Electronic Arts rivela Dead Space 3

Electronic Arts rivela Dead Space 3

A cinque anni dalla nascita della serie, Visceral Games è pronta a portare una ventata di novità nel terzo capitolo della saga. Ovviando, così, a uno dei principali difetti del secondo episodio. Elemento rivoluzionario, infatti, sarà una modalità multiplayer cooperativa.

di Stefano Carnevali pubblicata il , alle 12:01 nel canale Videogames
Electronic Arts
 

Tutto prenderà le mosse, apparentemente, poco dopo la conclusione di DS 2. Avremo perciò Ellie e Isaac in fuga da Unitologisti e Necromorfi. Ma la loro ‘corsa spaziale’, si concluderà malamente, con lo schianto su un pianeta ghiacciato (Tau Volantis). E, come era logico aspettarsi, infestato. Tanto da Necromorfi quanto da Unitologisti e, apparentemente, da creature autoctone e ostili.

Multiplayer dunque: facciamo la conoscenza del sergente John Carver. Un soldato. Un uomo tutto di un pezzo. L’esatto opposto del dubbioso e tormentato Isaac Clarke. Carver ha le idee chiare: vuole portare a casa la pellaccia. Poco importa come.

Si potrà quindi giocare una campagna cooperativa, contraddistinta dalla possibilità di effettuare sempre il drop in/drop off del secondo personaggio. Ma attenzione, perché, in presenza di Carver, ogni evento seguirà una storyline differente, dotata di cut-scene inedite. Quando inviteremo un amico, per averlo effettivamente al nostro fianco, dovremo attendere/ricaricare un checkpoint. Visceral garantisce anche che il livello di sfida – con l’ingresso in scena di un secondo giocatore – viene adeguato.

Ma l’atmosfera? DS era un’esperienza unica, condotta in solitaria apprensione. Pronti a saltare sulla poltrona per un rumore improvviso, per un attacco a sorpresa. Inevitabile che – con un amico che ci spalleggia – tutto ciò risulti molto meno sentito. Visceral assicura che l’esperienza in singolo continuerà a essere qualcosa di molto ansiogeno, ma sta di fatto che tutto quello che ci è stato mostrato a Los Angeles, va con decisione nella direzione dell’action game.

Non solo le sessioni con Clarke e Carver su schermo spalla a spalla, si traducono in adrenalinici e frenetici combattimenti; c’è di più: la presenza delle milizie unitologiste, infatti, è costante, aggressiva e pressante. Ecco allora che Isaac & co. sono stati dotati di vere movenze da shooter. Schivate e utilizzo di coperture (quest’ultima feature si attiva automaticamente durante gli scontri a fuoco, in cui sarà sufficiente appoggiarsi a una protezione, per trovarcivisi ‘attaccati’).

Menzione del tutto positiva per gli scenari: spettacolari, molto più vari e molto più ampi di quanto visto nei primi due episodi. Per quello che si è visto, il pianeta ‘polare’ è caratterizzato dalla presenza di una grande base. Ci si muoverà, quindi, tra le corrotte installazioni di ricerca e le superfici innevate, in un alternarsi di sensazioni e situazioni.

IA nemica di buon livello: i ‘mostri’ risultano estremamente aggressivi, mentre le milizie umane agiscono con buona accortezza. Divertente assistere agli scontri tra i Necromorfi e gli Unitologisti. Sono credibili. E sono l’occasione per cogliere tutti di sorpresa.

Resta, sostanzialmente, da verificare quanto DS – in nome del multiplayer e dello shooting – abbia sacrificato, in termini di atmosfera. I dubbi sono leciti, ma le prime impressioni sul titolo restano fortemente positive. Molto importante anche il fatto che Visceral abbia promesso che DS 3 darà molte risposte, per quanto concerne il Marchio e il mistero dei Necromorfi.

Per vedere il video con il gameplay di Dead Space 3 recatevi qui.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
inited06 Giugno 2012, 12:20 #1
Nel momento in cui il presentatore è salito sul palco ha descritto le produzioni di Visceral come orientate all'epico e cinematografico. In pratica, con la frase d'apertura aveva già fallito, non parlando di horror e sopravvivenza. Si vede che, del fatto che di quell'aborto concettuale di Dante's Inferno non se ne ricordasse più nessuno dopo un mese che uscì, proprio non sono riusciti a farsi una ragione. Ecco a voi Isaac's Inferno, in coop.
moddingpark06 Giugno 2012, 12:21 #2
[OT] Ma di Watch_Dogs, annunciato all'E3 da Ubisoft, non ne parla nessuno? Ho letteralmente perso la mascella durante la demo... [/OT]
Il_Baffo06 Giugno 2012, 12:36 #3
Avrei preferito un DLC...

Assassin's Creed era ripetitivo e l'hanno copincollato per 3 episodi, Dead Space era molto più piacevole e lo devono stravolgere, non capiscono che cambiare non significa sempre migliorare
inited06 Giugno 2012, 12:47 #4
Magari intendevi Watch Dogs?
CapodelMondo06 Giugno 2012, 12:51 #5
non si erano curati in molti nemmeno del primo dead space. lo si trovava nuovo a 24 € dopo pochi mesi dall uscita. non misuriamo la qualità di un game a seconda di quanto la gente se lo fila.

bisogna veder come sarà il single...quella del coop è un aggiunta. anche io ho visto in quei filmati la totale assenza di atmosfera ma pure nei primi 2 c erano scene action, in spazi aperti e boss da seccare correndo quei e là. unica cosa certa è che se ne va la bellissima sensazione di solitudine dei primi 2. l ideale sarebbe stato una single player da giocare con un solo pg e non, come credo, con il secondo pg tenuto dall cpu.

certo che se è sempre così siam messi maluccio ma pare sia il trend comune. pure alan wake con il dlc american nightmare era stato annunciato dalla sw house con un 'abbiamo ascoltato la comunity e ora c'è molta più azione e scontri' che mi aveva intristito alquanto e fatto capire che community è troppo bimbominkia spesso e volentieri.. da appassionato di survival e amante dei prmi due DS attendo con dubbiosa ansia questo terzo capitolo
Faster_Fox06 Giugno 2012, 12:54 #6
non so quanto lamentarmi...alla fine pensandoci è questo che la gente vuole e loro questo gli danno...siamo una nicchia ormai!
gildo8806 Giugno 2012, 20:10 #7
L'ho già detto... Ci siamo giocati anche Dead Space. Ormai è ufficiale i survival horror sono morti, e basta dare un'occhiata a cosa è diventato RE 6 per rendersene conto.
devilred06 Giugno 2012, 20:25 #8
a me non e' piaciuto il primo e non piace il genere, quindi non credo che faccia differenza il nuovo.
pibe_8806 Giugno 2012, 23:43 #9

Una coltellata alla schiena..

Questa proprio non dovevano farmela. Ho amato Dead Space per la sensazione di inquietudine e solitudine che mi dava, per quanto riuscivano ad essere inaspettati i mostri che saltavano fuori anche dopo 3 minuti di nulla.
Vedere come "piu azione/frenesia" sia una caratteristica che viene spacciata per positiva, mi fa venir da piangere...
Grazie per rovinarmi l'unica serie di videogiochi horror che per me aveva ancora un senso.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^