Assetto Corsa rilasciato su Steam Early Access: prime impressioni di guida e video

Assetto Corsa rilasciato su Steam Early Access: prime impressioni di guida e video

Abbiamo provato in via preliminare il nuovo titolo di Kunos Simulazioni, che è adesso disponibile su Steam Accesso Anticipato. Le prime impressioni si suddividono in tre emozioni diverse, in ordine cronologico nelle varie fasi della prova: delusione, interesse, esaltazione.

di Nino Grasso pubblicato il nel canale Videogames
SteamKunos Simulazioni
 

Esaltazione, KTM X-Bow R

Per finire la mia prima prova di Assetto Corsa decido di "scendere in pista" con la KTM X-Bow R, una vetturetta "pronto pista" omologata su strada con scocca in fibra di carbonio che a fronte dei 300CV (grazie a un motore Audi sovralimentato) offre un peso di 795kg e, nella versione presente nel gioco, un divertente cambio manuale ad H. Il circuito di riferimento, che già conosco bene, è sempre Magione.

Una volta in pista vado ad affrontare le prime curve, ritrovandomi con un sorriso stampato in faccia che sinceramente non ricordavo di aver mai avuto in una simulazione automobilistica. Assetto Corsa è in grado di far percepire allo stesso tempo al giocatore la leggerezza di alcune monoposto, e di contro offrire un sistema di guida certosino su auto più pesanti e dalle connotazioni assolutamente meno racing. A differenza di qualsiasi altro videogioco provato, sembra di trovarsi su due motori fisici diversi, di approcciarsi a due videogiochi diversi.

Differenze così sostanziali, ripeto, non le avevamo notate in nessun altro videogioco fino ad ora, e pensare di averle percepite in Assetto Corsa, un titolo realizzato da poco più di una decina di appassionati, è qualcosa che ha dell'incredibile. La KTM X-Bow R non è certamente agile come la Tatuus, né tantomeno rigida come la monoposto da competizione. Fa più fatica ad uscire dalle curve ma lo fa in maniera unica.

Assetto Corsa propone un'auto frizzante e in grado di perdere facilmente il posteriore tramite sovrasterzo di potenza, soprattutto nelle curve più strette.

Assetto Corsa ha un sistema di guida decisamente rifinito e complesso per ogni vettura. Tutte le auto presenti nella Early Access sono in grado di riproporre fedelmente fenomeni di sottosterzo e sovrasterzo in base a come vengono guidate, proprio come nella realtà. Ma non si verificherà mai un comportamento nervoso inspiegabile in auto omologate per la strada e la X-Bow è quasi un'eccezione, giustificabile vista la natura pistaiola del mezzo.

Le due Lotus Elise ed Exige presenti, ad esempio, tendono a proporre un comodo sottosterzo in entrata di curva (cosa che mi ricordo che lo stesso Clarkson avesse riportato su una puntata di Top Gear guidando l'Elise) ma, se guidate in un certo modo (nella stessa puntata un ingegnere Lotus mostrava al presentatore della trasmissione come guidare la pepata inglesina), possono regalare più di un sorriso in sovrasterzo, come sappiamo.

Questa caratteristica delle due inglesi è riportata perfettamente su Assetto Corsa, così come il sistema di guida di ogni auto dà una sensazione di essere proprio lì incredibilmente elevata, soprattutto grazie alla magistrale riproduzione degli spostamenti del peso in frenata e in curva, che fa capire quanto la macchina si stia scomponendo in ogni frangente della guida.

 
^