Infinity: il nuovo progetto di Disney basato su tecnologia Nfc

Infinity: il nuovo progetto di Disney basato su tecnologia Nfc

Disney rivela una nuova piattaforma capace di accogliere differenti franchise e con il supporto allo scan di giocattoli interattivi.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 13:31 nel canale Videogames
 

Disney ha rivelato attraverso un live webcast i suoi piani su un nuovo progetto che condivide diverse caratteristiche con i giochi della serie Skylanders di Activision. Disney Infinity viene così descritta come una piattaforma interattiva che unisce diversi personaggi dell'universo Disney all'interno di un unico mondo interattivo.

Disney University

A partire dal prossimo giugno, Disney metterà sul mercato dei giocattoli interattivi che riprodurranno i suoi personaggi più famosi, che i giocatori potranno usare all'interno dei cosiddetti Playset. Questi ultimi vengono descritti come mondi differenti fra di loro, ognuno dei quali ha le proprie regole e gameplay specifico, a seconda del franchise su cui è basato.

In alternativa, sarà, più semplicemente, possibile collezionare i personaggi Disney all'interno di uno scenario preparato appositamente, chiamato Toy Box.

Qui si possono giocare delle avventure preparate dagli sviluppatori di Disney, o addirittura create dagli stessi giocatori. Secondo Disney, qualsiasi cosa presente nella Toy Box è modificabile a piacimento dai giocatori: proprio come in LittleBigPlanet sarà possibile cambiare i personaggi che vi si trovano e anche lo stesso mondo di gioco.

Specularmente a Lbp, le esperienze di gioco possibili all'interno di questo mondo sono di tipo platforming 2D, kart racing e di gameplay in mondi aperti.

Il trasferimento del personaggio all'interno del mondo di gioco funziona in maniera simile a Skylanders. C'è una sorta di portale sul quale va collocato uno dei giocattoli interattivi. Sfruttando tecnologia simile a Nfc, il sistema è in grado di riconoscere la base del giocattolo e di materializzare il corrispettivo personaggio all'interno del videogioco.

Disney Infinity sarà una piattaforma trasversale fra tutti i formati, tra i quali vengono contemplate le console, il PC e i dispositivi portatili. A giugno ci saranno tre Playset iniziali: Monsters University, I Pirati dei Caraibi e Gli Incredibili, con 20 giocattoli subito disponibili. Altri Playset e giocattoli arriveranno invece nel corso dell'anno.

Nello Starter Pack, inoltre, i giocatori troveranno il disco con il gioco, tre giocattoli e due Power Disc, ovvero il corrispettivo del portale di Skylanders di cui abbiamo già parlato.

Il Playset su Gli Incredibili è un gioco d'azione ad ambientazione urbana contestualizzato in un mondo aperto, dove i protagonisti devono combattere contro robot e altri tipi di nemici. I giocatori sono altresì in grado di creare i propri edifici personalizzati.

Anche Monsters University è basato su gameplay in mondo aperto, focalizzandosi sulla rivalità fra due scuole mentre i giocatori devono spaventare i bambini che vogliono recarsi nella scuola avvesaria. I Pirati dei Caraibi, invece, prevede viaggi sui mari, l'esplorazione di isole misteriose e battaglie contro le navi di altri pirati. Tutti i Playset comprenderanno modalità multiplayer, con la possibilità di giocare in due sullo stesso sistema tramite split screen.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
JackZR16 Gennaio 2013, 14:06 #1
Sta moda delle miniature per i videogiochi mi sembra solo un modo come un altro di fare soldi su giochi che già non costano poco.
II ARROWS16 Gennaio 2013, 14:11 #2
Ma la piantiamo di tirar dentro little big planet ogni qual volta un gioco inserisce un componente che NON È STATO INVENTATO da little big planet?

Non se ne può più! Basta dimostrare ignoranza! Lo abbiamo capito che la maggior parte dei giornalisti non sanno un tubo dei videogiochi e della sua storia.
acerbo16 Gennaio 2013, 14:41 #3
Io non ho capito un cazzo ...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^