Football Manager 2023: il gioco di gestione preferito dagli italiani

Football Manager 2023: il gioco di gestione preferito dagli italiani

Sports Interactive ha rilasciato la nuova versione di Football Manager. Da appassionati di giochi gestionali non abbiamo resistito alla voglia di provarlo ed ecco le nostre impressioni dopo diversi giorni di gioco.

di pubblicato il nel canale Videogames
SegaFootball Manager
 

Con la sua mole sterminata di dati, Football Manager torna con la versione 2023 con l'obiettivo di confermarsi come il migliore manageriale calcistico. Si punta a ricreare l'imprevedibilità di una partita di calcio e simulare ogni aspetto della prestazione di ciascun calciatore sul manto erboso infarcendo il tutto con una componente manageriale credibile. Credibile è proprio la parola d'ordine dietro al progetto di Sports Interactive, con l'obiettivo di immergere il giocatore nel contesto calcistico e invitarlo a prendere decisioni.

Decisioni su decisioni: è questo il fulcro dell'esperienza di gioco di Football Manager. Le prestazioni, come sanno gli appassionati della serie, dipendono sempre dal morale, oltre che dalla condizione fisica, dei singoli giocatori. Inanellare una serie di successi spiana la strada verso altri successi, e se non c'è armonia nello spogliatoio tutto diventa più difficile. L'allenatore virtuale può confrontarsi con membri della rosa e dello staff attraverso una serie di incontri personali e di riunioni, con l'obiettivo di migliorarne il morale.

Rispetto ai precedenti Football Manager, ci sono ora maggiori opportunità di interazione, sia "a bocce ferme" che nel momento topico sul campo di gioco. Si può interagire con delle dichiarazioni pre-confezionate o simulando la prossemica durante gli incontri faccia a faccia. Oltre a questo, il giocatore viene sommerso da una mole di dati, più che nei capitoli precedenti, soprattutto durante la partita vera e propria, sulla base dei quali deve prendere le sue decisioni tattiche, sia in generale che in funzione di ciò che fa l'avversario, sulle sostituzioni e, ancora, sull'atteggiamento psicologico nei confronti degli atleti.

Adesso, Football Manager si rifà ancora di più che in passato su quanto sia adeguata la posizione in cui i calciatori sono schierati in campo rispetto alle loro abilità. Il tutto è espresso tramite delle stelline, considerando che si tratta non solo del ruolo (centrocampista offensivo piuttosto che difensore centrale) ma anche dell'atteggiamento che ciascuna posizione richiede. A centrocampo, potremmo avere un regista difensivo o una mezzala, mentre in difesa un marcatore o un uomo che imposta il gioco.

Football Manager 2023 quindi punta a essere il più credibile possibile e il più "sporco" possibile, nel senso che il successo o la sconfitta in una partita molto spesso può dipendere da aspetti secondari e sepolti, dove gli equilibri in gioco possono pendere da una parte o dall'altra anche per un'inezia. Si ha sempre la sensazione che i 22 atleti in campo realizzino il massimo sforzo per portare le sorti dell'incontro dalla parte della propria squadra, in una lotta fisica ancor prima che mentale. Rispetto ai precedenti capitoli il peso dei campioni è meno marcato, mentre il contributo, spesso anche poco vistoso, di tutti i calciatori della squadra ha un'importanza. In passato, invece, un calciatore particolarmente in forma, o con statistiche molto alte, poteva dare la sensazione di portare a casa da solo, o quasi, la vittoria.

Inoltre, tutto il contorno alla partita è stato ricreato, ma non c'è neanche bisogno di dirlo per chi conosce come Sports Interactive lavora, nei minimi dettagli. Non solo una mole di dati per ciascun calciatore, ma anche database sterminati con migliaia di calciatori in tutto il mondo, anche per le squadre giovanili. Ciascuno di loro ha un certo potenziale di crescita, che va attentamente valutato per pianificare il futuro della squadra. I "ragazzi prodigio", ad esempio, vanno sempre attenzionati in maniera particolare: portarli nella propria squadra può dare ottime chance di ritrovarsi con un titolare di livello in relativamente breve tempo. Il database dei calciatori non è solo completo, ma anche aggiornato: Raffaele Palladino è l'allenatore del Monza (Brianza) e, nella Roma, Georginio Wijnaldum deve stare fermo per infortunio per diversi mesi, come nella realtà, mentre Nicolò Zaniolo inizia la stagione con un leggero acciacco.

Avere ottimi giocatori non significa niente se non si dà continuità alla propria idea di gioco. Le giovani promesse vanno schierate giornata dopo giornata e, se sono veramente valide, acquisiranno consapevolezza nei propri mezzi, giocheranno sempre meglio e crescerà il loro valore sul mercato dei calciatori. Fermo restando che ogni scelta dell'allenatore virtuale dovrebbe essere presa per superare l'ostacolo più vicino, ovvero vincere la prossima partita.

Uno dei motivi che più rendono complicata l'esperienza degli allenatori virtuali di Football Manager dipende dal voler cambiare l'undici di base per far rifiatare i giocatori. Spesso è deleterio perché incappare in un risultato insoddisfacente pesa più sul morale, e conseguentemente sui risultati successivi, rispetto ai benefici che si ottengono con il fare riposare i calciatori. Ciascuno di loro è determinato da un certo livello di stanchezza e da una precisa condizione fisica, e bisogna sempre bilanciare tra tutti questi fattori. Far riposare qualcuno che non necessita esplicitamente di questo tipo di trattamento può non essere la scelta migliore.

La stanchezza è espressa in FM 2023 tramite un cuoricino: se è verde il giocatore ne ha per affrontare la prossima partita, ma se tende al giallo potrebbe essere conveniente lasciarlo a riposo. Forzare un calciatore a giocare una serie di partite quando non è in forma, infatti, può produrre effetti deleteri sul lungo periodo, comprometterne l'efficacia degli allenamenti e influire anche sul suo sviluppo futuro. La gestione della stanchezza migliora in FM 2023: non solo il giocatore ha più informazioni sulla base delle quali prendere le sue decisioni, ma la condizione dei vari calciatori è meglio espressa e reagisce in maniera più credibile all'effettivo sforzo in campo.

Sono tantissimi gli aspetti che bisogna tenere a mente durante una carriera a Football Manager, il che rende il gioco incredibilmente convolgente, assuefacente e time consuming come sanno bene gli appassionati della serie. Uno di quei giochi a cui non riesci a smettere di pensare anche quando non sei davanti al PC, magari per elaborare la strategia per il prossimo match o per ponderare le scelte da compiere sul calciomercato. Ed è un vero e proprio miracolo come il simulatore riesca a compiere tutti questi calcoli in poco tempo (se si possiede un SSD), mentre anche le tempistiche per i salvataggi risultano ora ridotte rispetto agli anni passati.

Non si tratta solo di prendere decisioni su asettiche schermate di gioco (per quanto ciascuna di esse solitamente contempli tantissimi dati), ma anche di seguire le partite vere e proprie grazie all'engine tridimensionale di Football Manager. Con l'edizione 2023, Sports Interactive ha migliorato le animazioni e adesso le gesta dei calciatori sembrano più naturali. Anche da questo punto di vista, il simulatore realizza un lavoro decisamente degno di nota: non si tratta solamente di generare azioni di gioco credibili e sempre variegate, ma di basare il comportamento dei calciatori sui dati del database. Un certo calciatore potrebbe essere in grado di dribblare sulla destra, ad esempio, e/o non essere propenso ad accentrarsi o a passare piuttosto che giungere alla conclusione il prima possibile: tutto questo si rifletterà sul terreno di gioco. E saranno tutti dati che il giocatore dovrà prendere in considerazione quando compirà le proprie scelte.

Football Manager 2023, come i suoi predecessori, non ha suoni se non durante le partite. Queste rappresentano l'anima uditiva del gioco, e per questo Sports Interactive ha deciso di migliorarle. Ha rivisto i suoni alla base del tifo sugli spalti, che adesso cambierà in funzione dell'importanza della partita, dell'avversario che si affronta e delle caratteristiche del club. Il tifo varierà fra sei differenti stilemi, con alcune tifoserie che si dimostreranno più "Hardcore" di altre, mentre alcune potranno essere "Casual", in funzione della storia e della tradizione del club.

Il tifo rifletterà anche le recenti prestazioni della squadra e dei singoli calciatori, e avrà un ruolo sulle performance di queste ultime, in una continua ricerca della perfezione a cui la serie Football Manager ci ha ormai abituato da tempo. Ormai, il numero di variabili è talmente alto che addirittura sorprende come un simulatore apparentemente così semplice possa riuscire a processarle tutte.

Rispetto ai precedenti capitoli, Sports Interactive ha rivisto anche l'intelligenza artificiale degli allenatori avversari, che adesso prendono decisioni più calzanti e realistiche. Questo rende ogni match una sfida ancora più profonda, mentre gli scambi di battute a partita finita sono maggiormente credibili. Questi ultimi, così come le interviste con i giornalisti, sono molto importanti, ancora una volta, in termini di morale dei calciatori, perché reagiscono, positivamente o negativamente, alle dichiarazioni che li riguardano.

Le conferenze stampa possono andare bene o male a seconda delle risposte, e se saremo in grado di accattivarci i giornalisti o meno. Apparire sicuri, non tentennare alle domande più difficili e usare il linguaggio del corpo adatto sono in questo caso le armi a nostra disposizione, con le conferenze che vanno "vinte" proprio come una partita.

La schermata di analisi delle partite è migliorata in Football Manager 2023, con una maggiore quantità di dati informativi e utilizzabili forniti sia durante le partite che negli elementi della posta in arrivo, come al solito l'hub cruciale per avere una percezione di ciò che succede intorno alla squadra. Il centro dati di Football Manager 2023 sfrutta una nuova tecnologia di tracciamento che consente di conservare più informazioni sulla prestazione dei calciatori come spint realizzati, assist, passaggi e salvataggi decisivi. Con tutti questi dati in più è poi possibile chiedere ai Match Analyst del team di creare infografiche specifiche inerenti la prestazione complessiva o aree specifiche come tiro, gioco aereo ed efficienza difensiva.

I gol attesi indicano qual è la probabilità che la squadra vada in gol in funzione della sua prestazione fino a quel momento. Questo tipo di previsione viene formulato anche sulla base del singolo atleta, e viene espresso anche in relazione agli assist, oltre che ai gol, esprimendo quindi le probabilità che ci sono che un calciatore vada in gol o faccia un assist in funzione degli altri parametri che circondano la sua prestazione. Questo dato, ora esplicito sia in tempo reale durante la partita che nelle schermate di riepilogo a partita finita, è sempre stato fondamentale in FM, perché indica la probabilità che avvenga un gol sulla base delle scelte fatte dal giocatore e della situazione in campo. Poterlo visualizzare, quindi, è molto importante. Tutti questi dati, inoltre, sono disponibili anche per le squadre avversarie, in modo da poter individuare efficaci contromisure. Si possono anche confrontare le prestazioni tra i calciatori o rispetto alla media delle prestazioni complessive degli altri calciatori nello stesso ruolo. Come tutte le sezioni di Football Manager in cui ci si rivolge allo staff, l'accuratezza dei lavori e dei suggerimenti che derivano dallo staff dipendono dalle abilità stesse del personale che abbiamo assunto.

Inoltre, tutte le novità regolamentari sono state replicate scrupolosamente, anche per quanto riguarda i campionati più lontani come la MLS americana. Football Manager vanta ora la licenza ufficiale delle competizioni europee come Champions League, Europa League e Conference League (con tanto di nuove grafiche e motivi sonori), ma mancano le licenze ufficiali di alcuni team, ad esempio il Monza e il Napoli in Italia (ma torna la Juventus, che in passato si chiamava Zebre). Per i team senza licenza, si tratta di non avere i colori ufficiali e lo scudetto, ma l'accuratezza con cui vengono resi i singoli calciatori non scende in nessun caso a compromessi.

Fra le altre novità, Sports Interactive ha rivisto la gestione delle fasi di gioco in cui la propria squadra non è in possesso del pallone. Le istruzioni tattiche quando non in possesso, infatti, sono state indebolite per riflettere il linguaggio in evoluzione all'interno del gioco moderno. Ad esempio, è stata eliminata la trappola del fuorigioco, mentre risultano riviste le condizioni di ingaggio della linea del pressing. Il comportamento di terzini e mediani, infatti, è differente rispetto al passato, con una maggiore predilezione nel coprire quanto più possibile il terreno di gioco di propria competenza, rispetto all'ingaggio dell'avversario, a cui si aggiungono nuove animazioni, in particolare per i portieri.

È migliorato anche il modo con cui sono attribuiti i voti, un aspetto fondamentale dell'esperienza. Trasmettere al giocatore correttamente cosa fanno in campo i calciatori è infatti molto importante perché si possano prendere le decisioni giuste. A centrocampo, prima era facile che il voto crescesse molto man mano che aumentava il numero di passaggi completati correttamente. Una componente certo molto importante nel gioco del calcio, ma sopravvalutata dai sistemi di assegnazione dei voti dei precedenti FM. Adesso, non basta concatenare un certo numero di passaggi corretti per avere un buon voto, ma bisogna contribuire in tanti modi diversi al successo della squadra. Inoltre, diminuiscono i gol segnati di testa su cross, anche in presenza di schieramenti che fanno perno sugli esterni: in passato, invece, segnare di testa era fin troppo ricorrente.

Un aspetto cruciale dell'esperienza di Football Manager è quello legato agli osservatori. Non solo questa componente è fondamentale per avere una visione chiara sui calciatori disponibili in giro per il mondo e per scoprire i giovani, ma se si gioca a Football Manager per qualche stagione anche i più esperti di calcio internazionale incontreranno difficoltà, con nuovi giocatori che verranno creati da zero dal simulatore, e che andranno comunque conosciuti se si vorrà mantenere competitiva la propria rosa. Gli osservatori forniscono indicazioni sull'abilità attuale e quella potenziale: quest'ultima è molto importante perché indica quale potrebbe essere lo sviluppo di un calciatore se schierato in campo con regolarità. Quanto alla fase di trattative e mercato, non ci sono grandi cambiamenti rispetto al passato, se non che i prezzi dei calciatori riflettono le varie crisi economiche a cui abbiamo assistito recentemente, e sono mediamente più bassi che in passato. Questo, perlomeno, per la maggior parte dei calciatori, mentre si amplia la forchetta rispetto ai campioni, per acquistare i quali serviranno cifre astronomiche (oltre che essere bravi in fase di trattativa, e conoscere tutte le componenti di questa parte del gioco con bonus, diritto di riscatto, percentuali sulle cessioni successive, premi partita, solo per fare qualche rapido esempio).

In Football Manager 2023 sono state inserite nuove funzioni per ricercare altri calciatori sulla base dei ruoli di cui necessitiamo maggiormente. Ci sono nuove opzioni per la negoziazione dei contratti e per affrontare la demotivazione dei calciatori. Prima di iniziare le trattative per un acquisto, inoltre, si può contattare l'agente del calciatore per avere un'idea del costo del cartellino e di quanto potrebbe venirci richiesto a livello di ingaggio.

Rispetto al passato, il giocatore deve affrontare un maggior numero di riunioni, attraverso le quali è possibile confrontarsi con il proprio staff e ricevere suggerimenti su tutta una serie di decisioni da prendere. Nella riunione sul mercato, ci verranno proposti prospetti sul lavoro degli osservatori su ciascuno dei focus da noi impostati, mentre nella riunione pre-partita ci verranno proposti i punti di forza degli avversari, quali giocatori attenzionare maggiormente e consigli su chi schierare e quale atteggiamento la squadra dovrebbe tenere. Anche se il giocatore può perdersi in questa mole di dati e di funzionalità, l'interfaccia utente di Football Manager, al solito, fa un ottimo lavoro per indirizzare il giocatore verso le scelte migliori da prendere, anche se poi la responsabilità sulla prestazione della squadra ricadrà sempre su di lui e le sue scelte.

-22%

Football Manager 2023

59.99 46.99 Compra ora

Le riunioni sull'allenamento e sulle scelte societarie sono altrettanto importanti. Lo staff ci fornisce suggerimenti sull'intensità dell'allenamento, anche in funzione delle richieste dei singoli calciatori e dell'andamento nel tempo del loro allenamento. Naturalmente li si può ascoltare o meno in funzione dei propri obiettivi, ad esempio se si vuole riallenare qualcuno in un ruolo che non gli è proprio perché c'è un buco nella rosa a cui non si è riusciti a sopperire con il mercato.

Oltre alla Carriera, che è l'esperienza più completa e appassionante, Football Manager 2023 offre altre modalità di gioco. Fantasy Draft permette di selezionare i propri calciatori preferiti e costruire una squadra completamente flessibile e aderente alla nostra sqaudra dei sogni. Non mancano la modalità Carriera Online e la Versus, che ci consente di condividere l'esperienza con un amico.

In definitiva, con la nuova versione Football Manager si conferma preciso e completo come la serie ci ha abituato. È incredibilmente coinvolgente e appassionante per chi conosce, anche un minimo, il calcio nazionale e internazionale. La versione 2023, certo, non è uno stravolgimento, ma è comunque apprezzabile per l'ulteriore incremento di informazioni che riesce a sottoporre al giocatore. Alcune aree non sono state ancora migliorate come necessiterebbero, per esempio la varietà di domande e risposte nei vari incontri con la stampa. Detto questo, Football Manager 2023 è ancora il migliore nel suo genere, nel bene e nel male (se si considera il tempo che riesce a portare via ai più fanatici).

PRO

  • Accurato e completo
  • Coinvolgente, forse anche troppo...
  • Database sterminato e ancora più dati rispetto ai precedenti capitoli
  • Buona simulazione delle partite con l'engine tridimensionale interno
  • Caricamenti e salvataggi ancora più rapidi che in passato, impressionanti considerando la mole di dati processati dal simulatore

CONTRO

  • Alcune aree necessitano ancora di miglioramenti, come le interviste
  • Motore 3D migliorabile
10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Fabio_Brescia8122 Novembre 2022, 16:37 #1
Avesse un multiplayer serio, ci giocherei da anni :-(
mrk-cj9422 Novembre 2022, 20:46 #2
Originariamente inviato da: Fabio_Brescia81
Avesse un multiplayer serio, ci giocherei da anni :-(


cioè?
Fabio_Brescia8123 Novembre 2022, 15:23 #3
tanti anni fa, c era FMLIVE della SEGA, presero FM e fecero un FM multiplayer con sistemi di ranking etc. era una figata, mercato super attivo, tornei x fare soldi del game etc. ci stavi ore attaccato, ma con il motore di FM quindi serio per chi vuole fare "l allenatore"

Ora invece il multi devi sbatterti troppo x fare una parta, e non hai ranking classifiche etc. tutta roba homemade che mi fa perdere la voglia subito.
FA.Picard23 Novembre 2022, 16:01 #4
L'ho ripreso dopo qualche anno
Fabio_Brescia8125 Novembre 2022, 14:45 #5
speriamo in qualche novita
dr-omega25 Novembre 2022, 15:47 #6
Innhanzihutto c'è daffà i homplimenti ai ragazzi...la parthita è fatta hi momenti e bisogna èsse bbravi a leggere le siuhazioni...
dav11725 Novembre 2022, 21:15 #7
Originariamente inviato da: Fabio_Brescia81
tanti anni fa, c era FMLIVE della SEGA, presero FM e fecero un FM multiplayer con sistemi di ranking etc. era una figata, mercato super attivo, tornei x fare soldi del game etc. ci stavi ore attaccato, ma con il motore di FM quindi serio per chi vuole fare "l allenatore"

Ora invece il multi devi sbatterti troppo x fare una parta, e non hai ranking classifiche etc. tutta roba homemade che mi fa perdere la voglia subito.


confermo tutto e per tutto!C'ero iscritto nel 2010, quando ancora era allo stato embrionale. Poi hanno deciso di chiuderlo e da troppe edizioni hanno smesso di apportare novità, ormai è un arcade noioso che al massimo ti concede qualche amichevole online. L'unica cosa che invidio, ma mi fermo alla beta da fm20, è il database con tanti talenti e giocatorini da scoprire. Per il resto è pieno di bug, e contraddizioni irrealistiche. Il futuro è server online, tornei online, rose personalizzate etc etc, una sorta di hattrick dentro ai server del gioco. Fino a quando non lo capiscono gli acquirenti si riduranno sempre di più
alexbilly25 Novembre 2022, 22:58 #8
Originariamente inviato da: dr-omega
Innhanzihutto c'è daffà i homplimenti ai ragazzi...la parthita è fatta hi momenti e bisogna èsse bbravi a leggere le siuhazioni...


quest'anno hanno aggiunto la tattica "horto muso"
Goofy Goober26 Novembre 2022, 11:47 #9
Originariamente inviato da: dav117
confermo tutto e per tutto!C'ero iscritto nel 2010, quando ancora era allo stato embrionale. Poi hanno deciso di chiuderlo e da troppe edizioni hanno smesso di apportare novità, ormai è un arcade noioso che al massimo ti concede qualche amichevole online. L'unica cosa che invidio, ma mi fermo alla beta da fm20, è il database con tanti talenti e giocatorini da scoprire. Per il resto è pieno di bug, e contraddizioni irrealistiche. Il futuro è server online, tornei online, rose personalizzate etc etc, una sorta di hattrick dentro ai server del gioco. Fino a quando non lo capiscono gli acquirenti si riduranno sempre di più


Spero che il futuro sia sempre a doppio binario perché non a tutti interessa il multiplayer. Gli acquirenti vanno in diminuendo soprattutto perché di novità vere non ce ne sono, aggiornare i database non basta, sembra ancora assurdo che bisogna scaricarsi da terze parti i pacchetti per le immagini dei giocatori quando ogni anno vendono a prezzo pieno questo gioco proprio usando gli aggiornamenti dati come motivazione principale.

Una delle cose principali che viene a mancare è un efficace modalità di selezione di profondità della simulazione gestionale secondaria, troppe schermate da skippare, troppe decisioni da prendere e delegare... Rispetto a tanti anni fa hanno aggiunto tonnellate di roba che perlopiù aumenta la tediosità della simulazione e che accontenta giusto i maniaci del micromanagement.
FA.Picard28 Novembre 2022, 14:18 #10
Originariamente inviato da: Goofy Goober
Una delle cose principali che viene a mancare è un efficace modalità di selezione di profondità della simulazione gestionale secondaria, troppe schermate da skippare, troppe decisioni da prendere e delegare... Rispetto a tanti anni fa hanno aggiunto tonnellate di roba che perlopiù aumenta la tediosità della simulazione e che accontenta giusto i maniaci del micromanagement.


Concordo!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^