Mafia City: il gioco mobile è uno strumento di propaganda mafiosa, secondo il PD

Mafia City: il gioco mobile è uno strumento di propaganda mafiosa, secondo il PD

I deputati del PD attaccano Mafia City, titolo sviluppato da Yotta Games per i dispositivi mobile, il quale tratterebbe temi quali la mafia e la violenza, seppure con una certa superficialità. Dal Partito Democratico arriva la richiesta per l'oscuramento del videogioco

di pubblicata il , alle 18:41 nel canale Videogames
AndroidiOS
 

Arriva l'ennesima condanna rivolta al mondo dei videogiochi, più precisamente a un titolo particolarmente noto nell'ambito del gaming mobile: Mafia City. Il gioco gestionale è stato preso di mira dal PD, il quale - attraverso le parole del deputato Carmelo Miceli - lo definisce "un subdolo strumento di propaganda mafiosa".

Stando alle dichiarazioni di Miceli, il deputato sarebbe pronto a depositare un'interrogazione parlamentare al fine di oscurare il gioco in questione. Analizziamo la singolare faccenda.

Il PD si scaglia contro Mafia City: richiesto l'oscuramento

Per Carmelo Miceli, Responsabile alle Politiche per la Sicurezza del Partito Democratico, "lo schifoso videogame" intitolato Mafia City rappresenterebbe un vero pericolo per "milioni di ragazzini". È quanto apprendiamo da un tweet diffuso tramite il profilo dei Deputati PD, lo stesso tweet in cui è stato richiesto l'oscuramento dell'applicazione dai principali store mobile.

Inutile dire che l'intera vicenda ha assunto una piega piuttosto bizzarra, come testimoniano gli interventi (ironici e, a tratti, esilaranti) degli stessi elettori che hanno risposto al tweet di Miceli.

Del resto, Mafia City non è altro che un casual game che tratterebbe il tema della criminalità in maniera alquanto superficiale e, soprattutto, stereotipata. Il gioco di Yotta Games non oltrepassa determinati confini, né approfondisce in maniera dettagliata le suddette tematiche, o almeno non al punto da dover essere considerato uno "strumento di propaganda mafiosa".

Purtroppo, l'episodio che coinvolge il PD e Mafia City è solo uno dei tanti casi di demonizzazione del medium videoludico. In Italia, i videogame - in particolare quelli considerati 'violenti' - sono spesso stati oggetto delle feroci critiche di politici e giornalisti, gli stessi che sembrano tuttavia ignorare l'esistenza di altri prodotti (film e libri, in primis) che trattano le medesime tematiche, talvolta in maniera più dettagliata.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Axios200627 Luglio 2020, 18:51 #1
Immagino che invece Gomorra, Squadra Antimafia, la Piovra e tutto il resto della produzione cinematografica e televisiva italiana, siano a posto...

Inoltre i casi di politici che comprano voti dalla mafia per essere eletti... Accade solo nei videogiochi...
Gringo [ITF]27 Luglio 2020, 19:32 #2
Il problema dei videogiochi e sempre quello.....
.....per il PD (ed il resto dei politici)....
dare troppe libertà al giocatore è troppo pericoloso....
...Meglio Don Matteo 20.
Poi che contenga storia di mafia è un altro discorso
già strano che si possa giocare a GTA5....
...My Little Pony The Game per tutti!
(AVENDO L'ARCOBALENO E' L'UNICO VIDEOGIOCO PERMESSO....IL RESTO BANDITO)
300027 Luglio 2020, 19:34 #3
Se volessero davvero buttarla su questo piano, prima dovrebbero agire su film e serie tipo Gomorra.
Bloo27 Luglio 2020, 20:25 #4
Il problema è il controllo.

Alcuni genitori mollano un tablet in mano a ragazzini di 9-10 anni e se ne fregano...

Dubito che un videogioco / film sia così potente da poter influenzare il pensiero di chicchessia, ad ogni modo almeno non fino a questo punto.
Altrimenti la mia generazione dovrebbe essere composta tutta da soldati e sadici squartatori cresciuti a pane Doom e mortal kombat.

Secondo me le persone che entrano nei giri sbagliati spesso provengono, frequentano certi ambienti oppure sono spinti a farlo da particolari contesti sociali.
Ago7227 Luglio 2020, 20:48 #5
Originariamente inviato da: Axios2006
Immagino che invece Gomorra


Infatti, per me anche gomorra e' un modello da non seguire.
roccia123427 Luglio 2020, 20:59 #6
Ignoravo l'esistenza di questo gioco fino a circa 1 minuto fa (per dire che del gioco in sé non me ne frega un accidente).
Ma questi non hanno nulla di meglio da fare? In Italia va tutto così bene e alla perfezione che ci si può permettere di sprecare tempo, energie e risorse per anche per vaccate?
nickname8827 Luglio 2020, 21:06 #7
Non si può parlare di politica in questo forum e poi mettete un articolo dove c'è da commentare un giudizio di un partito ?
The_ouroboros27 Luglio 2020, 21:10 #8
F
cronos199027 Luglio 2020, 21:11 #9
Originariamente inviato da: roccia1234
Ma questi non hanno nulla di meglio da fare?
Domanda di riserva?
MotionDesign27 Luglio 2020, 22:09 #10
per fortuna abbiamo chi ci protegge da queste oscenità!!!

ora abbiamo solo bisogno di qualcuno che ci protegga
da questi im****li

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^