Unreal Tournament e Paragon: ecco su cosa sta lavorando Epic

Unreal Tournament e Paragon: ecco su cosa sta lavorando Epic

Epic Games è abbastanza silente nell'ultimo periodo sui suoi progetti videoludici, ma possiamo rassicurare i fan che ci sono, eccome. Certo, il team della North Carolina preferisce ormai dedicarsi a Unreal Engine, che è diventato la sua principale fonte di reddito, ma non disdegna lo sviluppo di videogiochi veri e propri, ovviamente rigorosamente multiplayer.

di Dorin Gega, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Epic
 

Unreal Tournament - le nuove meccaniche di movimento e le armi

In termini più concreti, Unreal Tournament presenta diverse novità importanti relativamente alle meccaniche di movimento. Epic ha introdotto il nuovo slide e le wall run. Nel primo caso si scivolerà per qualche istante dopo essersi accovacciati, mentre grazie alle wall run diventa possibile camminare per qualche istante sulle pareti per raggiungere piattaforme altrimenti troppo distanti. Il movimento rimane il cuore dell'esperienza di gioco di Unreal Tournament, ed Epic ha voluto inserire nuove sfide che i fan devono saper padroneggiare. Si tratta comunque di novità che non saranno particolarmente gradite dai puristi della tradizione UT e che per questo possono essere disabilitate se il giocatore lo vorrà. Per meglio individuare i cambiamenti rispetto alla tradizione vi lasciamo a questo esplicativo filmato realizzato da Epic.

Quanto alle armi, cambia poco rispetto alla tradizione, anche se certe piccole variazioni potranno scontentare i fan più puristi. Tornano comunque alcune armi rese popolari da Unreal Tournament e poi riproposte in molti altri titoli multiplayer, come il Flak Cannon, lo Shock Rifle, la Link Gun e molte altre.

Impact Hammer

Enforcer

GES Bio Rifle

Link Gun

Stinger Minigun

ASMD Shock Rifle

Flak Cannon

Rocket Launcher

Sniper Rifle

Redeemer

Translocator

Sfruttando la flessibilità di Unreal Engine 4, inoltre, Epic vuole conferire un aspetto visivo leggermente differente rispetto alla tradizione della serie. Parla di aspetto da fantascienza industriale, ma promette che tutto ciò non comprometterà la "chiarezza visiva" tipica di Unreal Tournament. Con l'abilitazione delle texture in qualità Epic, riesce a fornire un dettaglio visivo probabilmente mai esplorato prima per un titolo multiplayer.

Sta preparando, inoltre, un editor di personaggi che consentirà di variare l'estetica del soldato interpretato con una profondità mai vista in un Unreal Tournament. Anche perché, con l'affrontare i match, si ottiene una serie di oggetti estetici che possono essere aggiunti al modello di base. Le ricompense si ottengono portando a termine l'allenamento della versione pre-alpha oggi disponibile, giocando online e completando le Sfide offline già presenti nel gioco. Si trovano esclusivamente nella pre-alpha e non ci saranno nella versione di UT definitiva: quindi è fondamentalmente un modo per mostrare che si è iniziato a giocare UT prima degli altri, mentre era in sviluppo.

Già diverse mappe sono presenti in questa preliminare versione di Unreal Tournament. Titan Pass, con dei titani di pietra che proteggono l'ingresso di una fortezza impenetrabile che si trova al confine che divide i territori di Verans e Pagol. I rappresentanti della Liandri hanno fornito a entrambe le fazioni delle potenti armi in cambio di concessioni minerarie, il che ha alimentato il conflitto. Facing Wold, invece, è la classica mappa CTF, una delle arene più memorabili nella storia di Unreal Tournament e di tutti i giochi multiplayer. È una mappa perfettamente simmetrica, con due torri ai bordi e budelli di terra che vanno percorsi attentamente per non cadere giù. Outpost 23 è, invece, ambientata negli Outland Territories, notoriamente ostili a causa della loro ruvida conformazione e per l'enorme distanza rispetto allo spazio colonizzato e civilizzato. Si parla molto di questi territori anche per la presenza di ricchi giacimenti di minerali rari che hanno attirato le attenzioni della Liandri Mining Corporation. Quest'ultima ha creato una serie di avamposti per il controllo delle risorse senza badare al costo in termini di capitale umano.

La novità quando si parla di mappe è rappresentata da Underland, una mappa per 6/8 giocatori che si trovano a combattere all'interno di un avamposto nascosto, rimasto sconosciuto per migliaia di anni, e che si trova a ridosso dell'ingresso delle caverne di Underland. Potete osservarla guardando il video nella pagina precedente.

A questo punto è arrivato il momento di provare direttamente il nuovo Unreal Tournament. Potete farlo in maniera completamente gratuita recandovi a questo indirizzo.

 
^