Yakuza 3 arriva in occidente

Yakuza 3 arriva in occidente

Sony rilascerà anche in occidente uno dei giochi di maggior successo per PlayStation 3 in Giappone.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 13:49 nel canale Videogames
SonyPlaystation
 

Attraverso il blog ufficiale di PlayStation, Sony fa sapere che finalmente rilascerà in occidente Yakuza 3, esclusivamente in formato PlayStation 3. Si tratta di uno dei maggiori successi di critica e di pubblico per PlayStation 3 in Giappone. In questa nazione è stato rilasciato nello scorso febbraio.

"Dopo mesi di richieste, tantissime indiscrezioni e tante dimostrazioni di affetto da parte dei fan, finalmente possiamo annunciare quello che tutti si aspettano: Yakuza 3 sta per arrivare in occidente", si legge nel blog. Il gioco verrà rilasciato nel corso del mese di marzo, rimarrà parlato in giapponese ma avrà i sottotitoli in inglese. Sul blog che abbiamo segnalato nel primo paragrafo è possibile interfacciarsi con gli sviluppatori commentando il post.

La storia della serie Yakuza è costruita intorno a Kazuma Kiryu, che ha terminato di scontare i 10 anni di reclusione inflittagli dalla giustizia per la sua militanza presso l'organizzazione criminale Yakuza. La serie ha saputo conquistare la popolarità grazie all'originale prospettiva che fornisce sulla cultura Yakuza e su ciò che le sta intorno.

Le vicende di Yakuza 3 sono ambientate nel quartiere a luci rosse Kamuro-cho, dove abita Kiryu che ormai ha abbandonato la vita criminale. Gli intrecci con le organizzazioni malavitose, tuttavia, rimangono e Kiryu sarà costretto a riallacciare i rapporti con il clan Toujoukai oer difendere l'orfanotrofio che ha creato dopo essersi ritirato dai crimini.

Il fulcro del gameplay riguarda i combattimenti: il protagonista può utilizzare quasi tutti gli oggetti presenti nello scenario e può interagire con quest'ultimo In questo nuovo capitolo ci saranno anche tanti mini-giochi. Kiryu, infatti, può cantare al karaoke, giocare a biliardo, al bowling, a golf, e così via. Il quartiere Kamuro-cho riproduce il quartiere realmente esistente Kabuki-cho. Il gioco si caratterizza anche per tutta una serie di contenuti adulti.

Lo sviluppatore interno a Sega che lavora tradizionalmente sugli Yakuza sta già sviluppando il quarto episodio, che è stato svelato per la prima volta allo scorso Tokyo Game Show.

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Severnaya09 Dicembre 2009, 13:57 #1
è la versione giapponese di Mafia?!
TRF8309 Dicembre 2009, 14:08 #2
Più o meno, via.. Ho giocato ai primi due su PS2 e devo dire che non erano malaccio, e la storia era ben strutturata/sviluppata. (c'erano anche i "trucchetti" da adulti per guadagnare un extra salutare..come in GTA) Il punto debole erano i combattimenti..poche mosse, fanno sì che tutto diventi ripetitivo. inoltre non c'erano molte missioni secondarie a dare longevità..
La cosa che mni preoccupa, è che usirà a Marzo..vicino a titoli come God of War III, GT5 (in jap, almeno..chissà da noi! T-T) e Final Fantasy XIII...
mau.c09 Dicembre 2009, 14:22 #3
qual'è il motivo di tutto questo? pressioni politiche per disincentivare l'esportazioni che parlano di mafia giapponese? il giappone cerca di difendere la sua immagine?

cosa gli impediva di fare una versione in inglese e lanciare il gioco in tutto il mondo già a inizio anno? visto che c'era pure richiesta... figurati quanto sono contenti gli americani di giocare con i sottotitoli...
Simedan198509 Dicembre 2009, 14:23 #4
Per me lo possono anche lasciare in oriente....
riva.dani09 Dicembre 2009, 17:12 #5
Originariamente inviato da: mau.c
qual'è il motivo di tutto questo? pressioni politiche per disincentivare l'esportazioni che parlano di mafia giapponese? il giappone cerca di difendere la sua immagine?

cosa gli impediva di fare una versione in inglese e lanciare il gioco in tutto il mondo già a inizio anno? visto che c'era pure richiesta... figurati quanto sono contenti gli americani di giocare con i sottotitoli...


Premetto che non ho una PS3, e se ce l'avessi non comprerei questo gioco. Però immagino che se ci fosse stata davvero un'enorme richiesta lo avrebbero presentato anche qui da noi e in America. Penso che sia richiesto a gran voce, ma solo da una nicchia di giocatori.

Quanto alla lingua, certi giochi guadagnano molto lasciando le voci giapponesi e mettendo i sottotitoli. Vedi Shadow of the Colossus su PS2, gioco splendido IMHO (anche se molto particolare).
TROJ@N09 Dicembre 2009, 18:28 #6
Che graficaccia
CUBIC8409 Dicembre 2009, 18:30 #7
Un motivo in più per comprare la Ps3
mau.c09 Dicembre 2009, 18:49 #8
Originariamente inviato da: riva.dani
Premetto che non ho una PS3, e se ce l'avessi non comprerei questo gioco. Però immagino che se ci fosse stata davvero un'enorme richiesta lo avrebbero presentato anche qui da noi e in America. Penso che sia richiesto a gran voce, ma solo da una nicchia di giocatori.

Quanto alla lingua, certi giochi guadagnano molto lasciando le voci giapponesi e mettendo i sottotitoli. Vedi Shadow of the Colossus su PS2, gioco splendido IMHO (anche se molto particolare).


scusa ma in giapponese lo apprezzano in 3 o 4. per quanto possa essere fatto da cani dal giapponese è sempre meglio la traduzione per quanto mi riguarda...
Afterandre09 Dicembre 2009, 19:24 #9
Originariamente inviato da: Severnaya
è la versione giapponese di Mafia?!


No, Mafia non c'entra nulla... Direi invece che è un po' il discendente spirituale di Shenmue
Afterandre09 Dicembre 2009, 19:28 #10
Originariamente inviato da: mau.c
scusa ma in giapponese lo apprezzano in 3 o 4. per quanto possa essere fatto da cani dal giapponese è sempre meglio la traduzione per quanto mi riguarda...


Mmhhh io quoto decisamente riva.dani, il parlato originale in questo caso fa salire a mille l'atmosfera!

Più che dell'assenza del parlato inglese, io mi lamenterei della mancanza dei [U]sottotitoli ITA[/U], quelli sì che fanno comodo...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^