Zynga licenzia 520 impiegati: adesso penserà soprattutto al mobile

Zynga licenzia 520 impiegati: adesso penserà soprattutto al mobile

Il 18% della forza lavoro di Zynga è stato licenziato. Chiusi gli uffici di New York, Dallas e Los Angeles.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:01 nel canale Videogames
 

I licenziamenti interesseranno tutte le parti della nota compagnia di social gaming, e segneranno un altro passo nel processo di transizione verso il mobile. Zynga ha infatti confermato ufficialmente di aver licenziato 520 impiegati, corrispondenti al 18% della forza lavoro della compagnia.

Zynga

L'obiettivo è quello di tagliare 80 milioni di dollari in costi per il personale. Con questo annuncio Zynga evidenzia delle grosse difficoltà soprattutto per quanto riguarda il suo business sul web. La compagnia è stata quotata in borsa nel 2011, quando l'azienda è stata valutata 9 miliardi di dollari. Adesso il suo valore è stimato in 2,4 miliardi di dollari.

Zynga deve concentrarsi su progetti a lungo termine che possano garantire entrate sicure. La situazione che sta attraversando evidenzia, al contempo, come monetizzare sul mobile, ormai focus della compagnia, sia molto più difficile che monetizzare sul web, perlomeno rispetto a circa un paio di anni fa, quando Zynga dominava il settore del social gaming su web.

Il declino del business web di Zynga è stato più drastico del previsto e la crescita del business mobile più lenta di quanto sarebbe servito per colmare i vuoti lasciati dal web. Il titolo di Zynga è stato sospeso per eccesso di ribasso nelle ore successive all'annuncio. Quando le contrattazioni sono riprese aveva perso 11,6 punti percentuali e si era attestato su $2.99 per azione.

David Ko, chief operating officer di Zynga, aveva in passato parlato di "barriere" per mantenere i costi della compagnia sotto controllo. 18 giochi, infatti, sono stati sospesi negli ultimi mesi, mentre metà della forza lavoro di Zynga è ormai allocata sul mobile.

Il processo dei licenziamenti sarà completato nel mese di agosto, quando Zynga avrà un costo di ristrutturazione ante imposte tra 24 e 26 milioni di dollari nel secondo trimestre, e tra 2 e 5 milioni di dollari nel terzo. Per quanto riguarda il secondo trimestre, Zynga prevede adesso una perdita netta tra 39 e 28,5 milioni di dollari. Nonostante i cali che si stanno registrando per tutti i giochi Zynga, FarmVille continua ad andare bene, sostenendo economicamente la compagnia.

Alla fine del primo trimestre fiscale, Zynga contava complessivamente 2.902 dipendenti. Secondo voci non ancora confermate, all'interno dell'azione di chiusura degli studio sarebbe prevista anche la chiusura di OMGPOP, il team che ha creato Draw Something e Draw Something 2, e che Zynga ha acquisito nel marzo del 2012 per 200 milioni di dollari. Gli altri studi coinvolti nella ristrutturazione sarebbero quello di Dallas, che ha curato CastleVille, e quello di Los Angeles, artefice di Empires & Allies.

Mark Pincus, CEO e fondatore di Zynga, recentemente ha tagliato il proprio stipendio a un dollaro, e ha incrementato le retribuzioni di alcuni dirigenti chiave della compagnia, onde evitare una fuga di cervelli. "Oggi è un giorno molto duro per la nostra azienda ed emozionale se si considerano le sorti di molti dei nostri dipendenti", ha scritto Pincus in una lettera alla community di Zynga. "Stiamo dando un doloroso addio al 18% dei nostri fratelli e sorelle in Zynga. L'impatto di questi licenziamenti si farà sentire in ogni settore della società".

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ripe04 Giugno 2013, 10:19 #1
Questi creano e scoppiano bolle proprio come se fossero dentro a un videogioco...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^