DooM-chip: un mini-computer per un unico scopo, far girare DooM

DooM-chip: un mini-computer per un unico scopo, far girare DooM

Un intraprendente estimatore del DooM originale ha creato un chip il cui unico scopo è far girare lo shooter classico del 1993

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Videogames
DooM
 

Nonostante siano passati quasi 27 anni dal rilascio della versione originale, DooM è ancora un videogioco di attualità (come evidenziato anche dal recente rilascio di DooM Eternal). Rimane un punto di riferimento non solo per i giocatori, ma anche per i programmatori e per i tecnici in generale. Lo sforzo tecnologico fatto dai suoi autori originali è stato preso come fonte di ispirazione nelle generazioni successive e ha portato a progetti senz'altro molto originali, oltre che curiosi, come quella volta che si è cercato di fare girare DooM su un Bancomat.

L'ingegnere grafico e sviluppatore di giochi Sylvain Lefebvre ha cercato di spingersi a uno stadio ancora successivo, realizzando un chip con un unico scopo, far girare il primo livello di DooM. Si tratta di un mini-computer basato sul SoC Altera Cyclone V FPGA. Realizzato da Intel, questo chip punta a fornire risorse di calcolo a costi e consumi particolarmente bassi e spesso viene utilizzato in sistemi con elettronica elementare, ma anche in sistemi di gioco homebrew.

DooM

In questo modo DooM non è più un software ma è direttamente integrato nell'hardware e non richiede una CPU. Lefebvre ha comunque dovuto scrivere del codice in Verilog, un linguaggio di descrizione dell'hardware. Afferma che ci sono volute 666 righe di codice per far funzionare il "DooM-Chip", il che sembra assolutamente appropriato per un gioco ambientato nell'inferno e pieno di demoni.

Come si può vedere nel filmato caricato da Lefebvre su Twitter non solo l'esperienza di gioco è limitata a un solo livello, ma non ci sono i demoni e non si spara. Non c'è alcuna finalità ludica nel suo lavoro, dunque, ma è ugualmente interessante per mostrare cosa può fare un chip custom come questo con una buona base di conoscenze di programmazione.

"Quando DooM è stato rilasciato io iniziavo a programmare la grafica" ha detto Lefebvre. "È stata una grandissima fonte di motivazione e ispirazione. E ho dedicato tantissimo tempo alla creazione di livelli e a smanettare con i dump esadecimali in doom.exe/doom.wad. Questa è stata una buona occasione per tornare indietro nel tempo!"

Per il suo progetto ha usato il codice sorgente originale di DooM, insieme al Doom Game Engine Black Book che si può intravedere nel video stesso.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sigmun14 Maggio 2020, 14:17 #1
"Come si può vedere nel filmato caricato da Lefebvre su Twitter non solo l'esperienza di gioco è limitata a un solo livello, ma non ci sono i demoni e non si spara. Non c'è alcuna finalità ludica nel suo lavoro, dunque, ma è ugualmente interessante per mostrare cosa può fare un chip custom come questo con una buona base di conoscenze di programmazione."

.......un chip per far girare Doom......senza mostri e dove non si spara......
per dimostrare cosa?ugualmente Interessante?........interessante come aver preso un qualsiasi SoC, averci installato Space Invaders ma senza alieni e la tua astronave che spara.........Interessantissimo............^--^

No veramente, sto pensando di installare Super Mario Bros sul display della mia stufa a pellett.........

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^