Raggiunto accordo tra Deep Silver e Ys Net per la distribuzione di Shenmue III

Raggiunto accordo tra Deep Silver e Ys Net per la distribuzione di Shenmue III

La collaborazione riguarderà sia le versioni fisiche che le copie digitali. Yu Suzuki ha confermato che prenderà parte a due eventi nel corso della GamesCom 2017

di Davide Spotti pubblicata il , alle 13:31 nel canale Videogames
 

Deep Silver e Ys Net hanno annunciato una collaborazione per la pubblicazione dell’atteso Shenmue III, nuovo capitolo della saga ideata da Yu Suzuki, previsto su PC e PlayStation 4 nella seconda metà del 2018. L’accordo coprirà sia la distribuzione della versione fisica che delle copie digitali.

“Shenmue è uno dei pochi franchise nell’industria videoludica ad avere un valore storico e che continua ad accendere la passione dei giocatori. Siamo orgogliosi di aver istituito questa partnership per la sua pubblicazione e non vediamo l’ora di mettere all’opera la nostra rete distributiva globale per massimizzare il potenziale di questo attesissimo videogioco.” ha dichiarato Klemens Kundratitz, CEO di Koch Media/Deep Silver.

Yu Suzuki, il director di Shenmue III e CEO di Ys Net ha aggiunto, “Sono molto felice della partnership globale con Deep Silver, la quale è composta da uomini e donne incredibili che svolgono con dedizione il compito di portare i titoli giapponesi nel resto del mondo. Attraverso questo processo, Deep Silver ha espresso una profonda passione per i titoli giapponesi, il franchise Shenmue ed i suoi fan— questo mi rende ancora più fiducioso del fatto che Shenmue III abbia trovato il miglior partner possibile.”

Nome immagine

“Siamo molto emozionati per la continuazione dell’avventura di Ryo Hazuki in Shenmue III, e siamo sicuri che il gioco offrirà la storia ed il gameplay che i fan PlayStation stanno aspettando da tempo” ha aggiunto Florian Hunziker, Vice President di PlayStation’s Third Party Relations & Developer Technology Group. “Questa partnership globale tra Ys Net e Deep Silver aiuterà nella concretizzazione della visione di Yu Suzuki per Shenmue III—siamo impazienti di vedere il suo spirito innovativo materializzarsi su PS4.”

Il veterano dell’industria, Yu Suzuki, sarà presente alla GamesCom 2017 per partecipare a due “Meet & Greet” nell’area consumatori Halle 9.1 Stand B011/C010. Il primo appuntamento è fissato per mercoledì 23 agosto dalle 18.30 alle 19.30, mentre il secondo si terrà giovedì 24 agosto dalle 12.30 alle 13.30.

Shenmue III è il sequel dei classici di successo Dreamcast Shenmue (1999) e Shenmue II (2001). L’intuizione del premiato regista di Shenmue, Yu Suzuki, ha unito elementi d'azione dal suo classico arcade Virtua Fighter con delle meccaniche RPG per creare un titolo epico su console. Comunemente conosciuto come uno dei progetti più ambiziosi della storia, Shenmue ha catturato l'immaginazione di giocatori provenienti da tutto il mondo con la sua ambientazione unica, la sua storia intima e cinematica, le sue battaglie realistiche e i suoi minigiochi.

Molte delle funzionalità pionieristiche di Shenmue, tra cui la struttura open world e la presenza di Quick Time Event, sono ormai diffuse nelle opere moderne. Shenmue III è stato ufficialmente annunciato sul palco della conferenza stampa di Sony all’ E3 2015 e lanciato contemporaneamente sulla piattaforma di finanziamento collettivo Kickstarter, rompendo due Guinness World Record dopo aver raccolto oltre 6 milioni di dollari.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Maxt7517 Agosto 2017, 13:57 #1
Bellissimi ricordi su quella macchina fantastica chiamata Dreamcast. Poco venduta esclusivamente... non lo dico, perché diverrei molto antipatico.
E speriamo che tengano comunque con il contagocce questa opera e i suoi seguiti, perché personalmente non se ne può più delle uscite annuali dei vari assassin o COD, che più che videogiochi, ormai sono vere e proprie serie TV da decine e decine di episodi. A ricordarsene uno poi...
kamon17 Agosto 2017, 16:48 #2
Originariamente inviato da: Maxt75
Bellissimi ricordi su quella macchina fantastica chiamata Dreamcast. Poco venduta esclusivamente... non lo dico, perché diverrei molto antipatico.
E speriamo che tengano comunque con il contagocce questa opera e i suoi seguiti, perché personalmente non se ne può più delle uscite annuali dei vari assassin o COD, che più che videogiochi, ormai sono vere e proprie serie TV da decine e decine di episodi. A ricordarsene uno poi...


DC era una signora console, all'uscita aveva potenza da far impallidire tutti i rivali (sarebbe stata capace di rivaleggiare tecnicamente con ps2, gc e xbox se non fosse stato per gli stupidi GD rom) e una lineup ricchissima di titoli di stampo arcade che non poteva lasciare indifferenti gli appassionati delle sale giochi ed entrare di diritto nel cuore degli appassionati di retrogaming... Feature per il gioco online e la navigazione che per la prima volta erano davvero godibili su una console, senza contare che esteticamente era BELLISSIMA.
...Ma aveva difetti oggettivi che gli appassionati sembrano aver rimosso dalla mente all'indomani del fallimento del progetto:

1) Proprio la sua lineup troppo arcade, non poteva che farne una console straordinaria, ma ovviamente di nicchia...
2) Qualità di assemblaggio e materiali da galera, il 50% dei dc aveva problemi di surriscaldamento e lettura dei maledetti GD dopo un pò (il lettore ed il grasso del carrellino tendevano a "cuocersi" molto in fretta per il calore emanato dall'alimentatore, deteminandone malfunzionamenti e morte improvvisa del medesimo), insomma era una macchina molto inaffidabile (anche se la maggior parte delle versioni giapponesi erano progettate molto meglio).
3) Il pad per ergonomia e qualità lasciava molto a desiderare... I grilletti sono in una posizione stupidamente arretrata per essere usati contemporaneamente alla plancia principale, il cavo del pad è insensatamente rivolto verso il giocatore, il che costringeva ad incastrarlo in quel ridicolo fermo sotto, i tasti erano quasi sufficenti ma la leva... Mamma mia che rabbia quella leva plasticosa, scricchiolante e scivolosa, dovetti comprare un'orrendo pad tarocco per avere una presa decente che mi consentisse di giocare senza impazzire.

Il fallimento (anche se fallimento è improprio, dato che ha venduto bene all'inizio soprattutto in USA) è dovuto SECONDO ME a questi fattori, uniti ad una molto scarsa incisività del marketing messo in campo dai vertici SEGA.
Madcrix18 Agosto 2017, 04:04 #3
Devo aver giocato il primo 4 o 5 volte all'epoca, mentre il secondo un paio di volte, sempre du DC... dovrei rispolverare il vecchio tubo catodico per giocarlo, devo dire che proporre un terzo capitolo di una trilogia estremamente incentrata sulla trama con 20 anni di ritardo è roba allucinante.
Mi chiedo davvero che pubblico possa avere un prodotto del genere, nonostante il kickstarter di successo, sa di roba di nicchia che di più non si può.
alexdal18 Agosto 2017, 11:02 #4
Io sono un fan di seconda generazione, ossia da Xbox con Shenmue 2, ma poi ho preso un dreamcast per giocare a shenmue 1.
E lo adorato.
pero' S3 e' arrivato troppo tardi.

Era meglio un reboot in grande stile. Invece su Kickstarter alla fine anche se raccolti 6 milioni, sono solo 74mila persone che hanno aderito.
Sony ha preso l'esclusiva tagliando fuori xbox e nintendo, era meglio su piu' macchine.
Secondo la tabellina del sito, mancano 4 milioni per avere il gioco completo.
E non e' previsto un rifacimento di S1 e S2.

Avrei intanto lanciato Shenmue 1 e 2: per tutte le consolle e pc, aggiustando solo la parte comandi, che era un po ferraginosa, senza rifare grafica e audio.
con prezzo di 25$/25€/3000yen e il guadagno reivestirlo in Shenmue 3.

Non ho mai capito SEGA, ha investito e perso, ma ha sempre ostacolato le vendite successive, negando diritti e possibilita' di sviluppo

kamon20 Agosto 2017, 13:03 #5
Originariamente inviato da: alexdal
Avrei intanto lanciato Shenmue 1 e 2: per tutte le consolle e pc, aggiustando solo la parte comandi, che era un po ferraginosa, senza rifare grafica e audio.


Parole sante, sarebbe tutto un'altro gioco con dei comandi in grazia di Dio.
Maxt7520 Agosto 2017, 21:33 #6
Originariamente inviato da: Madcrix
Devo aver giocato il primo 4 o 5 volte all'epoca, mentre il secondo un paio di volte, sempre du DC... dovrei rispolverare il vecchio tubo catodico per giocarlo, devo dire che proporre un terzo capitolo di una trilogia estremamente incentrata sulla trama con 20 anni di ritardo è roba allucinante.
Mi chiedo davvero che pubblico possa avere un prodotto del genere, nonostante il kickstarter di successo, sa di roba di nicchia che di più non si può.


Guarda..un acquirente l'hanno già trovato. Il sottoscritto, che non tollera più le uscite annuali di Assassin Apollo Creed e COD 25, titoli ormai indistinguibili persi nei mille seguiti. Benvenute le uscite dopo 20 anni a questo punto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^