Blizzard vince causa contro Bossland, azienda specializzata nella creazione di software di cheating

Blizzard vince causa contro Bossland, azienda specializzata nella creazione di software di cheating

Bossland è un'azienda specializzata nella creazione di software per l'uso di cheat nei videogiochi, inclusi i bot per World of Warcraft.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:31 nel canale Videogames
World of WarcraftBlizzard
 

Blizzard ha diramato un comunicato stampa con il quale commenta la vittoria nella causa contro Bossland GmbH presso la Corte Federale di Giustizia tedesca (Bundesgerichtshof).

Bossland si occupa della creazione di software che automatizzano le azioni dei personaggi in gioco, danneggiando l'esperienza dei giocatori reali, inondando e rovinando il mercato degli oggetti in gioco, e sbilanciando l'economia di gioco per garantire un vantaggio personale ad alcuni individui.

World of Warcraft

La più alta corte giuridica della Germania in materia di atti civili e criminali ha decretato che Bossland si è dedicata ad attività illecite attraverso la creazione e la distribuzione di questi bot per World of Warcraft. Inoltre, la corte ha deliberato a favore di Blizzard in una causa parallela contro la stessa azienda per un reato di violazione del copyright.

"La nostra missione è garantire un'esperienza di gioco ottimale per tutti i giocatori e la difesa delle nostre proprietà intellettuali, pertanto siamo molto soddisfatti della decisione della corte", si legge nel comunicato Blizzard. "Non abbiamo altri dettagli da fornire al momento, se non ribadire ancora una volta che continueremo a difendere i nostri prodotti per mantenere un ambiente di gioco equo per chiunque".

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
al13502 Febbraio 2017, 21:53 #1
non c'è mai limite alla monnezza.
frega un cavolo se lo fai per soldi, aiuti la gente a BARARE.
fa schifo gia solo questo. impiccatevi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^