Death Stranding: sequenza di gioco da 50 minuti dal TGS

Death Stranding: sequenza di gioco da 50 minuti dal TGS

Hideo Kojima ha mantenuto le promesse e ha mostrato il suo attesissimo gioco d'azione a mondo aperto per quasi un'ora in occasione del Tokyo Game Show 2019

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Videogames
SonyPlaystation
 

Ormai ci siamo quasi: Death Stranding uscirà l'8 novembre 2019. E, come aveva promesso alla vigilia, Hideo Kojima lo ha mostrato in maniera esaustiva al Tokyo Game Show, dove è stato possibile seguire una missione ambientata nelle fasi avanzate dell'avventura. Protagonista di Death Stranding è Sam Bridges, il quale è interpretato dall'attore Norman Reedus.

Con Death Stranding, Kojima vuole rivedere gli stilemi del genere di gioco a mondo aperto, esaltando il più possibile il senso dell'esplorazione e offrendo al giocatore una sensazione di quotidianità all'interno del videogioco. Death Stranding si concentra a tal punto sul mondo aperto da non offrire molte opportunità ludiche al giocatore, se non quella dell'esplorazione, il che nei piani del celebre autore di videogiochi giapponese dovrebbe conferire a questo aspetto un fascino speciale. All'interno di questa struttura di gameplay inserirà una storia, per il momento molto criptica, alla ricerca di un nuovo equilibrio tra esplorazione e vicenda narrata.

Lo scenario di Death Stranding per come appare in questo video è immenso e desolato, fatto solo di silenzi. Si cerca di sottolineare il più possibile il fascino del mistero e l'ossessione dell'uomo a dipanarlo esplorando. Death Stranding dà la sensazione di essere derivativo rispetto a Metal Gear Solid V The Phantom Pain in fatto di tecnologia e di alcune meccaniche di gioco, ma allo stesso tempo vuole ricercare un senso a partire dall'esplorazione solo apparentemente fine a sé stessa.

Hideo Kojima è uno dei più osannati creatori di videogiochi. Nel 1987 lui ha progettato e scritto Metal Gear, videogioco che ha gettato le basi per il genere stealth e capostipite di una serie che nel corso degli anni avrebbe assunto connotati sempre più profondi e allo stesso tempo disturbanti, innovando anche dal punto di vista delle tecniche di narrazione in un videogioco. Il titolo che lo ha consacrato come uno dei più acclamati game designer è infatti Metal Gear Solid, pubblicato nel 1998 per PlayStation. È anche noto per il suo ruolo di produttore nella serie Zone of the Enders, ed ha scritto e progettato Snatcher e Policenauts. Nel 2005 ha fondato Kojima Productions come sussidiaria di Konami. Death Stranding è il primo gioco realizzato in seguito alla separazione da Konami e al forzato addio alla serie Metal Gear.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Titanox213 Settembre 2019, 16:43 #1
simulatore di camminata nel nulla più totale...bello! ahah
tony7314 Settembre 2019, 00:20 #2
Effettivamente è un pochino vuotino…

E dai Kojima rifammi un nuovo Snatcher
Gigibian14 Settembre 2019, 23:14 #3
Non mi piace dare giudizi affrettati.

Ma se il gameplay finale sarà come questi 50 minuti durante tutto il gioco, é la classica trovata per allungare in gameplay a 2000 ore di gioco che si nasconde dietro alla parola "open world".

Non é che se devi fare un gioco open world, vieni premiato se devi camminare 37 ore in mezzo al nulla da un punto A ad uno B per una sottomissione magari inutile senza fare nulla.

Bah.
nickname8815 Settembre 2019, 16:31 #4
roccia123415 Settembre 2019, 20:45 #5
Originariamente inviato da: Titanox2
simulatore di camminata nel nulla più totale...bello! ahah


Originariamente inviato da: Gigibian
Non mi piace dare giudizi affrettati.

Ma se il gameplay finale sarà come questi 50 minuti durante tutto il gioco, é la classica trovata per allungare in gameplay a 2000 ore di gioco che si nasconde dietro alla parola "open world".

Non é che se devi fare un gioco open world, vieni premiato se devi camminare 37 ore in mezzo al nulla da un punto A ad uno B per una sottomissione magari inutile senza fare nulla.

Bah.


Visto il successo degli ultimi giochi Bethesda... Come dargli torto?
Gigibian16 Settembre 2019, 08:34 #6
Originariamente inviato da: roccia1234
Visto il successo degli ultimi giochi Bethesda... Come dargli torto?


Magari fosse come Skyrim a livelli di missioni e cose da fare.

400 ore di gioco senza noiose passeggiate di ore in mezzo al nulla.
nickname8816 Settembre 2019, 10:15 #7
Originariamente inviato da: roccia1234
Visto il successo degli ultimi giochi Bethesda... Come dargli torto?

Peccato che a Skyrim e Fallout siano pieni di personaggi/creature/animali in giro per le loro mappe, inoltre ci sono città e insediamenti, ognuna con la loro storia. Che poi abbiano dei difetti sul gameplay è un altra cosa.

Questo gameplay quì invece mostra il nulla assoluto, un tizio che continua a girare su spazi vuoti, si vedono solamente la sua base ed una capanna con qualche nemico attorno in 50min di gameplay.
jepessen16 Settembre 2019, 15:14 #8
Io ho come l'impressione che Kojima voglia fare vedere poco o niente di quello che c'e' nel gioco, perche' mi rifiuto di credere che il gioco sia tutto cosi', e sicuramente non lo sara'. Probabilmente non vuole spoilerare con roba piu' interessante…

D'altronde e' anche vero che, a mio avviso, uno dei pochissimi difetti di MGSV era che le aree open world non erano proprio dense di roba, e si camminava un po' prima di trovare punti di interesse. Pero' e' anche vero che il deserto afghano e la radura africana sono aree poco dense per definizione, mica si era dentro una megalopoli… Vedremo, continuo ad essere fiducioso nonostante i trailer...
DakmorNoland16 Settembre 2019, 17:09 #9
Originariamente inviato da: Gigibian
Magari fosse come Skyrim a livelli di missioni e cose da fare.

400 ore di gioco senza noiose passeggiate di ore in mezzo al nulla.


Non so se stai trollando o cosa, cioè Skyrim fa pena al 100%, giusto un briciolo meglio di Oblivion, che credo sia stato il punto più basso mai raggiunto dagli Elder Scrolls. Anni luce da Morrowind, che tutt'ora rimane il migliore della serie.

Skyrim ha le animazioni legnose tali e quali a Morrowind, solo che è uscito troppi anni dopo, per aver innovato così poco. Ma poi le missioni sono tutte uguali, vai da A a B, fai questo fai quello. Poi cosa più incredibile, si può essere capo della gilda dei maghi, dei ladri, dei buoni, dei cattivi, ecc. ecc. cioè dai non è manco una roba classificabile nel panorama RPG. La definirei spazzatura e già sono stato buono. Comunque tutta roba già vista.

Perchè ha avuto così successo? Facile! La stampa specializzata gli ha dato votoni, fine della storia. Non ci sono altri motivi, questo purtroppo succede con molti altri giochi tripla A, vedi GTA V.

Vedo tanto cattivo gusto ultimamente, il tuo commento mi da ragione, fortuna ci sono anche giochi ottimi e software house che si impegnano davvero per regalarci giochi di un certo livello.

Death Stranding staremo a vedere com'è, però prima di tirare giudizi lo proverei, al di la delle recensioni che secondo me non possono valutare un titolo del genere.

Originariamente inviato da: nickname88
Peccato che a Skyrim e Fallout siano pieni di personaggi/creature/animali in giro per le loro mappe, inoltre ci sono città e insediamenti, ognuna con la loro storia. Che poi abbiano dei difetti sul gameplay è un altra cosa.


Un altro fan di Skyrim... o per carità dove andremo a finire...

Onestamente questo Death Stranding può anche essere un buco nell'acqua, ma prima di valutare lo proverei, poi se farà schifo sarò il primo a dirlo, ma mettere come metro di paragone un gioco mediocre come Skyrim...
ningen16 Settembre 2019, 17:32 #10
La glorificazione del nulla.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^