offerte prime day amazon

SteamSpy smetterà di funzionare dopo cambio di regole per la privacy di Steam

SteamSpy smetterà di funzionare dopo cambio di regole per la privacy di Steam

SteamSpy è un sito che raccoglie statistiche sull'andamento dei giochi più popolari e più venduti sulla nota piattaforma Valve

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Videogames
Steam
 

SteamSpy ha annunciato di essere impossibilitato a portare avanti il proprio servizio dopo il recente cambio di regole per la privacy praticato su Steam. Si tratta del sito web largamente usato nel settore perché traccia la resa in termini di vendite e di popolarità dei giochi presenti sul catalogo di Steam.

Valve, infatti, ha recentemente annunciato l'introduzione di nuove opzioni che consentono ai giocatori di decidere chi può vedere i dettagli del loro profilo, come gli acquisti effettuati in passato, le liste dei desideri e il quantitativo di tempo dedicato a ciascun titolo. Quello che non si dice nel post è che di default tutte le informazioni dei profili vengono nascoste, il che rende impossibile a SteamSpy di essere adeguatamente rifornito di dati per potersi aggiornare.

"Il funzionamento di SteamSpy fino a oggi si è basato sul fatto che queste informazioni sono state visibili e non è in grado di funzionare in altro modo", ha infatti spiegato il fondatore del sito, Sergey Galyonkin, su Twitter.

Il quale ha aggiunto, dopo aver ricevuto molte segnalazioni dagli utenti del suo sito, che tutti i dati precedenti e le analisi rimarranno su SteamSpy come archivio. Allo stesso tempo, SteamSpy, dopo questa modifica alle regole di privacy, non potrà aggiornarsi come ha fatto fino ad ora.

SteamSpy traccia i dati e le statistiche sui giochi di Steam
Non ci sarà dunque altro modo per accedere a queste informazioni, al di là degli strumenti ufficiali di Steam, perché Valve impedisce ai suoi partner di inoltrare le statistiche sulle vendite a terze parti.

"Rimarrà comunque possibile fare delle stime sulle vendite e sui giocatori contemporanei", ha scritto ancora Galyonkin. "Ma lo si potrà fare solo manualmente e comunque il dato finale sarà meno preciso. Purtroppo, questo processo non si può più automatizzare".

SteamSpy è una fonte inesauribile di dati, utilissima anche e soprattutto per le aziende che creano contenuti. Ad esempio, grazie a SteamSpy è recentemente emerso che lo 0,5% dei giochi presenti nel catalogo di Steam incide per il 50% sulle vendite complessive realizzate su Steam nel corso dell'anno, le quali ammontano a oltre 4,3 miliardi di dollari.

Se Valve decidesse di fare un passo indietro su questa opzione, SteamSpy potrebbe riprendere a funzionare come ha fatto negli ultimi anni. Ma, secondo Galyonkin, Valve non cambierà idea in proposito.

Da più parti, e soprattutto da parte degli sviluppatori, la decisione di Valve è stata criticata perché rischia di compromettere la trasparenza dell'industria. Mike Rose, veterano dell'industria e fondatore della software house indipendente No More Robots, è di questo avviso secondo le dichiarazioni rilasciate a GamesIndustry.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
thresher325317 Aprile 2018, 11:02 #1
Brutta cosa, Steamspy era comodissimo. Purtroppo Steam ha dovuto adeguarsi alle normative EU sulla privacy, anche se a livello personale dico che questo è uno dei tanti cambi alla policy di Valve per fare una piattaforma sempre più scomoda da utilizzare (i notevoli magheggi al trading, Steamguard con le sue regole insane, il region lock ancora più asfissiante che in passato, ecc).
jyk17 Aprile 2018, 11:33 #2
Da utente non mi pare cambi nulla sulla fruizione di steam.
Quindi, per quale motivo più scomodo?
thresher325317 Aprile 2018, 11:39 #3
Originariamente inviato da: jyk
Da utente non mi pare cambi nulla sulla fruizione di steam.
Quindi, per quale motivo più scomodo?


Molti siti come isthereanydeal, Steamgifts, Steamspy e Steamdb utilizzano l'accesso al profilo per raccogliere statistiche e fornire altre funzioni utili come il controllo degli sconti, sincronizzazione del profilo dei siti e altra roba che adesso o non funziona più o bisogna andare a modificare manualmente le impostazioni della privacy.
Non è una cosa che riguarda strettamente Steam in sè, ma per chi usa queste funzionalità si ritrova con le carte in tavola mischiate.
ningen17 Aprile 2018, 11:48 #4
Peccato, assieme a steam charts è un utile strumento per capire come stavano andando veramente alcuni giochi, senza il filtro delle sviolinate e delle panzanate che raccontano i siti videoludici che li recensiscono e li promuovono.
Si perchè negli ultimi anni chi scrive le recensioni non fa altro che fare pubblicità ai soliti noti, consigliando a noi giocatori schifezze colossali o spacciando titoli mediocri per capolavori e venendo meno al lavoro per cui dovrebbero essere pagati ed all'onestà intellettuale che dovrebbero avere nei confronti dei videogiocatori (vedi i casi assurdi di giochi pompatissimi come No man sky o Destiny 2 e molti altri), motivo per il quale mi sto sempre più allontanando da questi ambienti malsani ed uso altri strumenti più genuini per valutare un'acquisto ovvero il parere di altri veri videogiocatori (che siano per lo meno argomentati come si deve) o il mio buon senso che ho maturato in anni passati a videogiocare.
fraussantin17 Aprile 2018, 21:57 #5
Originariamente inviato da: thresher3253
Molti siti come isthereanydeal, Steamgifts, Steamspy e Steamdb utilizzano l'accesso al profilo per raccogliere statistiche e fornire altre funzioni utili come il controllo degli sconti, sincronizzazione del profilo dei siti e altra roba che adesso o non funziona più o bisogna andare a modificare manualmente le impostazioni della privacy.
Non è una cosa che riguarda strettamente Steam in sè, ma per chi usa queste funzionalità si ritrova con le carte in tavola mischiate.


Non è proprio così , per quanto riguarda sconti info ecc non cambierà niente.

Saranno solo le statistiche di ore di gioco , e dati di vendita regione per regione a divenire falsati.

Però quello che è successo con facebook è stata una dura lezione .
Se valve ricevesse una denuncia simile a quella di facebook nom reggerebbe il colpo.

Dispiace , sopratutto per i piccoli dev ma pazienza.
thresher325317 Aprile 2018, 22:29 #6
Originariamente inviato da: fraussantin
Non è proprio così , per quanto riguarda sconti info ecc non cambierà niente.

Saranno solo le statistiche di ore di gioco , e dati di vendita regione per regione a divenire falsati.

Però quello che è successo con facebook è stata una dura lezione .
Se valve ricevesse una denuncia simile a quella di facebook nom reggerebbe il colpo.

Dispiace , sopratutto per i piccoli dev ma pazienza.

La wishlist di itad con le notifiche non funzionava più fino a ieri. Steamgifts invece ha dato problemi con le nuove impostazioni con conseguenti giveaway falsati e SGtools che negava a tutti l'accesso, quindi proprio indolore non è stato.
Dato che molti siti anche abbastanza corposi come utenza si appoggiano esternamente a Steam sarebbe stato quantomeno cortese (se non dovuto) avvisare gli amministratori prima di fare modifiche all'improvviso.
fraussantin17 Aprile 2018, 22:33 #7
Originariamente inviato da: thresher3253
La wishlist di itad con le notifiche non funzionava più fino a ieri. Steamgifts invece ha dato problemi con le nuove impostazioni con conseguenti giveaway falsati e SGtools che negava a tutti l'accesso, quindi proprio indolore non è stato.
Dato che molti siti anche abbastanza corposi come utenza si appoggiano esternamente a Steam sarebbe stato quantomeno cortese (se non dovuto) avvisare gli amministratori prima di fare modifiche all'improvviso.


A me ha sempre funzionato e ho sempre ricevuto correttamente le notifiche.

Forse non avevi messo la spunta sulla nuova casella in privacy?

Ovvio che se vuoi usare questi servizi devi acconsentire.

Il problema sarà per noi che li usiamo avere i dati di chi non li vuole usare , ed è giusto così.

Per quanto riguarda avvisare gli altri siti , cosa vuoi che freghi a valve.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^