Trollhunters, Guillermo Del Toro tra fantasy e horror

Trollhunters, Guillermo Del Toro tra fantasy e horror

Il famoso regista di Hollywood (Hellboy e Pacific Rim) arriva nelle librerie con un romanzo fantasy-horror distribuito in 14 paesi e già opzionato da Dreamworks per la realizzazione di una serie TV.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:01 nel canale Videogames
 

Frutto delle menti geniali di Guillermo del Toro, il regista, sceneggiatore e produttore cinematografico di film come Hellboy e Pacific Rim, nonché scrittore di successo con la serie horror La progenie, e di Daniel Kraus, scrittore, editor e regista con all’attivo diversi film e documentari per il cinema, Trollhunters in uscita il 27 Ottobre 2015 è un romanzo per ragazzi appartenente al genere fantasy-horror.

Trollhunters

Tutto comincia in un caldo e lungo pomeriggio d’estate nella città di San Bernardino, in California, quando, mentre il sole volge al tramonto, i due fratelli si stanno inseguendo in bicicletta sfruttando le ultime ore di luce. Si stanno divertendo a giocare con le loro pistole di plastica e nulla sembra poterli turbare. Ad un tratto Jim, il più piccolo dei due, vede Jack entrare nell’ombra di un ponte, scomparendo dalla sua visuale. Impaurito Jim si avvicina provando a capire quello che sta succedendo, ma qualcosa di incredibilmente drammatico sta per accadere: una tetra figura si stacca dalla parete e inghiottisce il fratello, gettando nel panico il ragazzo che fugge spaventato. Da quel pomeriggio Jim perde ogni contatto con Jack.

Quel terribile incubo perseguita Jim per molto tempo fino a quando, diversi anni dopo, è proprio suo figlio Jim Jr. a decidere di indagare sul mistero che si nasconde dietro alla scomparsa dello zio Jack. Riuscirà Jim Jr. a capire cosa è veramente successo? E, soprattutto, sarà vero che sono i troll, creature orribili e affamate di esseri umani, gli unici responsabili della scomparsa dello zio e di molti altri bambini?

I diritti di Trollhunters sono stati venduti in ben 14 paesi tra cui Spagna, Germania, Brasile e Cina, mentre Dreamworks ha opzionato il romanzo per trarne una serie televisiva che si propone di replicare e superare il successo ottenuto da FX Production con The Strain, la serie TV tratta dalla saga horror Nocturna in onda dallo scorso febbraio anche in Italia sul canale televisivo FOX.

Quanto all'ambito videoludico, Del Toro in passato è stato intensamente coinvolto anche nel mondo dei videogiochi. Purtroppo, però, entrambi i progetti in cui si è cimentato sono stati cancellati, e ci riferiamo a Insane di THQ e a Silent Hills di Konami.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bivvoz06 Novembre 2015, 15:08 #1
Leggendo il titolo alcuni utenti sono scappati temendo di prendersi una fucilata
tazok06 Novembre 2015, 15:29 #2
Originariamente inviato da: Bivvoz
Leggendo il titolo alcuni utenti sono scappati temendo di prendersi una fucilata


Beelzebub06 Novembre 2015, 15:32 #3
Originariamente inviato da: Bivvoz
Leggendo il titolo alcuni utenti sono scappati temendo di prendersi una fucilata


TheZeb06 Novembre 2015, 16:02 #4
Originariamente inviato da: Bivvoz
Leggendo il titolo alcuni utenti sono scappati temendo di prendersi una fucilata






Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^