Battleborn: svelati dettagli su microtransazioni e DLC

Battleborn: svelati dettagli su microtransazioni e DLC

Tuttavia è stata garantita l’assenza di miglioramenti a pagamento che vadano a influenzare il gameplay.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 08:12 nel canale Videogames
2K Games
 

Gearbox Software ha confermato che Battleborn, nuova proprietà intellettuale che sarà proposta su PC, Xbox One e PC nel mese di maggio, proporrà un sistema di microtransazioni. La software house fondata da Randy Pitchford ha puntualizzato attraverso un comunicato ufficiale che questo tipo di contenuti è pensato per quei giocatori che desiderano rendere più riconoscibile il proprio eroe, sebbene sia stata garantita l’assenza di miglioramenti che vadano in qualche modo ad influenzare il gameplay e a innescare dinamiche pay-to-win.

“Ecco perché Battleborn possiede un’ampia varietà di skin e animazioni di scherno che saranno disponibili insieme al gioco al lancio. Continueremo a pubblicare personalizzazioni di tipo cosmetico successivamente al lancio e alcune di esse saranno vendute nel gioco. Questo tipo di contenuti opzionali non ha assolutamente alcun effetto dal punto di vista del gameplay e ci permette di mantenere gratuiti tutti gli eroi, le modalità, le mappe e le altre funzionalità aggiuntive che estendono il fulcro dell’esperienza di gioco”.

Nome immagine

Al contempo è stata confermata la programmazione dei DLC successivi al lancio, grazie ai quali Gearbox ha in programma di pubblicare cinque nuovi personaggi giocabili, portando il roster complessivo a quota trenta. Anche questi personaggi aggiuntivi saranno disponibili in forma del tutto gratuita. Tra questi avremo Alani, cresciuta come curatrice ma obbligata a diventare una guerriera e appartenente alla fazione Eldrid.

“Come guerriera proveniente da un pianeta con ampi mari, gli attacchi e le abilità di Alani si concentrano sul potere di controllare l’acqua per infliggere sofferenza, oppure per curare i suoi compagni Ballteborn"”, ha specificato Gearbox.

Gli utenti PlayStation 4 che avranno la possibilità di partecipare alla fase beta otteranno immediatamente accesso al personaggio di Alani una volta che sarà reso disponibile. Ulteriori dettagli riguardanti gli altri personaggi saranno annunciati in un momento successivo. Battleborn sarà supportato anche da nuove modalità multiplayer, mappe, aggiornamenti per migliorare il bilanciamento e funzionalità che miglioreranno la partecipazione dell’intera community.

I contenuti a pagamento saranno complessivamente cinque e includeranno nuovo materiale destinato al PvE e ulteriori skin. Sarà possibile effettuare l'acquisto singolo oppure optare per il Season Pass ad un prezzo leggermente inferiore. Al day one sarà infine commercializzata una Deluxe Edition, contenente una serie di personalizzazioni cosmetiche esclusive e il Season Pass.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Madcrix17 Marzo 2016, 12:42 #1
L'Overwatch dei poveri
nickmot17 Marzo 2016, 12:47 #2
Originariamente inviato da: Madcrix
L'Overwatch dei poveri


Almeno qui per entrare in beta non fare scarifici umani a qualche divinità sumera.
Si trovavano le key a pochi spiccioli.
Madcrix17 Marzo 2016, 13:32 #3
Vero, ma tanto tra un mese esce
nickmot17 Marzo 2016, 14:09 #4
Originariamente inviato da: Madcrix
Vero, ma tanto tra un mese esce


2 mesi, esce il 24 Maggio.
Battleborn l'ho provato e sono stato tentato di richiedere accesso alla beta (o comprarmi la key), ma poi ho preferito Overwatch per il semplice fatto che il gruppo con cui gioco sarà li (già in beta siamo in 4).

E' un peccato che OW, questo Battleborn, Dirty Bomb e, volendo, anche Paragon stiano giungendo tutti assieme dopo anni di vuoto con solo TF2 a spadroneggiare nel genere.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^