2022, 02:19 #1
Ah, belli i tempi in cui si diceva che i prezzi alti (la metà di quelli di oggi) erano colpa della pirateria... Adesso che praticamente è stata sconfitta i prezzi non fanno che salire, curioso.

Nintendo fa ancora più schifo da questo punto di vista.
AtaruGolan23 Agosto 2022, 07:38 #2
Originariamente inviato da: kamon
Ah, belli i tempi in cui si diceva che i prezzi alti (la metà di quelli di oggi) erano colpa della pirateria... Adesso che praticamente è stata sconfitta i prezzi non fanno che salire, curioso.

Nintendo fa ancora più schifo da questo punto di vista.


Era solo una scusa legale, ora possono fare quello che vogliono visto che non perdono soldi.

È sempre così meno vendita= abbassano il prezzo. Senza pirateria sei costretto ad acquistare se vuoi quella cosa e quindi possono fare il prezzo che vogliono.

Molte cose funzionano così, aaaah che bell'economia che abbiamo xD
allanon8723 Agosto 2022, 08:53 #3
Ah quindi l'aumento dei giochi ad 80€ per la PS5 non era per migliorare la qualità ma perché dal qualche anno guadagnavano meno con l'aumento della parcella Sony...e la scusa PS5 era perfetta. Mi era sembrato che la qualità fosse rimasta la stessa XD
Max_R23 Agosto 2022, 09:05 #4
Originariamente inviato da: kamon
Ah, belli i tempi in cui si diceva che i prezzi alti (la metà di quelli di oggi) erano colpa della pirateria... Adesso che praticamente è stata sconfitta i prezzi non fanno che salire, curioso.

Nintendo fa ancora più schifo da questo punto di vista.


O del supporto fisico.
Comunque dai fino a qualche anno fa neanche ci si poteva lamentare poi tanto per via degli sconti. Ora quando un gioco è in sconto si va a pagare praticamente quanto il prezzo base di una volta: 40€
Comunque dai tra infrastrutture e servizi ci sta che cerchino margine. E' così che possono crescere.
[K]iT[o]23 Agosto 2022, 09:13 #5
La pirateria è sempre stato il loro miglior business finchè non hanno raggiunto una posizione dominante, poi tanti saluti a tutti quei fessi che hanno dedicato centinaia di ore a supportare la loro robaccia con modifiche varie gratuitamente e via di prezzi pazzi.
Non avergli mai dato un euro è una delle mie piccole soddisfazioni personali.
AtaruGolan24 Agosto 2022, 08:15 #6
Originariamente inviato da: Max_R
O del supporto fisico.

Comunque dai tra infrastrutture e servizi ci sta che cerchino margine. E' così che possono crescere.


Più che altro è cosi che i Manager di alto livello possono comprarsi le auto di lusso, yatch, elicotteri e arei privati.

Il problema sta proprio li, se aumenti il prezzo guadagni di più come società ma resta nella società che può crescere realmente prendere più persone aumentare il lavoro è una cosa positiva, ma come tutte le società la maggior parte va in stipendi milionari/ miliardari (a seconda della società questo crea un disquilibrio enorme che è il più grande problema dell'economia.
mrk-cj9410 Settembre 2022, 01:47 #7
Originariamente inviato da: kamon
Ah, belli i tempi in cui si diceva che i prezzi alti (la metà di quelli di oggi) erano colpa della pirateria... Adesso che praticamente è stata sconfitta i prezzi non fanno che salire, curioso.

Nintendo fa ancora più schifo da questo punto di vista.

pirateria sconfitta?
enebea?
telegram?
forse sei rimasto alle tecnologie/piraterie della ps2...

prezzi non fanno che salire? ma se nel giro di 6/12 mesi ogni gioco sul PS store viene praticamente regalato LOL
Originariamente inviato da: allanon87
Ah quindi l'aumento dei giochi ad 80€ per la PS5 non era per migliorare la qualità ma perché dal qualche anno guadagnavano meno con l'aumento della parcella Sony...e la scusa PS5 era perfetta. Mi era sembrato che la qualità fosse rimasta la stessa XD

possono anche costare 100€ da nuovi, basta comprarli dopo qualche mese e li si trova a 20/30...
Originariamente inviato da: Max_R
O del supporto fisico.
Comunque dai fino a qualche anno fa neanche ci si poteva lamentare poi tanto per via degli sconti. Ora quando un gioco è in sconto si va a pagare praticamente quanto il prezzo base di una volta: 40€
Comunque dai tra infrastrutture e servizi ci sta che cerchino margine. E' così che possono crescere.


spoiler: 40€ del 2002 valgono molto più dei 40€ odierni
kamon10 Settembre 2022, 21:02 #8
Originariamente inviato da: mrk-cj94
pirateria sconfitta?
enebea?
telegram?
forse sei rimasto alle tecnologie/piraterie della ps2...


Sconfitta, no. [B][U]PRATICAMENTE[/U][/B] sconfitta? Si.

Su pc una frazione infinitesimale di giocatori rispetto al passato pirata ancora, su console percentuali che rasentano lo zero.

In un recente passato la pirateria nei videogames era un fenomeno di massa, adesso restano pochissimi fanatici, irrilevanti a livello numerico.

Pirateria [B][U]PRATICAMENTE[/U][/B] sconfitta? Proprio così.
mrk-cj9402 Ottobre 2022, 03:59 #9
Originariamente inviato da: kamon
Sconfitta, no. [B][U]PRATICAMENTE[/U][/B] sconfitta? Si.

Su pc una frazione infinitesimale di giocatori rispetto al passato pirata ancora, su console percentuali che rasentano lo zero.


In un recente passato la pirateria nei videogames era un fenomeno di massa, adesso restano pochissimi fanatici, irrilevanti a livello numerico.

Pirateria [B][U]PRATICAMENTE[/U][/B] sconfitta? Proprio così.


le percentuali di cui parli le hai ottenute facendo un esperimento sociale con Paperoga e Archimede Pitagorico? altrimenti vorrei vederle.

ah no, è una sparata a caso (quantificare la % di pirateria è come quantificare gli scippi non denunciati: auguri) di uno che semplicemente è rimasto indietro 20 anni e probabilmente non conosce i mezzi odierni.
come dire che la pirateria non esiste più nei film e nelle serie tv perchè tanto c'è netflix che è conveniente e poi su emule non vedo più nessuno di quelli che conosco e signora mia lì non ci sono i numeri di una volta

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^