GOG.com introduce "Games in Development" sulla scia di Steam Early Access

GOG.com introduce "Games in Development" sulla scia di Steam Early Access

CD Projekt ha annunciato il nuovo programma "Games in Development" come variante del concetto "early access" con politiche leggermente differenti e un sistema di rimborsi.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:21 nel canale Videogames
CD Projekt Red
 

GOG.com ha la sua variante di "early access", con l'obiettivo di superare i limiti dell'impostazione scelta da Steam che così tante polemiche ha generato presso la community dei giocatori. Fondamentalmente c'è sempre un alto rischio di comprare titoli inadeguati che in certi casi non arrivano mai alla versione stabile definitiva.

GOG.com Games in Development

"Nel mondo dei videogiochi odierno, sempre più titoli diventano famosi prima della fine del processo di sviluppo", si legge su GOG.com. "Abbiamo pensato a un modo per consentirvi di provare ciò che questi giochi hanno da offrire in un modo che sia corretto nei vostri confronti, come da tradizione di GOG.com. Tra le altre cose, avrete la possibilità di richiedere un rimborso entro 14 giorni dall'acquisto senza che vi vengano fatte domande sul motivo".

CD Projekt sul suo GOG instaurerà infatti una politica differente con una solida strategia di rimborsi. I primi giochi facenti parte del programma "Games in Development" sono Starbound, Ashes of the Singularity, Project Zomboid, TerraTech e The Curious Expedition. Se li si acquista adesso si beneficia di sconti che vanno dal 15 al 40%.

GOG sottolinea come prima cosa che la scelta dei titoli in "Games in Development" è stata fatta con grande cura e che si è puntato esclusivamente su team di sviluppo di cui si ha la massima fiducia. Sono pochi titoli, oltretutto, il cui sviluppo è facilmente monitorabile. Inoltre i giocatori possono provare liberamente i titoli in questione e chiedere eventualmente il rimborso entro 14 giorni dall'acquisto a prescindere di quale sia la ragione del malcontento. Non importa se si tratti di un problema tecnico, se si ritiene che il gioco non sia ancora sufficientemente rifinito o se semplicemente non è compatibile con i propri gusti.

Il client GOG Galaxy inoltre verrà adattato graficamente e strutturalmente alla nuova iniziativa. I giocatori potranno decidere liberamente se scaricare gli update o se ignorarli perché soddisfatti della vecchia versione del gioco. C'è anche la funzione di rollback per tornare indietro a una precedente versione nel caso l'update installato fornisca prestazioni peggiori o introduca delle feature indesiderate. Sulla base delle statistiche relative alle installazioni degli update e ai rollback, inoltre, gli sviluppatori possono farsi un'idea su quali sono le caratteristiche di gioco più apprezzate dal pubblico.

Altri dettagli sull'iniziativa si trovano qui.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala29 Gennaio 2016, 10:43 #1
Ooh, bella la moda di fare una fase beta a pagamento

Quelli del marketing sono dei geni.
zyrquel29 Gennaio 2016, 11:49 #2
Originariamente inviato da: Portocala
Ooh, bella la moda di fare una fase beta a pagamento

sempre meglio della moda di pagare per nulla, qua almeno puoi giocare fin da subito e se va male hai pure il rimborso assicurato antro 14giorni
frankbald01 Febbraio 2016, 22:07 #3
GOG sempre bravissime persone

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^