Zelda salva Link in un Fan Hack di Legend of Zelda

Zelda salva Link in un Fan Hack di Legend of Zelda

Cosa succederebbe se Link rimanesse prigioniero in una stanza e aspettasse di essere salvato? Semplice, dovrebbe essere Zelda a combattere per salvare Hyrule.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:51 nel canale Videogames
 

Kenna W. si occupa di animazioni a livello professionale e, perseguendo un sogno che aveva fin da bambina, ha modificato gli sprite della ROM originale di Legend of Zelda, immergendo i giocatori dentro un radicale cambiamento di prospettiva. Nel fantasioso mondo di Hyrule, Link diventa il personaggio da salvare, mentre il giocatore controlla la principessa Zelda.

Legend of Zelda

Il vecchissimo gioco per il NES a 8 bit ha dunque una nuova eroina secondo la rivisitazione proposta da Kenna. Quest'ultima dice di essersi ispirata a un altro Fan Hack simile: ovvero quello di Donkey Kong che rende possibile salvare Mario impersonando Pauline.

"Mi sarebbe piaciuto giocare Zelda da questa prospettiva anche tanti anni fa. Adesso che sono adulta e ho delle cononoscenze tecniche mi sono detta: 'perché non costruire io stessa questa versione del gioco?'"

Kenna ha usato un tool di animazione degli sprite chiamato Tile Layer Pro e ha modificato tutte le originali animazioni di Link, in modo che lo storico protagonista del gioco sembri la principessa Zelda. Il tool, secondo l'autrice, non permette di modificare i colori dei personaggi, per cui Zelda vestiva originalmente un abito di colore verde proprio come l'originale Link. In seguito, grazie all'aiuto del fidanzato Simon, Kenna è riuscita a cambiare anche il colore dell'abito.

I due hanno modificato, poi, la sequenza di introduzione del gioco e la fine in modo da cambiare i riferimenti "salva Zelda" con "salva Link".

Secondo Kenna, su internet si trovano tantissimi strumenti che consentono di modificare i giochi molto vecchi come Legend of Zelda, uscito originariamente nel 1986. L'autrice della mod sostiene che si possono realizzare Fan Hack come questo anche senza possedere una conoscenza approfondita della programmazione. Le sono serviti solamente tre giorni di duro lavoro per portare a compimento il progetto.

Sul blog di Kenna ci sono tutti i riferimenti per scaricare la sua patch, così come la ROM originale di Legend of Zelda. Si può eseguire la modifica con l'emulatore NES, ma trovate tutti i dettagli e le istruzioni su come giocare sul blog indicato.

Kenna sostiene di amare la serie e non è certamente contraria a Link. La sua mod non vuole essere una campagna "anti-Link", insomma: "È molto bello giocare come Zelda", dice. "È un'emozione unica e indescrivibile. Dovreste provare questa versione del gioco per capirlo".

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
piererentolo18 Marzo 2013, 16:12 #1
In effetti non ho mai capito perchè il gioco si chiami Zelda visto che il protagonista è Link... a logica Supermario dovrebbe chiamarsi "Peach Story"
Baboo8518 Marzo 2013, 16:20 #2
Una volta tanto e' la principessa che salva l'eroe carina come idea.

Dovrebbero farlo anche con Super Mario, almeno la principessa inizia a disciularsi per salvare il povero Mario dopo che per anni l'ha inseguita anche per castelli sbagliati...
rvrmarco19 Marzo 2013, 09:31 #3
Originariamente inviato da: piererentolo
In effetti non ho mai capito perchè il gioco si chiami Zelda visto che il protagonista è Link... a logica Supermario dovrebbe chiamarsi "Peach Story"


perchè originariamente la protagonista doveva essere proprio Zelda, è stato cambiato in itinere per rispondere a quelle che sembravano essere le tendenze del momento.
piererentolo19 Marzo 2013, 17:40 #4
Originariamente inviato da: rvrmarco
perchè originariamente la protagonista doveva essere proprio Zelda, è stato cambiato [U]in itinere[/U] per rispondere a quelle che sembravano essere le tendenze del momento.


Mamma come parli apparecchiato!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^