Google, grosso annuncio gaming previsto per il 19 Marzo

Google, grosso annuncio gaming previsto per il 19 Marzo

In occasione della Game Developers Conference Google potrebbe svelare i propri piani su Project Stream, la piattaforma per l'esecuzione di videogiochi in streaming anche su macchine non necessariamente potenti

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Videogames
Google
 

A metà gennaio si è concluso il periodo di prova di Project Stream con Assassin's Creed Odissey e, dopo circa un mese, Google torna a parlare di gaming insieme ad un misterioso evento che terrà nel mese di marzo. L'azienda di Mountain View ha inviato gli inviti per una presentazione del 19 Marzo in cui probabilmente si parlerà di videogiochi e dello stesso Project Stream. Nell'invito si vede solo la fine di un tunnel.

Con Project Stream Google ha cercato di rispondere alle sfide tipiche dell'esecuzione di un videogioco in streaming, i cui fotogrammi vengono renderizzati da un computer remoto e trasmessi anche su dispositivi con hardware non dedicato al gaming. È un settore a cui partecipano già alcuni concorrenti, con lo streaming che potrebbe rivoluzionare il mercato gaming così come lo streaming ha già fatto con musica e film.

Come primo passo Google sta espandendo la sua infrastruttura cloud per rispondere alle esigenze di una piattaforma di questo tipo, competendo così in maniera diretta con NVIDIA e, presto, anche con Microsoft. Con Project Stream i primi utenti hanno potuto utilizzare la tecnologia con un titolo AAA per console direttamente su Chrome, sia su Mac, sia su Windows, sfruttando una connessione internet da almeno 25 Mbps.

Se l'evento del 19 marzo sarà su Project Stream, inoltre, è probabile che Google sfrutterà la GDC per offrire ulteriori dettagli sul modo in cui gli sviluppatori di terze parti potranno portare i loro giochi sulla piattaforma. Secondo alcune indiscrezioni Google ha lavorato per tutto il 2018 su un progetto chiamato "Yeti", che veniva descritto come un servizio con hardware correlato (sotto forma di un dongle alla Chromecast) legato al gaming.

Nel 2018, inoltre, la compagnia ha assunto un veterano del mondo PlayStation e altri sviluppatori gaming di alto livello. Google non vuole quindi lasciare scoperto il settore del videogioco, ma per saperne di più sui piani della compagnia bisogna aspettare l'annuncio ufficiale del 19 Marzo che si terrà in occasione della Game Developers Conference.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
WarSide21 Febbraio 2019, 09:48 #1
Come uccidere definitivamente la pirateria: niente piu' console, ti streammo il gioco direttamente sulla tv.

Forse tra 5 anni le reti riusciranno a stare al passo.
futu|2e21 Febbraio 2019, 10:59 #2
Dubito che bastino 5 anni per poter streammare in 2k in tutta Italia.
sintopatataelettronica21 Febbraio 2019, 22:32 #3
Originariamente inviato da: WarSide
Come uccidere definitivamente la pirateria


Mah.

Secondo me è come uccidere definitivamente il gaming, più che altro.

Meno libertà più vincoli e nessuna garanzia.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^