Blizzard: vogliamo che si torni a giocare al vero Diablo, piuttosto che alla Casa d'Aste

Blizzard: vogliamo che si torni a giocare al vero Diablo, piuttosto che alla Casa d'Aste

Abbiamo intervistato Christian Lichtner, Art Director dell'espansione di Diablo III.

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Videogames
BlizzardDiablo
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

64 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Severnaya24 Marzo 2014, 11:07 #11
non saranno tutti stupidi ma sicuramente le loro dichiarazioni sono incompatibili coi fatti

dichiarare che "Siamo soddisfatti del loot 2.0 in base al feedback dei giocatori" penso sia una di quelle in quanto i beta tester sia italiani che USA hanno espresso più che delle perplessistà sulla nuova itemizzazione e sul loot, di fatto dichiarando che la divisione in stat primarie e secondarie castra inevitabilmente la qualità degli oggetti e che il loot così concepito non fa migliorare il personaggio come ci si aspetterebbe.
iorfader24 Marzo 2014, 11:18 #12
beh fail...potevano lasciare la casa d'aste a oro come è giusto che sia.... è stata un porcata e lo si sapeva da prima che la mettessero, ma hanno voluto fare ugualmente a modo loro...bindare gli oggetti all'account per il tipo di gioco non è assolutamente un problema, non è un mmorpg, però sono amareggiato riguardo la casa d'aste...i drop buoni sono rari e con l'oro qualcosa si poteva prendere evitando tempo perso. ma vabbè
Cappej24 Marzo 2014, 11:20 #13
già che c'erano potevano nominare anche SIGMAR...

ah già!... i diritti d'autore!...
Turin24 Marzo 2014, 11:23 #14
Originariamente inviato da: Severnaya
non saranno tutti stupidi ma sicuramente le loro dichiarazioni sono incompatibili coi fatti

dichiarare che "Siamo soddisfatti del loot 2.0 in base al feedback dei giocatori" penso sia una di quelle in quanto i beta tester sia italiani che USA hanno espresso più che delle perplessistà sulla nuova itemizzazione e sul loot, di fatto dichiarando che la divisione in stat primarie e secondarie castra inevitabilmente la qualità degli oggetti e che il loot così concepito non fa migliorare il personaggio come ci si aspetterebbe.


Castra la qualità rispetto a che?

La nuova itemizzazione ha dei difetti ma certo non per questo motivo, anzi finalmente impone delle scelte invece di avere tutto ovunque come prima. A parte dex/int/str che tutti vogliamo (e che infatti sono quasi garantite), tutti gli altri affissi primari sono in competizione tra loro, ed è un'ottima notizia. Semmai di negativo c'è l'assoluta inutilità di alcuni secondari (tipo +xp per kill che dovrebbe esser cambiato dalla beta di 3 anni fa...).

Se poi i beta tester si sono lamentati che gli oggetti diventano peggiori rispetto al top 0.00001% di quelli precedenti, allora il problema è nella testa dei beta tester.
marezza24 Marzo 2014, 11:25 #15
Gente meno favole plz. Se in un gioco ci sono i Gold seller e' sintomo di un buon gioco, e' quando non ci sono il problema...il bound per game ci può pure stare ma cazzo mi limiti a 4 persone??? Su D2 si stava in 8 con altrettanti mercenari...qui in 4 foreveralone...e poi la nuova classe sara più forte di base? Cazzo ho giocato a fare 2 anni allora? Ok ai crafted account bound ma gli unici e i set no cristo santo.
qboy24 Marzo 2014, 11:28 #16
ma andate a zappare blizzard, sta volta l'avete fatta fuori dal vaso, un po troppo mi sa
StIwY24 Marzo 2014, 11:28 #17
Con la chiusura totale della casa d'aste e il bind on account, il gioco prende una piega completamente diversa (in meglio), e da PAY-to-win passa a PLAY-to-win...quindi non vedo come si possa essere in diasccordo. Il nuovo game director sta portando D3 nella giusta direzione (finalmente). Quelli abituati alla casa d'aste abituati male rosicano perchè non puoi uber-geararti in 5 minuti come prima tirando fuori le carte di credito......vuoi essere forte ? Gioca e trova....com'è giusto che sia.
marezza24 Marzo 2014, 11:30 #18
Ah e poi mamma blizzy prendeva un euro per ogni vendita all'asta si un item e il 15% sui Gold, aveva venduto l'esclusiva a PayPal per i pagamenti a diversi milioni di dollari e PayPal a sua volta prendeva il 15% del ricavato su ogni item venduto...praticamente per 2 anni hanno fatto loro i cinesi cagando soldi come arcobaleni...immagino la loro tristezza
CerealeFurbo24 Marzo 2014, 11:32 #19
La prossima volta ci pensino non 2 ma 10 volte prima di creare una feature come la AH senza avere una regolamentazione seria dietro ed un team per applicarla. Se ci fosse stata tale insieme di regole e se la AH non fosse stata legata a doppio filo con il gioco (non venite a dire il contrario che l'hanno detto loro stessi che aveva la sua bella influenza) forse ora loro non dovrebbero dire ovvietà del genere come queste.
Bruce Deluxe24 Marzo 2014, 11:37 #20
Originariamente inviato da: StIwY
Con la chiusura totale della casa d'aste e il bind on account, il gioco prende una piega completamente diversa (in meglio), e da PAY-to-win passa a PLAY-to-win...quindi non vedo come si possa essere in diasccordo. Il nuovo game director sta portando D3 nella giusta direzione (finalmente). Quelli abituati alla casa d'aste abituati male rosicano perchè non puoi uber-geararti in 5 minuti come prima tirando fuori le carte di credito......vuoi essere forte ? Gioca e trova....com'è giusto che sia.


Ho sentito tanti utenti fare un discorso simile al tuo, che però trovo completamente privo di senso, D3 non è un gioco competitivo, come ti danneggia il fatto che si possa comprare l'equipaggiamento? E' solo una possibilità che viene (veniva) offerta... certo è anche vero che in favore dell'asta prima della patch 2.0 era pressoché impossibile droppare qualcosa di decente, ma adesso che hanno risolto questo problema la casa d'aste finalmente sarebbe diventata qualcosa di marginale, utile solo per trovare alla svelta un oggetto necessario per una build che non si riesce a droppare o per disfarsi di doppioni o roba che non si usa.
Ho sempre trovato che commerciare/scambiarsi gli oggetti fosse una parte importante di diablo e giochi simili, limitarla pesantemente come hanno fatto non mi piace molto...

Secondo me dovevano trovare una via di mezzo, siamo passati da un estremo all'altro...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^