Ancora un'azione legale per Fortnite

Ancora un'azione legale per Fortnite

Epic Games ha citato in giudizio un giocatore che avrebbe sviluppato un exploit per generare automaticamente valuta in-game

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 18:21 nel canale Videogames
Epic
 

Il videogioco multiplayer di grande successo di Epic Games, Fortnite, include al suo interno una valuta in-game conosciuta come V-Bucks che consente di sbloccare oggetti di personalizzazione estetica per le modalità PvP Battaglia reale e per la campagna PvE Salva il mondo. Pare che qualcuno sia riuscito a sfruttare un exploit per generare automaticamente V-Bucks, cosa non certo gradita dal produttore della North Carolina.

La quale ha avviato un'azione legale contro tale Yash Gosai, cittadino di Auckland, in Nuova Zelanda. Secondo Epic, Gosai non solo avrebbe sviluppato l'exploit ma lo avrebbe anche promosso tramite YouTube. "Gosai ha sviluppato un exploit per la modalità Battle Royale di Fortnite che consente ai giocatori di ottenere V-Bucks senza pagare. Gosai ha creato e pubblicato un video su YouTube per promuovere questo metodo e dimostrare che funziona", si legge nella documentazione depositata in tribunale a supporto della denuncia.

Fortnite

Ci sono dei modi per ottenere V-Bucks semplicemente giocando, e questo ha portato alla prolificazione sulla rete di guide sul come fare a ottenerli. Gosai sembra aver fatto leva su uno di questi modi, aiutandosi con l'exploit che ha individuato. Epic, comunque, ha fatto rimuovere il video incriminato da YouTube e denunciato Gosai per violazione del copyright.

"Il video dell'imputato dimostra come l'exploit violi i diritti d'autore di Epic copiando, riproducendo senza autorizzazione e visualizzando parti di Fortnite senza il permesso di Epic", scrive la compagnia.

Che non ricorre per la prima volta al tribunale per proteggere il suo nuovo gioco multiplayer. Lo aveva fatto anche in ottobre quando ha accusato due giocatori di cheating. In questa storia risultava coinvolto un minorenne non citabile in giudizio direttamente. In quel caso Epic raggiunse un accordo con il giocatore colpevole di usare cheat, intimandogli un pagamento di 5 mila dollari qualora fosse colto in flagrante per una seconda volta.

Se non conoscete Fortnite Battle Royale date uno sguardo al nostro Live Streaming.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
al13516 Gennaio 2018, 09:25 #1
vabè, l'ho provato per cazzeggiare ma è un gioco da bimbiminchia, cioe' eta' media 12 anni. Pieno di bambini che non sanno perdere cittano o rubbano come solito
poi per quanto riguarda la cosa dell'ottenere soldi finti tramite dei bug di gioco...forse li epic piu che denunciare dovrebbe cambiare programmatori
FaMe.it16 Gennaio 2018, 11:29 #2

...

età media dei giochi 12 anni..complimenti per la classica acqua calda scoperta..Pensavo il target fossero 40/50 enni con famiglia e lavoro.Proprio una critica reale del gioco xD
Titanox216 Gennaio 2018, 11:41 #3
io aspetto che rendano gratis il gioco base, molto più interessante della modalità bbk battle royale

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^